Statistiche di e-commerce essenziali per rafforzare la tua strategia nel 2023 (con infografica)

Se ti abboni a un servizio da un link in questa pagina, Reeves and Sons Limited potrebbe guadagnare una commissione. Vedi il nostro Dichiarazione etica.

Statistiche e-commerce: le adoriamo tutti. Che si tratti di motivare la nostra voglia di avviare una nuova attività, ammirare la rapida crescita del settore dell'e-commerce o trovare piccoli bocconcini diformatione che può aiutare i nostri negozi, queste statistiche di e-commerce spesso chiariscono/verificano le nostre decisioni e ci portano a nuove conclusioni.

L'unico problema è che la maggior parte delle statistiche che trovi online sono obsolete o estremamente imprecise. In parte ciò è dovuto al fatto che gli articoli statistici vengono aggiornati raramente, oppure potresti semplicemente imbatterti in alcuni post del blog che cercano di sensazionalizzareformation o "cherry pick" per far passare i loro punti.

Questo è il motivo per cui abbiamo compilato questo elenco di statistiche sull'e-commerce.

Non solo queste statistiche sono accurate, basate su ricerche e dati credibili, ma sono aggiornate, relative alle versioni più recenti del mondo dell'e-commerce che conosciamo e amiamo. In questo modo, hai dentroformation che è effettivamente utile per prendere decisioni per la propria attività.

Detto questo, continua a leggere per controllare le nostre statistiche di e-commerce preferite, quelle che sono destinate ad aiutare le tue decisioni aziendali e a motivarti a migliorare.

Punti chiave principali:

  • Si prevede che quest'anno (2022) il settore dell'eCommerce varrà $ 5.55 trilioni con il 24.5% degli acquisti totali che dovrebbero essere effettuati online.
  • Le vendite di e-commerce sono state di $ 870 miliardi negli Stati Uniti nel 2021, un aumento del 14.2% rispetto al 2020 e un aumento del 50.5% rispetto al 2019. 
  • Nel 2022 l'e-commerce condividerà il 21% di tutti i mercati al dettaglio.
  • L'87% degli acquirenti effettua ricerche online prima di effettuare un acquisto.
  • Per il 2020 le vendite di e-commerce hanno raggiunto a livello globale $ 4.2 trilioni. 
  • Ci sono 2.14 miliardi di acquirenti online in tutto il mondo. (2021)
  • Le statistiche suggeriscono che entro il 2040, il 95% di tutti gli acquisti avverrà tramite negozi di eCommerce. (Nasdaq).
  • Ci sono circa 12 milioni - 24 milioni di siti di eCommerce in tutto il mondo, con sempre più creati ogni singolo giorno. 
  • Il 93.5% degli utenti Internet globali ha acquistato prodotti online. (OptinMonster)
  • Il tasso medio di abbandono del carrello in tutti i settori è del 69.82%. (Istituto di Baymard)
  • Oltre il 60% dei clienti afferma di preferire strumenti digitali self-service, come siti Web, app o chatbot per rispondere alle loro semplici richieste. (Kista)
  • Quando si tratta di effettuare un acquisto, il 64% dei clienti ritiene che l'esperienza del cliente sia più importante del prezzo. (Gartner)
  •  Solo il 2.17% delle visite all'e-commerce si converte in acquisti (solo 2 persone su 100 (a livello globale) effettuano un acquisto) (STATISTA)
  • Le vendite al dettaglio online raggiungeranno i 6.17 trilioni di dollari entro il 2023, con i siti di e-commerce che assorbiranno il 22.3% delle vendite al dettaglio totali.  (Shopify)

Quasi il 25% di tutti gli acquisti vengono ora effettuati online

Nel 2022, le previsioni mostrano che il settore dell'e-commerce sarà valutato $ 5.5 trilioni. Per raggiungere quel numero, significa che il 24.5% di tutti gli acquisti dovrebbe essere online.

In altre parole, lo shopping e-commerce continua a crescere regolarmente. Alcuni anni rallenta; altri anni aumenta. Ma non c'è stato un anno in cui non abbiamo visto una crescita rispetto allo shopping fisico (di persona).

