Una guida approfondita sulla creazione di un business plan e-commerce in 2020

Devi avviare un business online ultra pratico? Tutto inizia con un piano aziendale di e-commerce pre-meditato. A prima vista, questo sembra un progetto superficiale per la maggior parte dei principianti.

Ma ecco l'affare.

Hai bisogno di un riepilogo esecutivo di tutto ciò che stai per fare per convertire i tuoi obiettivi in ​​risultati reali. Fin dall'inizio, devi mettere i tuoi pensieri sulla carta. Non importa quanto sei intelligente. Sono abbastanza sicuro che Jeff Bezos del gigante del commercio al dettaglio, Amazon, si sia seduto a disegnare il suo piano generale ad un certo punto durante le fasi iniziali.

Cosa implica questo?

Se ordinate di conseguenza tutti i suggerimenti salienti per il vostro business online, questo indubbiamente, incanalerà i vostri obiettivi futuri nella giusta direzione.

Va da sé che nessuno il commercio elettronico dovrebbe avere un negozio online che corrisponda alla sua nicchia precisa. Finché hai un prodotto da vendere, redigere una tabella di marcia per il successo del tuo negozio di e-commerce non è una seccatura.

Quindi tagliamo l'inseguimento.

Vale la pena un piano aziendale di e-commerce?

Assolutamente si!

Lascia che ti persuada ulteriormente. Qualsiasi startup aziendale, non importa se piccola o grande, ha bisogno di una sorta di manifesto, in mancanza di una frase migliore. In senso reale, un suono piano aziendale di e-commerce ti aiuta a mitigare eventuali carenze future. Dovresti pensarlo come un pacesetter. Ti fornisce i consigli più appropriati su come gestire un'azienda online di successo.

Un modello di e-commerce ben articolato è un'idea pratica se non si dispone di finanziamenti adeguati per avviare la propria attività. Non sei ancora convinto?

Lasciami spiegare come.

A condizione che il tuo business plan sia distintivo e logico, puoi presentarlo ai finanziatori o prendere accordi per il crowdfunding se l'idea richiede un immenso input di capitale. Se fare il tuo potenziale avvio di e-commerce il tuo lavoro a tempo pieno è nei limiti delle possibilità, un piano aziendale analizzato in modo ragionevole è un must per ogni principiante.

Più spesso, un business online opera nello stesso modo dei negozi di mattoni e malta. L'unica disparità è che potrebbe non aver bisogno di una posizione fisica. Tieni presente che il commerciante deve fare anche un po 'di pianificazione logistica e di marketing. Quindi non ci sono assolutamente scuse per non avere sotto controllo un business plan gestibile.

Quindi cosa bisogna fare?

Questa guida è messa a punto per illustrare tutte le qualità di un masterplan aziendale di e-commerce conio di denaro.

👉 Per dare un riassunto esecutivo, ecco una suddivisione scrupolosa dei giusti indicatori che vedremo tra poco:

  1. Effettuare una scrupolosa ricerca di mercato
  2. Commercializza la tua attività
  3. Progetto finanziario
  4. Scegliere il giusto canale di vendita
  5. Identificazione del modello di business appropriato

Diamo un'occhiata.

Fare una ricerca di mercato del prodotto

Per iniziare le cose con il piede giusto, devi pianificare in anticipo prima di spendere un centesimo per qualsiasi esigenza del tuo business online. Con la prevalenza di brillanti strumenti di ricerca, un commerciante può ora effettuare un'intensa analisi di mercato senza alcun vincolo. In quale altro modo conosceresti il ​​tuo target di riferimento adatto?

Affrontiamolo.

Che tu sia una piccola impresa o una configurazione a livello aziendale, la necessità di identificare i dati demografici più accurati è inevitabile. Soprattutto, la forte concorrenza nel settore dell'e-commerce non è mai facile. Per quanto rigida possa essere, ci sono tecniche per aiutarti a tagliare tutti gli angoli. In effetti, in modo competente, o meglio, competente.

