Come avviare una boutique online: la guida progressiva

Come avviare una boutique online è una di quelle domande che non invecchieranno mai. La moda cambia costantemente nel tempo e l'abbigliamento ti permette di scegliere tra una vasta collezione di articoli diversi, sia per le donne che per gli uomini. Alla fine di questa guida, saprai come avviare una boutique online, i dettagli del business, i modi per trovare buoni fornitori e dropshippers, mentre esplora anche il processo di verifica del fornitore.

Altri due articoli utili che potrebbero piacerti:

OK, ecco un dato di fatto:

L'abbigliamento in genere ha marcature ripide, consentendo di commettere degli errori lungo il percorso senza distruggere i margini di profitto.

Ad esempio, i jeans hanno spesso un markup 100-350%, lasciando lì un significativo cuscinetto per poter scontare i prodotti e competere con i grandi cani della vendita al dettaglio di moda.

Allo stesso modo, l'abbigliamento è simile ai gioielli. Puoi guadagnare molti soldi perché gran parte del prezzo è soggettivo in base all'aspetto e puoi scegliere tra migliaia di nicchie nel mercato.

Non dimentichiamoci: vorrai conoscere gli strumenti e le tecniche migliori per creare boutique di moda online da zero.

Infine, condividerò alcuni suggerimenti per promuovere in modo creativo il tuo marchio boutique.

A proposito, ho fatto un versione video del tutorial per te nel caso tu voglia sentire la mia voce ????

Quindi, senza ulteriori indugi, ecco la nostra guida su come avviare una boutique online.

Le basi legali per le boutique di moda online

Dal momento che è abbigliamento, non è necessario ottenere una licenza speciale per lanciare la tua boutique online. Pertanto, dovrai solo esaminare le leggi sulle piccole imprese del tuo stato e capire il tipo di licenza richiesta nell'area. Questo è utile a fini fiscali e per evitare eventuali problemi che potrebbero sorgere in futuro.

In generale, vuoi formare ufficialmente un'azienda nel tuo stato.

L'unica altra cosa di cui preoccuparsi è se hai intenzione di conservare la tua merce o no. Discuterò i vantaggi e gli svantaggi di farlo nella sezione sottostante, ma la maggior parte delle aziende che trattengono grandi quantità di spazio pubblicitario dovranno ricontrollare i codici di lease o di locazione locale.

Ad esempio, a loro probabilmente non interessa se hai solo poche centinaia di paia di vestiti stipati nel tuo seminterrato. Ma diventa complicato quando quel numero diventa migliaia e stai cercando di farlo funzionare in un piccolo appartamento.

Non sai mai quando le cose peggiorano. Quindi, assicurati di non trascurare questi due punti importanti.

E ora, mettiamoci al lavoro.

Passo 1: Individuazione dei giusti fornitori di abbigliamento

Poiché gli abiti provengono da tutti i tipi di fornitori, può essere difficile capire esattamente dove troverai i migliori articoli.

Il primo ordine del lavoro è quello di decidere su una nicchia.

Può sembrare una buona idea adottare un approccio simile a quello delle grandi aziende di moda vendendo di tutto, dall'abbigliamento maschile a gioielli, pantaloni, camicie e calzini. Ma i marchi di maggior successo iniziano con qualcosa di molto più piccolo.

Con piccole, intendo dire - nicchie concentrate.

Ad esempio, puoi rivolgerti alle donne che sono interessate ad un look di alta moda dagli 1970. Questi articoli saranno molto più difficili da trovare per il consumatore medio, e non si può dire quali cartellini dei prezzi si possano schiaffeggiare su questi prodotti.

Dopo tutto, non c'è alcun punto di riferimento per le persone da confrontare.

Lascia che ti dica un segreto, se hai trovato un fornitore che vende speciale prodotti come quello sopra menzionato, sei già avanti rispetto alla curva.

Investi un po 'di tempo per la ricerca e fidati di me, darà i suoi frutti.

Passare alla rotta del commercio all'ingrosso (o conservare i propri articoli)

Questa è la via più tradizionale da seguire: quando si contatta uno o due fornitori, si accetta di acquistare una certa quantità di inventario, quindi di conservare l'inventario nel seminterrato, nel garage, nella struttura di stoccaggio o nel magazzino.