Ciò significa che le aziende senza una presenza online dovrebbero prendere in considerazione la creazione di un negozio per stare al passo con le tendenze. Inoltre, non è una cattiva idea, per gli imprenditori, incorporare lo shopping online nel business plan iniziale o fare di un negozio online il principale canale di vendita.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Le vendite di e-commerce hanno raggiunto $ 870 milioni per l'anno

Nel 2021, le vendite di e-commerce sono volate a $ 870 milioni, e solo negli Stati Uniti. Si tratta di un aumento del 14.2% rispetto al 2020 e del 50.5% rispetto al 2019.

Le vendite sono leggermente diverse dal valore complessivo del settore, ma entrambi questi numeri stanno aumentando regolarmente e abbastanza rapidamente. Ciò che è anche interessante è che la crescita non sembra rallentare.

C'è ancora spazio per le nuove attività per ottenere una fetta della torta. È possibile che le vendite online non diminuiscano per molto tempo. Certo, alcune nicchie di e-commerce sono saturate, ma l'intero mercato è ancora in espansione con il passare del tempo. Quindi, trovare una nicchia con potenziale è la chiave.

illustrazione di un gatto che sale una scala

L'e-commerce prenderà una quota del 21% di tutta la vendita al dettaglio

Si prevede che, nel 2022, l'e-commerce prenderà una quota del 21% di tutti i mercati al dettaglio nel mondo. Stiamo parlando dei diversi mercati categoriali, come la tecnologia, la moda e l'assistenza all'infanzia. Quella quota del 21% copre tutti i principali mercati al dettaglio esistenti.

Non c'è un solo settore che non sia influenzato dallo shopping online. Non importa se sei nel settore sanitario, parti di autoveicoli o cibo e bevande, alcuni dei tuoi clienti (almeno il 21% del tuo mercato) vogliono fare acquisti online.

illustrazione di un gatto che sale una scala

La stragrande maggioranza degli acquirenti completa la ricerca prima di acquistare online

Infatti, 87% di acquirenti eseguire una sorta di ricerca prima di effettuare un acquisto online. Questo tipo di ricerca può includere il confronto dei prezzi, la lettura di post di blog, il controllo delle recensioni e la richiesta alle persone nei forum delle loro esperienze con i prodotti.

Fare un negozio online non è sempre sufficiente per vendere prodotti. È wise per creare contenuti aggiuntivi come guide per l'utente, post di blog, pezzi di confronto e tutorial. È anche importante attivare le recensioni dei clienti sul tuo sito Web, poiché ai consumatori piace vedere cosa hanno da dire le altre persone. Infine, fai del tuo meglio per far apparire i tuoi prodotti in altre pubblicazioni, sui forum e persino dagli influencer dei social media.

illustrazione di un gatto che sale una scala

In tutto il mondo, le vendite online hanno raggiunto i 4.2 trilioni di dollari

È comune vedere le statistiche dell'e-commerce incentrate sul mercato statunitense ma, nel 2020, le vendite globali di e-commerce sono aumentate a $ 4.2 trilioni, dimostrando che tutti i paesi del mondo stanno entrando nella mania dell'e-commerce.

Non importa necessariamente dove vivi, i negozi di e-commerce stanno spuntando ovunque. Vuoi anche considerare di espandere le tue vendite ad altri paesi, considerando che gli Stati Uniti, o la tua zona, non sono l'unico posto in cui le persone amano fare acquisti online. Il commercio internazionale è fiorente e può aumentare un po' le tue vendite.

illustrazione di un gatto che sale una scala

2.14 miliardi di persone in tutto il mondo acquistano online

Su scala mondiale, ci sono 2.14 miliardi di acquirenti online, a partire dal 2021. E il numero continua ad aumentare. Stiamo vedendo acquirenti online di tutti i paesi, dati demografici e stili di vita che scelgono di trascorrere almeno parte del loro tempo facendo acquisti online.

A partire da questo articolo, ci sono circa 7.7 miliardi di persone nel mondo. Così, 2.14 miliardi di acquirenti online è una parte sostanziale di quel numero. Ciò significa che ci sono più clienti da avere e che le cifre attuali consentono alla tua azienda di raggiungere un'ampia gamma di potenziali clienti, soprattutto su scala internazionale.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Nel prossimo futuro, la maggior parte degli acquisti sarà effettuata online

Le statistiche suggeriscono che entro il 2040, il 95% di tutti gli acquisti sarà effettuato tramite negozi di e-commerce. (Nasdaq).

Ciò è in linea con le tendenze di un numero maggiore di persone che acquistano online ogni anno e con la contrazione del commercio al dettaglio di mattoni e malta.