Indipendentemente dal tipo di nicchia a cui vuoi aggrapparti, ci sono strumenti salienti che dovresti migliorare. È un dato di fatto, questa è una regola empirica durante la strutturazione del piano aziendale. Ecco quindi alcuni degli hack elementari da utilizzare per le tue analisi di mercato;

Usa Google Trends

Per metterlo nel contesto, Google Trends è, senza dubbio, uno strumento ricco di funzionalità che ti collega con le parole chiave vincenti. Calcola la popolarità che una particolare frase chiave ha raccolto nel tempo. Google Trends genera questi dati grafici in tempo reale e filtra le stesse informazioni secondo i dati demografici predefiniti.

Quindi questo pone la domanda pertinente.

Come posso ottenere il massimo da questo eccezionale strumento? Come commerciante in attesa di avviare una nuova attività di e-commerce, questo è un mezzo per recuperare potenziali clienti.

Per favore, permettimi di illustrare.

Supponiamo di voler vendere un tipo di "abbigliamento sportivo 'nel tuo negozio online, questo strumento ti consente di visualizzare il suo intervallo di un valore tra 0-100. Ha opzioni che ti aiutano a filtrare i dati in base alla regione e alla durata del tempo, rispettivamente.

La logica qui è che Google Trends utilizza le query di ricerca per ordinare i prodotti e i servizi di tendenza. A parte questo, c'è una funzione di confronto che contrasta diverse frasi di ricerca. Con tali informazioni basate sui dati a portata di mano, un commerciante può prendere decisioni ben informate durante la creazione di contenuti focalizzati sulla SEO per commercializzare i propri prodotti o servizi.

Google Trends ti fornisce rapporti incentrati sul settore che ti aiutano in modo abbondante con campagne di marketing. Finché noti la maggior parte delle parole chiave applicabili, aumentare il coinvolgimento degli annunci è assolutamente semplicissimo.

Fai un piccolo sondaggio fisico

Ci sono molti negozi di mattoni e clic che vendono una vasta gamma di prodotti sul mercato. Per Bricks and Clicks, intendo quelli che hanno sia negozi fisici che online. C'è così tanto da imparare da tali configurazioni al dettaglio.

In modo intraprendente, questa strategia ti offre una curva di apprendimento fluida mentre inventi il ​​tuo business plan e-commerce. In questo modo, puoi contare su approfondimenti che ti aiutano a realizzare prospettive realistiche per il tuo futuro business online. Fare un sondaggio è facile come camminare in una vetrina che possiede un negozio online e porre le domande necessarie.

👉 In pratica, ecco cosa dovrebbe essere nella tua lista di controllo:

  • Con quale frequenza un cliente specifico ottiene clienti di ritorno?
  • Quali sono i prodotti più venduti nel loro negozio online?
  • Scopri anche i prodotti più venduti.
  • Qual è il valore medio dell'ordine per questa categoria di prodotti?

Usa perfettamente Google Analytics

Ancora un altro strumento strumentale che devi incorporare per capire cosa dovrebbe comportare il tuo business plan e-commerce.

Quindi qual è il problema Google Analytics?

Bene, c'è così tanto da contrattare. Questo strumento ti consente di sapere esattamente dove concentrarti maggiormente. Dopo aver impostato le tue campagne di marketing online, questo strumento ti fornisce dati esclusivi sul rendimento di ciascun annuncio. Altrimenti indicato, Google Analitycs ti consente di scoprire quale pubblico reagisce alle tue campagne. Si integra con il tuo canale di vendita (Shopify, Volusion, WooCommercee altri) tramite un ID Google.

Questo strumento ti mostra le statistiche in riferimento a dove esattamente il tuo negozio online riceve il suo traffico. Sulla stessa linea, puoi distinguere tra quegli annunci che convertono e quelli che non lo fanno. Il pianificatore di parole chiave, d'altra parte, ti offre un rapporto di proiezione di frasi chiave di alto livello.

Il pianificatore di parole chiave ti aiuta a fare passi da gigante per il tuo sito Web B2C. In particolare, puoi potenziare i tuoi siti SEO tramite il tuo blog.

