Tre modi per utilizzare i sondaggi per aumentare le vendite di e-commerce

Il sondaggio è un punto fermo nella nostra società e risale a 1824, quando fu usato per misurare l'interesse del pubblico per le imminenti elezioni presidenziali. Da allora, le indagini sono state utilizzate per svolgere ricerche, misurare l'efficacia di alcune persone e valutare i livelli di soddisfazione dei clienti. L'ultimo in particolare è più rilevante per l'e-commerce. I sondaggi forniscono informazioni chiave che possono rivelare molto sull'esperienza del cliente con il tuo negozio. Di conseguenza, puoi incorporare il feedback nelle operazioni del tuo negozio e migliorarlo, in ultima analisi, migliorando il tuo marchio e le cifre di vendita.

L'arte del sondaggio

La prima cosa che devi fare prima di inviare sondaggi ai clienti è scegliere una piattaforma che funzioni meglio per te. Ci sono molte opzioni là fuori, quindi hai tempo per cercare e valutare su ognuna di esse. Prova a trovare un sistema di sondaggi in grado di soddisfare i tuoi punti di forza e le tue dimensioni. Ad esempio, non si vuole rimanere bloccati con un programma progettato per imprese multinazionali se si è ancora in modalità di avvio. Puoi anche dare un'occhiata ai modelli di design delle piattaforme per vedere se i loro motivi e colori si fondono con il tuo marchio.

Dopo aver scelto il tuo programma di sondaggio, ora devi creare il contenuto del sondaggio. In genere, desideri rimanere il più breve possibile quando invii un sondaggio. È necessario creare una riga di titolo concisa che comunichi al cliente in che cosa consiste l'indagine. Per le domande stesse, prova a rendere i sondaggi fattibili in meno di 10 minuti. Desiderate che i clienti rimangano nitidi e concentrati in modo che il loro feedback sia puntuale. Se rendi le cose troppo lunghe e scoraggianti, probabilmente abbandoneranno il sondaggio a metà strada o saranno distratti da altre cose.

Pensa ad altri modi in cui puoi motivare le persone a compilare i tuoi questionari. Contempla aggiungendo un concorso o un coupon a ogni sondaggio in modo da poter costruire la tua banca di risposta più velocemente. Più risposte hai, più accurati saranno i tuoi dati. Dopotutto, se si lavora con una piccola dimensione del campione, l'aggregato sarà distorto in una certa direzione imprecisa.

Scoprire quali prodotti vogliono i clienti

L'utilizzo di sondaggi online è un modo semplice per valutare quali tipi di beni risuonano meglio con il pubblico. È possibile utilizzare questi dati per orientare la direzione della linea di prodotti o trovare nuove offerte che possano attirare le persone. Da un case study di Google Consumer Surveys, il negozio di giocattoli online di animali PrideBites è stato in grado di utilizzare sondaggi per identificare le caratteristiche chiave che i proprietari di animali domestici si aspettano quando acquistano giocattoli. Il sondaggio distribuito conteneva nove domande che spiegavano il costo medio previsto del giocattolo per animali domestici, le caratteristiche importanti per un giocattolo e i modi tipici con cui un giocattolo viene utilizzato.

Dopo che il sondaggio è uscito e sono arrivate migliaia di risposte, PrideBites ha dato un'occhiata a tutti i dati e ha iniziato a offrire più prodotti in grado di soddisfare i desideri e le aspettative dei clienti. Ad esempio, l'azienda ha imparato che i proprietari di solito non giocano con i cani nell'acqua. Di conseguenza, le funzionalità di impermeabilità non erano più prioritarie. Inoltre, i risultati del sondaggio hanno mostrato che le persone si aspettavano che il giocattolo medio rimanesse intorno alla fascia di prezzo di $ 10. Puoi teoricamente applicare questa informazione alla tua linea di prodotti, sottolineando premiere, beni di lusso. Infine, PrideBites ha scoperto che la durata era di gran lunga (41.7%) la caratteristica più ricercata in un giocattolo. La società sapeva già da statistiche generali sulla durabilità, ma non fino a questo punto. Inutile dire che i giocattoli di gomma hanno iniziato a popolare di più il negozio di ecommerce.