Probabilmente non vedremo una fine completa dello shopping fisico, ma i progressi mostrano che le aziende potrebbero dover cambiare la loro visione dei negozi fisici. Ad esempio, alcuni marchi utilizzano i loro negozi fisici come "show room", dove i clienti possono entrare per guardare i prodotti/provare. Successivamente, i clienti effettuano un acquisto online. Ciò si traduce in negozi fisici più piccoli, affitti inferiori e meno scorte a portata di mano.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Ogni giorno vengono creati più negozi online e potrebbero esserci fino a 24 milioni di negozi online attualmente attivi

Gli studi lo stimano ovunque da Nel mondo sono attivi da 12 a 24 milioni di siti di e-commerce. Questi vanno da piccoli startups ai colossi come Amazon e Walmart.

È facile ed economico creare un negozio online. Una volta dovevi spendere una quantità straordinaria di denaro per testare un'idea imprenditoriale, aprire un negozio fisico e decidere di mantenerlo in funzione o chiuderlo. Insieme a costruttori di negozi online, è molto più semplice ed economico avviare un negozio, staccare la spina e provare un'altra idea se non funziona.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Vicino a ogni persona che ha utilizzato Internet ha effettuato un acquisto online

In tutto il mondo, il 93.5% degli utenti di Internet ha, a un certo punto, acquistato qualcosa online. (OptinMonster) Questo ovviamente non include le persone che non hanno mai usato Internet (o non sono utenti Internet regolari), ma ci dà un'idea meravigliosa di quanto gli utenti Internet siano coerenti con gli acquisti e-commerce.

Chi usa Internet è già molto consapevole dello shopping online. Dovremmo continuare a vedere quella percentuale avvicinarsi ancora di più al 100% con il passare degli anni. Ciò dimostra che la curva di apprendimento sta diventando meno ripida per fare acquisti online, soprattutto per i gruppi demografici che potrebbero averlo evitato a causa della complessità, come gli anziani.

I tassi di abbandono del carrello sono sorprendentemente alti, raggiungendo quasi il 70%

In tutti i settori, i tassi di abbandono del carrello sono in media di 69.82%. (Istituto Baymard)

In breve, circa il 70% degli acquirenti online lascia i prodotti nel carrello senza tornare per completare l'acquisto.

Questo ci lascia con alcune conclusioni:

  1. I negozi possono ottenere un vantaggio competitivo rivolgendosi ai loro carrelli abbandonati
  2. È essenziale capire perché i clienti lasciano i prodotti nel carrello
  3. Dovresti installare strumenti di test sul tuo sito per capire se hai bisogno di correggere cose come la velocità del sito, interfacce goffe, come sono elencate le tasse o anche i prodotti che vendi
illustrazione di un gatto che sale una scala

La maggior parte degli acquirenti online preferisce strumenti digitali e self-service per l'assistenza clienti

L'assistenza clienti è cambiata drasticamente nel corso degli anni, con oltre il 60% dei clienti che afferma che preferirebbe utilizzare strumenti digitali self-service per il servizio clienti, ad esempio se porre domande sui prodotti. Questi strumenti digitali e self-service includono chatbot, forum, siti Web, articoli della knowledge base, app e siti Web. (Kista)

Sebbene ci siano sicuramente alcune persone che odiano l'idea di parlare con un chatbot, è chiaro che c'è del valore negli strumenti automatizzati di assistenza clienti, specialmente quando i consumatori vogliono domande veloci invece di stare al telefono cercando di contattare una persona reale per 20 minuti . Pensa all'aggiunta di chatbot e altre risorse digitali per placare questi clienti. Per coloro che preferiscono avere interazioni più personali, puoi comunque fornire opzioni per questo.

illustrazione di un gatto che sale una scala

La maggior parte degli acquirenti online afferma che l'esperienza del cliente è più importante del prezzo

Gli studi dimostrano che il 64% dei clienti considera un'esperienza di acquisto più forte come più importante del prezzo. (Gartner)

Ciò non significa necessariamente che alle persone non importi del prezzo. Il 36% si preoccupa ancora di più del prezzo e quel 64% probabilmente guarda ancora il prezzo con la stessa attenzione di sempre. Questo ci dice semplicemente che un prezzo meraviglioso non farà acquistare qualcuno se l'esperienza dell'utente è terribile. Quindi, non tagliare mai i costi sulle esperienze di acquisto. C'è solo una riduzione di prezzo che puoi offrire prima che i clienti inizino a non apprezzare la tua interfaccia utente, il servizio clienti e le risorse online.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Pochissime visite ai negozi online si convertono effettivamente in acquisti