👉 In altre parole, Google Analytics è senza dubbio lo strumento più idealistico che ti aiuta con:

  • Calcolo del numero totale di nuove visite al tuo negozio online
  • Mostra il tempo medio di sessione. Questa è la durata che un visitatore trascorre sul tuo sito di e-commerce.
  • Consente all'utente di visualizzare la posizione da cui proviene la maggior parte delle visite. Puoi spingere le tue campagne alla giusta demografia (pubblico di destinazione).

Conosci chi sono i tuoi concorrenti

Inutile dire che questa parte è abbastanza inevitabile in qualsiasi tipo di attività online. Non sei solo sul mercato. Stando così le cose, devi fare ciò che i tuoi rivali fanno meglio.

E non solo quello.

👉 La tua ricerca per ottenere i risultati più accurati deve essere incline a quanto segue:

  • Scopri come i tuoi concorrenti risolvono le descrizioni dei loro prodotti
  • Devi confrontare le loro tecniche di determinazione del prezzo.
  • Quanto sono reattive le pagine dei loro prodotti? Si caricano abbastanza velocemente?
  • Considera di avere un frammento del feedback dei clienti

Pertanto, il tuo modello di business opera su un grande volume di informazioni descrittive. Questo ti dà la tabella di marcia per colmare il gap del mercato. Fare un esercizio così fondamentale semplifica eccessivamente la tua strategia per battere la concorrenza già esistente.

Scegli il giusto canale di vendita

Al momento, ci sono così tante strade su cui contare. L'elenco è in realtà infinito. In effetti, questa è la parte più affascinante della gestione del tuo business online.

Dimentica i giganti del commercio al dettaglio come Amazon, eBay o anche Alibaba. Ci sono altri canali salse del partito 3rd adatti al centro dell'attenzione.

Ma non farlo stravolgere.

Non che ci sia qualcosa di sbagliato in Amazon e simili. Di cui parleremo tra poco, di fatto. Ma nel caso in cui Amazon ti sembri elettrizzante, dovrai separarti $ 39.95 ogni mese per ottenere un Account venditore Amazon. Il problema è che devi considerare quali sono le tue esigenze specifiche.

Il mio consiglio?

👉 Scegli un canale di vendita che ti consente di:

  • Importa i prodotti sfusi insieme alle loro descrizioni
  • Connettiti ai temi più prolifici e orientati alla nicchia
  • Esegui una sezione blog fruibile
  • Vendi su piattaforme di social media
  • Lavora con report in tempo reale
  • Fai campagne di marketing

Sorprendentemente, ci sono un paio di canali di carrello della spesa che sono costruiti per semplificare tali esigenze.

Quindi tocciamo brevemente alcune di queste notevoli opzioni di vendita:

Shopify

Allo stato attuale delle cose, Shopify sembra la piattaforma di e-commerce per eccellenza per i principianti. Il motivo è che il suo modello di prezzi funziona per i commercianti che desiderano aprire piccoli negozi online. Ha piani a partire da $ 9 a $ 299 al mese. È ancora una soluzione di carrello competente per i rivenditori che si occupano di enormi volumi di vendite. Il piano aziendale ti consente di raggiungere il tuo massimo potenziale in un modo di vasta portata. (dai un'occhiata alla nostra recensione su Shopify)

Mentre schizzi il piano del tuo negozio online, non vuoi spaccarti la testa per nessun tipo di attività di sviluppo web. Lo consiglierei Shopify a un principiante che non è vivo con nessuna abilità di programmazione. A differenza di altre soluzioni aggrovigliate come Magneto o WordPress, ShopifyL'interfaccia utente, è una specie di plug and play.

Ciò che mi colpisce di più è la sua abilità di integrazione. ShopifyIl mercato ti fa venire voglia di rilassarti e aspettare che le tue proiezioni finanziarie maturino in modo automatizzato.

Se hai interessi acquisiti in dropshipping, ad esempio, questa è la strada da percorrere. In effetti, ci sono molte app dropshipping su ShopifyIl marketplace che ti permetterà di ottenere un ROI decente. L'app Oberlo, ad esempio, ti consente di sincronizzare i prodotti con le loro descrizioni e varianti con i tuoi Shopify memorizzare. Oberlo ti consente di importare prodotti dal popolare AliExpress. (leggi la nostra recensione completa su Oberlo).