Eliminare i problemi prima che vengano visualizzati di nuovo

Da un caso di studio Key Survey che coinvolge National Dodge, alcuni concessionari Dodge hanno inviato automaticamente sondaggi online ai clienti non appena gli acquisti sono stati effettuati. Questi concessionari volevano sapere se il processo di acquisto dell'auto fosse il più agevole possibile per le persone e ha posto le domande appropriate. Come erano tempi di attesa? Cosa ne pensi dei nostri prezzi? La consegna è stata perfetta? Quello che Dodge National alla fine ha costruito è stato un profilo di visita del cliente che mostrava i punti di forza e di debolezza di ogni concessionaria Dodge.

Puoi applicare questa strategia all'e-commerce inviando domande che parlano dell'esperienza di acquisto online. Invece di chiedere informazioni sui prezzi, invita i tuoi clienti a valutare in che misura il tuo sito carica ed elabora le transazioni. L'ottimizzazione del sito è in realtà un aspetto importante del tuo negozio poiché i tempi di caricamento lunghi sono noti per costringere le persone ad abbandonare i propri carrelli. Se chiedi informazioni sulla qualità del servizio clienti, puoi scoprire quali agenti offrono il meglio e usarli durante le opportunità di alta leva. Puoi anche chiedere ai clienti di criticare il tuo sito mobile e vedere quali funzioni funzionano meglio da un dispositivo mobile. Ciò che chiedi al tuo cliente dipende interamente da te e, se stai cercando di identificare specifici punti deboli, i sondaggi sono un ottimo strumento.

Market Intelligence a basso costo

Se gestisci un piccolo negozio online, è probabile che tu non abbia il budget per uno studio formale di ricerche di mercato. Sondaggi online possono colmare questa lacuna in modo da poter toccare con mano le pulsazioni del mercato. A partire dal un altro case study con Google Consumer Surveys, il venditore di borse a tracolla Timbuk2 ha inviato sondaggi chiedendo la sua percezione del marchio. Ai clienti è stato chiesto come hanno incontrato per la prima volta il marchio Timbuk2 e la consapevolezza generale dei prodotti del negozio. L'azienda ha quindi preso i dati da queste due domande e ha spostato le risorse di marketing nelle aree in cui hanno avuto maggior successo. In particolare, Google Consumer Surveys può risolvere le risposte in base a una serie di criteri definiti dall'utente, tra cui età e sesso. Questa è la strada da percorrere se vuoi fare una spinta verso una specifica fascia demografica.

Hai anche la possibilità di chiedere perché i clienti sono rimasti fedeli al tuo marchio e non ai tuoi concorrenti. In questo modo puoi vedere le ragioni alla base della fedeltà dei clienti. Le risposte per questo potrebbero variare da piccole cose come prezzi e passaparola a tendenze molto più grandi come cambiamenti nella mentalità del consumatore e un mercato più ampio. Se si scopre che un cliente utilizza il tuo negozio perché non ci sono altre opzioni là fuori, lui o lei probabilmente salterà il turno non appena compare un'alternativa. È importante conoscere il punteggio del tuo promotore netto perché più i tuoi clienti sono felici, più è probabile che inviino alcuni referral a modo tuo.

Conclusione

I sondaggi online sono un ottimo modo per raccogliere informazioni dalla tua base di clienti senza dover spendere un sacco di soldi. Puoi trovare facilmente i modi per migliorare le tue operazioni di e-commerce, quali tipi di prodotti sono maggiormente in sintonia con i tuoi clienti e i metodi per migliorare l'esperienza del cliente. Tuttavia, è necessario dedicare un po 'di tempo e impegno agli sforzi del sondaggio. Prima di lanciare una campagna di sondaggi, prova a delineare alcuni obiettivi e trovare una piattaforma di sondaggi che meglio si adatta alla tua organizzazione. Da lì, è necessario sviluppare domande approfondite e una strategia per convincere le persone a inviare effettivamente le risposte. Alla fine della giornata, i sondaggi sono un ottimo modo per far sapere ai clienti che tieni a loro a cuore e ciò che dici è importante.

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.