Solo il 2.17 percento (2 persone su 100, a livello globale) delle visite ai negozi di e-commerce si trasforma in conversioni. (STATISTA)

Può sembrare un numero piuttosto basso, ma la vendita online è sempre stata un gioco difficile per convincere i clienti a completare l'intero processo di acquisto. Questo rende chiaro che c'è spazio per distinguersi dalla concorrenza migliorando la tua esperienza di acquisto. Dovrebbe essere un processo continuo per capire come aumentare quel tasso, dal momento che la maggior parte dei visitatori del tuo sito lascerà il sito senza fare acquisti. Come puoi fare in modo che sempre più visitatori si guardino intorno ed effettuino un acquisto?

illustrazione di un gatto che sale una scala

Entro il 2023, le vendite online raggiungeranno i 6.17 trilioni di dollari

Il 2023 sembra seguire le tendenze che abbiamo visto negli anni con l'e-commerce. L'analisi delle statistiche mostra che le vendite raggiungeranno $ 6.17 trilioni entro quell'anno, con l'e-commerce che assorbe fino al 22.3% di tutte le vendite al dettaglio. (Shopify)

La vendita al dettaglio fisica sta diventando meno diffusa. Se vendi nello spazio di vendita al dettaglio, considera di spostare parte del tuo inventario in un negozio online. Cerca anche più canali, considerando che la maggior parte dei negozi online può espandere le proprie vendite guardando a mercati, siti di social media e rivenditori.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Infografica sulle statistiche dell'e-commerce

Abbiamo creato questo grafico informativo per riassumere tutte le statistiche in un unico posto.

illustrazione di un gatto che sale una scala

Condividi questo ionfografico sul tuo sito web:

illustrazione di un gatto che sale una scala

Sommario

Con queste statistiche, possiamo arrivare a tutti i tipi di conclusioni. Il mercato dell'e-commerce è vivo e vegeto? Sì. Sta crescendo a un ritmo veloce? Assolutamente. Possiamo aspettarci la nascita di nuove attività su base regolare? Scommetti.

La nostra conclusione principale è che il mondo dell'e-commerce ha un futuro luminoso. Non solo, ma vedremo potenzialmente un punto in cui quasi tutti gli acquisti al dettaglio vengono effettuati online, con una sorta di ristrutturazione del modo in cui vengono utilizzati i negozi fisici al dettaglio (per showroom o altri scopi complementari).

Ti invitiamo ad aggiungere questa pagina ai preferiti per controllare di tanto in tanto lo stato dell'e-commerce. Per assicurarci che siano pertinenti, aggiorniamo regolarmente questo elenco delle statistiche più importanti. Suggeriamo inoltre di utilizzare le statistiche come guide al processo decisionale per il tuo negozio. Vedi una statistica che i clienti generalmente preferiscono i chatbot all'e-mail o all'assistenza telefonica? Bene, ciò potrebbe significare che è ora di pensare almeno all'aggiunta di un chatbot al tuo negozio online. Sono le statistiche come queste che rendono più facile costruire la tua esperienza cliente. Senza di loro, prendiamo tutti decisioni aziendali male informate.

Facci sapere nei commenti se hai domande su queste statistiche di e-commerce. Inoltre, condividi i tuoi pensieri su tutte le altre statistiche che ritieni interessanti, quelle che ti hanno aiutato nel tuo percorso di e-commerce e che potrebbero influenzare le decisioni di altri professionisti.

Joe Warnimont

Joe Warnimont è uno scrittore con sede a Chicago che si concentra su strumenti di eCommerce, WordPress e social media. Quando non pesca o non pratica yoga, colleziona francobolli nei parchi nazionali (anche se è principalmente per bambini). Dai un'occhiata al portfolio di Joe per contattarlo e visualizzare il lavoro passato.

Commenti Risposte 4

  1. Hai dei dati demografici che indicano la gamma di dollari degli acquisti di e-commerce?

    Esempio

    Il 5% delle persone guadagnerà $>5,000
    20% da $1,000 a 4,999
    30% da $500 a $999
    45% < $ 500

    Non riesco a trovare queste metriche

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Valutazione *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

shopify light modal wide - questa offerta esclusiva scade
shopify popup nuovo