💡 Altre app significative includono Spocket, Printiful, Spreadr App, E molto altro ancora.

WooCommerce

Se hai usato o almeno sentito parlare di WordPress, quindi probabilmente WooCommerce non dovrebbe sembrare strano per te. Tecnicamente, è un plugin per WordPress orientato all'e-commerce. Dal momento che si sincronizza con il sistema CMS di WordPress, questo ti dà piena autonomia sul tuo negozio online.

Questa è la parte positiva.

Tuttavia, WooCommerce richiede alcune competenze extra quando si tratta di hosting, dominio, aggiustamenti del tema e simili. (leggi il nostro completo Recensione di WooCommerce)

A parte le basi, questo canale di vendita ti consente di;

  • impostare le tariffe di spedizione
  • importare prodotti in blocco tramite un file CSV
  • Integrazione con processori di pagamento come Stripe

Consiglierei questo canale se vuoi davvero avviare il tuo SEO. Il motivo è piuttosto semplice. WordPress è un campione. Per le configurazioni di B2C, non puoi mai sbagliare con la sua funzionalità di blog.

Weebly

Weebly è un'alternativa piuttosto solida per lavorare con più precisione se si desidera eseguire un semplice negozio online. Bene, non è versatile come Shopify o Magneto, ma è un buon pacchetto di partenza se stai lavorando con un budget ridotto.

Questo costruttore di siti Web ha strumenti di trascinamento della selezione che sono abbastanza facili da imparare per un principiante. I prezzi di Weebly sono in particolare economici e hanno piani che soddisfano vari tipi di richieste. Il prezzo per i piani inizia da $ 5 - $ 38 al mese se pagato annualmente.

Altri canali di vendita 3rd ben costruiti includono;

  1. BigCommerce (recensione completa)
  2. 3dcart ( recensione completa)
  3. PrestaShop (rivedere)
  4. Volusion (rivedere)
  5. magnete
  6. Squarespace
  7. Grande cartello

Semplifica il processo di evasione degli ordini

Questo è ciò che costruisce o rompe il tuo business e-commerce. Se non consegnate gli articoli ordinati ai vostri clienti in tempo, le conseguenze potrebbero essere spiacevoli. Non vuoi occuparti di storni di addebito e deragliamenti di clienti frustrati.

L'ingrediente da avere sempre per i clienti di tornare al tuo pulsante di checkout sta avendo in atto un ragionevole criterio di evasione dell'ordine. La cosa buona è che ci sono aziende ben fondate per aiutarti ad affrontarlo. Mentre sceglie il canale di vendita più affidabile, è parsimonioso e diretto sceglierne uno che si integri con importanti compagnie di spedizioni.

Supponiamo che tu lo sia prodotti dropshipping da AliExpress, che è, come forse saprai, con sede in Cina. In questo caso, potresti voler lavorare con servizi di corriere affidabili. Inoltre, la velocità di spedizione è di grande importanza qui. Devi puntare su grandi vettori come;

  1. UPS
  2. DHL
  3. USPS
  4. FedEx
  5. China Post
  6. SME

In alternativa, puoi provare i principali servizi di evasione degli ordini di 3rd come ShipBob, Shipwire, o ShipMonk, just per citare alcune soluzioni verificate. Oltre a questo, ecco un altro approccio provato e testato per un processo di evasione dell'ordine riuscito;

FBA di Amazon

Questo è un canale affidabile che un commerciante può utilizzare per generare entrate potenzialmente all'altezza. Con oltre 6 milioni di venditori di 3rd party, c'è sicuramente molto altro da decifrare su questi numeri. Questa guida ti insegnerà tutto da zero. Inutile dire che è uno dei servizi di evasione ordini più pressati al mondo.