I fornitori all'ingrosso sono più comuni dei dropshipper (trattati nelle sezioni successive), quindi dovresti essere in grado di individuarli facilmente completando una rapida ricerca su Google.

Ecco un esempio di una query di ricerca facile da ricordare: grossista di "inserisci qui la nicchia". Usa le varianti di questo e avrai una lista in poco tempo.

È anche possibile navigare su siti Web rinomati come Alibaba e contattare alcuni dei fornitori più affidabili che sarebbero disposti a inviarti lotti di merci a tariffe più economiche.

Non dimenticare la flessibilità di questo settore

I clienti della moda sono alla ricerca dell'elemento di suggestione. Non deve necessariamente essere nuovo. Numerosi negozi di abbigliamento online sono stati lanciati da coloro che vendono oggetti usati attraverso eBay, dopo aver rovistato nei negozi di abbigliamento pre-usati per trovare alcune gemme preziose.

La ragione per cui ho raggruppato questo nella categoria all'ingrosso è che richiede di conservare i prodotti nella tua casa o nel tuo magazzino. L'unica differenza è che in genere puoi trovare gli articoli molto più economici, ma devi anche mettere molto più legwork.

Un'ultima cosa da considerare quando lo shopping per un fornitore all'ingrosso è il passo di vendita.

La maggior parte dei grossisti è completamente aperta a parlare con nuove imprese. Inoltre, alcune relazioni solide sono costruite in questo modo. Pertanto, concentrarsi sui grossisti locali e internazionali per comprendere le differenze nei prezzi e costi di spedizione.

Prima di andare al passaggio 2, dai un'occhiata ai pro e contro di lavorare con distributori all'ingrosso.

Vantaggi del commercio all'ingrosso

  • L'abbigliamento è spesso facile da riporre e può essere imballato in modo da non occupare troppo spazio.
  • Hai l'opportunità di controllare la spedizione e la confezione in cui vengono indossati i vestiti. Questo è fondamentale per scopi di branding.
  • Hai più controllo sulla qualità dei tuoi prodotti poiché puoi guardare gli articoli prima di inviarli.

Svantaggi del commercio all'ingrosso

  • Devi impegnarti maggiormente per la spedizione e l'imballaggio.
  • Anche se risparmi denaro acquistando alla rinfusa, sembra essere costoso a breve termine dal momento che devi acquistare molti articoli.
  • L'ingrosso ha un sacco di spese generali a causa di stoccaggio, spedizione e imballaggio.

Passo 2: considera Dropshipping per la tua boutique di moda

Dropshipping è leggermente più difficile da configurare per la tua boutique online.

Questo è principalmente a causa del fatto che non tutti i fornitori di abbigliamento dropship. Tuttavia, AliExpress (piattaforma di vendita al dettaglio di proprietà di Alibaba) è un ottimo punto di partenza dal momento che è possibile cercare in base al tipo di abbigliamento e ai fornitori con buoni voti.

Se non ti piacciono i fornitori cinesi, puoi cercare online i fornitori locali e chiamarli per vedere se forniscono servizi dropshipping. Questa non è una domanda strana, quindi non sentirti male a chiederglielo subito.

Allo stesso modo, ecco alcune cose che dovresti sapere su dropshipping.

Benefici di Dropshipping

  • Non è necessario pagare o preoccuparsi dello spazio di archiviazione.
  • Cose come la spedizione e il confezionamento sono tutti curati.
  • Spesso finisci per spendere molto meno quando inizi.

Aspetti negativi di Dropshipping

  • Potresti avere problemi con il servizio clienti poiché i pacchetti non ti vengono rispediti e hai meno controllo sull'intero processo.
  • I prodotti non possono essere controllati singolarmente prima della spedizione.
  • Potrebbe volerci molto tempo prima che i tuoi clienti ricevano i loro prodotti.

Passo 3: valutazione dei fornitori

Possiamo essere d'accordo sul fatto che non importa se si sceglie il commercio all'ingrosso o il drop shipping? Perché entrambi questi metodi hanno la loro giusta dose di alti e bassi.

