Seguire le migliori pratiche per la collaborazione dei contenuti nell'e-commerce

Il tuo negozio di e-commerce richiede una vasta gamma di attività e persone per completare le attività. Man mano che il tuo negozio online cresce, inizi a capire la necessità di persone di marketing, rappresentanti del servizio clienti e designer. Sono richieste dozzine di altre responsabilità, alcune delle quali potrebbero essere compilate da voi, liberi professionisti o impiegati a tempo pieno. Indipendentemente dalla configurazione, la collaborazione dei contenuti è la chiave per un flusso di lavoro di successo.

Prendiamo ad esempio le descrizioni dei prodotti. Queste sono parti essenziali del tuo processo di vendita, fornendo informazioni, immagini e tattiche di narrazione per mostrare ai clienti come i tuoi prodotti possono risolvere problemi nella loro vita quotidiana. Bene, una descrizione del prodotto richiede alcuni elementi, dalla scrittura creativa alla grafica e i video alle specifiche effettive dell'articolo.

Questi elementi provengono da diverse fonti come designer, scrittori, produttori e venditori. Quando colleghi questi elementi e invii feedback, diventa difficile collaborare e mantenere la conversazione fluente attraverso qualcosa come una lunga discussione via email.

Pertanto, la produttività e l'efficacia del processo di creazione del contenuto dipendono da alcuni fattori. Ecco perché vogliamo delineare alcune delle best practice da seguire per la collaborazione dei contenuti nell'e-commerce.

Trova un potente strumento di collaborazione per i contenuti

Come la maggior parte dei professionisti dell'e-commerce realizzano rapidamente, l'e-mail non è il luogo adatto per la collaborazione di gruppo. È bello per un po 'di coordinamento e ricevere comunicazioni da fonti esterne, ma quando si parla di dialogo interno, l'email diventa troppo disordinata e noiosa. Lo stesso si può dire per molti altri metodi di comunicazione. Ciò include sms e chiamate e persino incontri in cui le persone hanno maggiori probabilità di dimenticare ciò di cui si è parlato e non c'è modo di salvare e parlare di file come immagini e video.

È qui che entra in gioco uno strumento di collaborazione dei contenuti. Ci sono diversi eccellenti strumenti di collaborazione sul mercato, molti dei quali ti permettono di entrare nella stessa pagina con altri lavoratori e stabilire un solido flusso di lavoro per determinati progetti.

Ad esempio, potresti compilare idee e media per un prossimo post sul blog. Per fare ciò, lo strumento di collaborazione dovrebbe fornire opzioni per stabilire una cronologia e un profilo. Desideri anche opzioni per il caricamento di file multimediali come GIF e video.

Successivamente, lo strumento di collaborazione consente a tutti i membri del gruppo di progetto di accedere e modificare gli elementi in questione. Avrai anche la possibilità di inviare feedback e parlare dei prossimi passi necessari per ottenere che il post del blog sia scritto, modificato e pubblicato.

Scopri cosa vogliono i tuoi clienti

Una volta che hai un software di collaborazione, è tempo di capire come sono i tuoi clienti e cosa cercano in termini di contenuto. Questo è leggermente diverso dal tuo profilo cliente per le vendite, ma stai ancora considerando cose come dati demografici, stili di vita personali e tendenze di acquisto. Tuttavia, ora devi stabilire in che modo questi tratti si riferiscono a contenuti come video di YouTube, descrizioni di prodotti e post di blog.

Tutto inizia creando ampie descrizioni dei tuoi acquirenti ideali. Potresti già averlo per il tuo lato vendite dell'operazione, ma ora è il momento di mettere in relazione queste descrizioni con i tuoi contenuti. In che modo questi clienti trovano le loro informazioni online? Tramite post di blog, YouTube o Instagram?

Quali sono gli obiettivi dei tuoi clienti prima e dopo l'acquisto di uno dei tuoi prodotti, e ci sono informazioni che puoi condividere con loro che potrebbero aiutarli a prendere la decisione di acquisto o durante l'utilizzo del prodotto?

Stabilire diversi tipi di contenuto per varietà

È facile decidere su un tipo di contenuto e attenersi ad esso. Ad esempio, creare un blog con articoli basati principalmente su testo è un approccio nel mondo dell'e-commerce. Tuttavia, stai perdendo potenziali clienti non espandendo la tua copertura. Non solo, ma stai rimuovendo il passaggio necessario per testare le tue opzioni di contenuto.

Pertanto, ti consigliamo di scegliere da tre a quattro tipi di contenuti che pubblicherei sul tuo blog, account di social media, newsletter via email e sito web. In questo modo, puoi capire quali funzionano bene e potenzialmente se ne accontentano tutti se sembrano entrare in risonanza con gli utenti.

Alcuni dei tipi di contenuti che incrementano le vendite:

  • infografica
  • Memes
  • Video
  • Manuale
  • Recensioni
  • elenchi
  • interviste
  • Casi di studio
  • podcast

Descrivi i tuoi progetti prima di immergerti

Un post di blog di qualità potrebbe essere il risultato di uno scrittore che inizia con niente e che genera idee al volo. Ma non stai garantendo il successo.

Un percorso migliore consiste nell'includere suggerimenti da tutto il team, compilando uno schema attraverso il software di collaborazione dei contenuti.

Schemi come questo possono solo prenderti dieci minuti per completaree sono destinati a migliorare la qualità dei tuoi post.

Dopodiché, la struttura funge da base per la condivisione dei contenuti effettivi, dai collegamenti di origine alle immagini e dai video alle infografiche, che possono essere caricate sul software di collaborazione.

Assicurati che ci sia un processo prezioso per il feedback

La collaborazione non è nulla senza feedback, quindi è importante assicurarsi che ogni contenuto che crei per il tuo negozio online passi attraverso il rispettivo processo di feedback. La chiave è mantenere questo feedback nella stessa posizione del tuo profilo e raccolta di contenuti. In questo modo, qualcuno può dare un'occhiata a una riga di testo, o un'immagine, e vedere immediatamente ciò che deve essere cambiato o ciò che qualcun altro non ama.

Assegna una persona o un gruppo a lavorare su SEO

Questa è un'altra area in cui entra in gioco il tuo software di collaborazione dei contenuti. Devi avere una persona nella tua organizzazione che prende il contenuto finito e lo ottimizza per i motori di ricerca. Sì, gli scrittori dovrebbero anche inserire parole chiave in articoli, ma c'è ancora molto lavoro da fare, indipendentemente dal mezzo.

YouTube consente parole chiave in titoli e descrizioni. Puoi includere hashtag nei post dei social media per una migliore scoperta. Soprattutto vorrai le descrizioni dei prodotti e i post del blog per ottenere il via libera in termini di parole chiave, leggibilità e altro ancora.

Sei pronto a migliorare la tua collaborazione sui contenuti di e-commerce?

Il primo passo è trovare uno strumento perfetto per la collaborazione sui contenuti. Successivamente, sarai in grado di creare un ambiente migliore per delineare, pianificare, condividere e dare feedback.

Se hai domande su come migliorare la collaborazione per i tuoi contenuti di e-commerce, faccelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Questo è un post sponsorizzato per Dropbox. Tutte le opinioni sono mie.

Joe Warnimont

Joe Warnimont è uno scrittore freelance che crea strumenti e risorse per aiutare altri scrittori a diventare più produttivi e commercializzare il proprio lavoro.