L'FBA Amazon che sta per 'Fulfillment By Amazon' è un'opzione che puoi mettere alla prova. Fondamentalmente, questo modello è progettato per elaborare tutti gli ordini dei clienti per conto del rivenditore. Affinché ciò avvenga prontamente, devi inviare i tuoi prodotti ai magazzini di Amazon o, se lo desideri, ai centri di evasione ordini. Successivamente, Amazon seleziona, confeziona e invia gli articoli ordinati ai tuoi clienti.

Ciò che rende Amazon FBA una scelta per i commercianti più seri, è la comodità che offre ogni volta che è necessario ridimensionare la propria attività. Amazon ha diversi magazzini che rendono possibile spedire gli articoli ordinati a livello globale. Questo è un grande vantaggio per la tua azienda e le prospettive di entrate future.

Dai forma alle tue campagne di marketing

Per battere i tuoi concorrenti, devi aumentare la visibilità del tuo negozio. Ma questo non succede semplicemente facendo il minimo indispensabile. Un commerciante deve fare un'analisi conclusiva e capire quali opzioni di marketing attirano maggiormente l'attenzione sul pubblico target.

Una campagna di marketing è una delle tecniche più mirate e risolute per guidare un immenso traffico verso il tuo business online. E non solo il traffico ordinario. L'obiettivo finale è avere un traffico approfondito che si traduca in conversioni soddisfacenti.

Perché ciò accada, è necessario porsi le domande giuste. Questo dovrebbe essere nella tua lista di controllo;

  1. Da dove viene la maggior parte dei miei clienti? (Posizione)
  2. Qual è la loro fascia d'età demografica
  3. Preferiscono lo shopping online su una vetrina?
  4. Quanto sono disposti a spendere per i miei prodotti?

Questo tipo di informazioni ti consente di modificare le tue tecniche di marketing. Come forse saprai, un commerciante può personalizzare la propria base di clienti target. Quindi, si finisce con potenziali visitatori che molto probabilmente effettueranno un acquisto.

Senza ulteriori indugi, diamo un'occhiata ad alcune delle tecniche di marketing convenzionali;

Email Marketing

Non lo definirei l'opzione di marketing più rafforzata di per sé, ma l'email marketing ottiene ancora abbastanza risultati nel mondo della pubblicità. L'email marketing è ora un metodo automatizzato che puoi provare per tenere i clienti in tasca.

Scegliere il miglior servizio per le tue campagne e-mail può rivelarsi un po 'scoraggiante. Prima di accedere a qualsiasi strumento di posta elettronica, devi avere in mente queste specifiche;

  1. Scegli quello che automatizza le notifiche di abbonamento dei tuoi clienti.
  2. Ha una dashboard con funzionalità di modifica della posta elettronica.
  3. Viene fornito con piani flessibili che consentono la scalabilità.
  4. Dispone di strumenti di reporting e analisi professionali.
  5. Ti dà accesso a incredibili strumenti di CRM (Customer Relationship Management).

Perché ciò accada, ti consiglio di scegliere uno di questi strumenti;

  1. HubSpot
  2. MailChimp
  3. ActiveCampaign
  4. Sendinblue
  5. GetResponse

per favore leggere questa recensione per avere una panoramica dei nuovi servizi di email marketing.

Annunci Google

La parte gioiosa di Google Ads è che ti consente di impostare il tuo budget. Questo strumento crea visibilità per la tua azienda. I clienti che cercano parole chiave correlate possono vedere cosa offre il tuo negozio online.

A partire da $ 150 al mese, questa soluzione ti consente di contattare i clienti interessati. Puoi scegliere un periodo specifico in cui desideri pubblicare i tuoi annunci targetizzati. Proprio come altri strumenti per campagne di marketing, Google Ads ti consente di personalizzare il modo in cui desideri che vengano visualizzati gli annunci.

Pubblicità su Instagram e Facebook

Devo dire che c'è così tanto potenziale da queste due estremità. Tuttavia, fai attenzione a non spendere fino all'ultima moneta solo per finire con risultati lenti.

Questi due canali social sono ottimi per il marketing, non importa quanto piccolo sia il tuo marchio. Per fortuna, puoi creare post acquistabili comodamente dal tuo canale di vendita.