Ancora più importante, vorrai controllare i fornitori per vedere se sarà una partnership utile prima di impegnarsi con loro.

Controlla AliExpress o Alibaba e in genere è possibile individuare le informazioni di contatto sulla pagina principale del fornitore. A volte non è lì, ma hai sempre l'opportunità di comunicare attraverso il sito stesso.

Idealmente, vuoi avere qualcuno al telefono in modo da poter fare domande, saperne di più sul fornitore e prendere appunti nel processo.

Lo stesso vale per quando chatti con un fornitore locale. Raccomando di esaminare alcune delle seguenti preoccupazioni per assicurarsi che la tua boutique online abbia trovato il suo fornitore perfetto:

  • La qualità dei vestiti è all'altezza degli standard della tua boutique? In tal caso, i fornitori invieranno alcuni campioni da testare?
  • Avrai una persona importante con cui parlare ogni settimana o mese? Questo è essenziale per gestire una relazione duratura. In caso contrario, avrai difficoltà a trovare qualcuno con cui parlare quando qualcosa va storto con la spedizione o i prodotti.
  • Il fornitore ha una storia di successo? È conforme, finanziariamente sano e rispettabile nel settore?

Alcune di queste domande possono essere risolte completando alcune ricerche online, ma la maggior parte delle volte è possibile seguire i passaggi mentre si è al telefono con la persona di riferimento.

Passo 4: progettazione del miglior negozio di boutique online

WooCommerce, BigCommerce, Shopify, Volusion, E molti altri piattaforme di e-commerce crea modelli solo per boutique online.

Dal momento che è un'industria popolare, tutto ciò che devi fare è andare nella categoria abbigliamento o moda e scegliere il modello adatto al tuo marchio.

Sì, è così semplice.

Se hai appena iniziato, ti consigliamo di utilizzare Shopify, insieme a Oberlo app.

In questo modo, puoi utilizzare un modello di boutique Shopify, quindi estrarre automaticamente le informazioni sui prodotti da AliExpress usando Oberlo. Questo include immagini di prodotti, descrizioni, prezzi e altro.

È configurato per il dropshipping, ma ha più senso per risparmiare denaro e far funzionare velocemente il tuo sito.

Passo 5: come avviare una boutique online e iniziare il marketing di massa

Commercializzare la tua boutique online è un po 'più facile rispetto a farlo in altri settori, dato che gli utenti dei social media generalmente amano vedere i prodotti di moda sulle piattaforme più popolari come Facebook e Instagram.

Pertanto, ecco alcuni suggerimenti che mi piacerebbe condividere per il successo nei vostri sforzi di marketing:

  • Crea account Instagram e Facebook e condividi le foto di modelli (o persone normali) che indossano la tua merce.
  • Metti in pausa temporaneamente gli annunci quando i tuoi post sui social media hanno un buon rendimento.
  • Cattura foto visivamente attraenti dei tuoi vestiti, sia su modelli che su modelli.
  • Pensa a canali come eBay, Amazon ed Etsy.
  • Avvia una mailing list per inviare coupon e premi.
  • Prova a raggiungere influencer come blogger e personaggi famosi che potrebbero essere disposti a indossare i tuoi vestiti.

Prendi in considerazione l'utilizzo di uno strumento come HubSpot CRM (leggi il nostro Revisione di HubSpot CRM) per far crescere la tua lista di contatti e interagire con i tuoi attuali e potenziali clienti. Le informazioni memorizzate nel tuo CRM ti consentiranno di creare obiettivi altamente mirati campagne e-mail che delizierà i tuoi clienti.

Sei pronto a lanciare il tuo business online?

Imparare come avviare una boutique online si basa in modo efficiente sulla ricerca dei fornitori e sui fattori sopra citati. L'obiettivo principale è quello di mantenere costi ottimali all'avvio, in modo da poter facilmente mettere piede nel settore.

Tutto quello che devi fare è lavorare duro e lottare per la grandezza e sarai il prossimo Jack Ma.

Se avete domande su come avviare una boutique, fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Immagine in primo piano di Lea Poisson

Joe Warnimont

Joe Warnimont è uno scrittore freelance che crea strumenti e risorse per aiutare altri scrittori a diventare più produttivi e commercializzare il proprio lavoro.