Ci sono due viali che puoi esplorare qui. Puoi scegliere di andare con annunci a pagamento o lavorare con influencer. Scegli un influencer abbastanza furbo da attingere alle emozioni del tuo pubblico. I potenziali acquirenti devono avere l'impressione di come il tuo prodotto risolva i loro problemi.

Questi due canali ti consentono di pubblicare una serie di annunci che vanno da foto, video, storie e molto altro. Se non sai come scegliere queste opzioni, la tua esca mancherà sicuramente al pesce. Se puoi risparmiare un po 'di tempo per realizzare alcuni video accattivanti e pubblicarli sugli account del tuo negozio.

Come altra opzione, un commerciante può scegliere di pubblicare post organici sulla pagina ufficiale del sito. Questa alternativa è assolutamente gratuita. Hai solo bisogno di internet attivo per quello.

Programma di fidelizzazione della clientela

Questo è uno dei modi più comuni per mantenere clienti ripetuti. Puoi decidere di creare codici promozionali, pubblicare annunci di retargeting, offrire sconti se i clienti inviano i loro amici per effettuare un acquisto e così via. Un programma di fidelizzazione della clientela stabile può aiutare la tua azienda a rimanere operativa per decenni.

Marketing di stampa

Questa è una strategia semplice per iniziare se ritieni che gli annunci a pagamento siano piuttosto costosi. È semplice come la personalizzazione del marchio con il logo del tuo marchio e l'utilizzo di inserti promozionali creativi.

Marketing biologico

Questo metodo non richiede di investire così tanto per ottenere risultati previsti. Puoi pubblicare un blog e produrre contenuti incentrati sulla SEO per raggiungere il tuo pubblico di destinazione. Anche se questo potrebbe richiedere molto tempo, aumenta le tue conversioni in modo ampio.

Per gestire un blog di successo, non hai solo bisogno di un normale CMS (Content Management System). Deve essere un tutt'uno con gli strumenti essenziali per aiutarti a raggiungere un livello sorprendentemente alto nel motore di ricerca. Un software all-inclusive come WordPress è un esempio perfetto in tale scenario.

Ma aspetta.

Cosa c'entra un blog con il mio negozio online?

Potresti chiederti.

Bene, la gestione di un blog è uno dei canali più promettenti che un commerciante può utilizzare per introdurre un "invito all'azione". È un modo semplice per convincere i lettori ad acquistare i tuoi prodotti.

In pratica, puoi inserire "pulsanti di acquisto" nei tuoi articoli per indirizzare i clienti al tuo negozio online. È necessario creare buoni contenuti per convincere i tuoi lettori. Ciò si concretizza solo se sai come coinvolgere il tuo pubblico con ciò a cui può effettivamente relazionarsi.

Sono abbastanza sicuro che devi essere consapevole del fatto che WordPress è gratuito e anche una piattaforma open source. Ciò significa che puoi effettivamente unire alcune delle sue funzionalità. Per migliorare la SEO del tuo sito, puoi impostare meta descrizioni evidenti, inserire backlink e impostare frasi chiave appropriate.

Se hai intenzione di prendere di mira una popolazione dai dati demografici più giovani, dovresti eseguire una strategia di marketing a cui sono più affiliati. In questo caso, Instagram tende ad essere più associato ai Millenials.

Crea un piano finanziario valido

Non ho necessariamente bisogno di sottolineare il fatto che devi lavorare con un budget. Se questo viene lasciato incustodito, è più probabile che la tua attività si sgretoli nel prossimo futuro. Un commerciante dovrebbe essere attento ai costi di avvio e agli eventuali extra che potrebbero dover sostenere a lungo termine.

Supponendo che gestirai il tuo business online da solo, impostare un budget adatto al tuo portafoglio non dovrebbe essere un esercizio impegnativo. È necessario mantenere un flusso di cassa ottimizzato nei rapporti commerciali. Per evitare discrepanze, è senza dubbio necessario uno strumento di contabilità di alto livello. La maggior parte di questo software fa pagare qualche soldo per i suoi servizi. Non molto, che posso darti una sorta di garanzia.

È un dato di fatto, come Intuit Quickbooks e Xero sono ideali per la contabilità e qualsiasi altra esigenza contabile. Utilizzando tali strumenti, puoi rimanere al passo con le tue priorità mantenendo un solido piano finanziario.

Quindi vediamo cosa dovresti prendere in profonda considerazione;

Guadagni previsti

Questo ti dà una rapida occhiata alla quantità di entrate che dovresti anticipare. Ma non puoi proprio immaginare di sapere esattamente quanto genererai nel tempo. Dato che sei il CEO della tua attività di e-commerce, devi essere un saggio contabile. Comportati come se avessi 10 anni di esperienza come contabile professionista, anche se non sei vicino ad esserlo. Ma se lo sei, questo è un vantaggio enorme.

Capire a cosa ammontano le tue entrate lorde non è abbastanza. C'è ancora molto lavoro da fare per restringere le proiezioni accurate. Una volta che hai fatto i conti e hai ottenuto le vendite totali, è abbastanza ovvio che devi detrarre tutte le spese. Infine, puoi conoscere l'effettivo rendimento degli utili.

Ed è così che funziona una proiezione finanziaria fattibile.

Per rendere una proiezione più comprensibile, è possibile utilizzare il software di pianificazione aziendale per rimuovere tutte le forme di complessità. Le piccole imprese possono utilizzare app come LivePlan, Bizplan or Enloop per tenere conto delle previsioni aziendali.

Spese ricorrenti

Se hai intenzione di dipendere dai servizi SaaS di 3rd per gestire la tua attività, è necessario brevettare che devi pagare per i piani mensili. Un titolare di attività commerciale online deve calcolare periodicamente le spese del canale di vendita. Shopify, ad esempio, addebiti $ 29 ogni mese per il suo piano di base.

Ma non è tutto.

Ci sono plugin extra che si integrano con il tuo negozio per migliorare le sue prestazioni complessive. Alcune di queste estensioni hanno piani premium. A parte questo, dovrai impostare un budget per le tue campagne di marketing come discusso in precedenza. Inoltre, un commerciante la cui attività è a livello aziendale richiede servizi di alto livello dagli strumenti di marketing.

La pubblicità a pagamento, in particolare, è spesso una spesa ricorrente che deve apparire nei libri contabili.

Non ti aspetti di sopravvivere ai tuoi avversari aggrappandoti a un piano di prova gratuito. Con la forte concorrenza nelle configurazioni di e-commerce, c'è molto di più di fare entrate enormi che limitarsi a fare gli sforzi di base per il tuo negozio online.

Se vuoi gestire un business online vincente, è meglio usare un tema che si intreccia alla tua nicchia. Inoltre, devi prepararti con qualche soldo in più in modo da accedere a un tema completamente funzionale. Realisticamente, un tema WordPress professionale ti costerebbe approssimativamente circa $ 200 o anche di più.

Magneto, d'altra parte, è un canale di vendita che necessita di cure delicate. Ha una curva di apprendimento intricata poiché è progettata per gestire aziende di e-commerce che si sono ridimensionate a livello industriale. Al fine di apportare modifiche alla funzionalità di Magneto, potrebbe essere necessario spendere per esperti di sviluppo web.

Processo di pagamento

Dato che gestirai un'attività online, gestendo così i pagamenti dei clienti, devi lavorare con un sistema POS basato su cloud. Uno che si integra con processori come Stripe, PayPal, square, solo per citarne alcuni notevoli. Un fornitore di servizi mercantili come Shopify ha una propria app POS che funziona perfettamente per tutte le esigenze di vendita.

Questa soluzione utilizza una tecnica a più livelli su ciascuno dei suoi piani per calcolare le commissioni di elaborazione. Più costoso è il piano, minori saranno le spese di elaborazione.

Per illustrare ulteriormente, ShopifyCosti del piano di base 2.9% + 30 centesimi per transazione di vendita. La sua controparte WooCommerce addebita lo stesso importo per tutte le transazioni con carta di credito.

Non importa quanti anni abbia questa frase, ecco la morale della storia.

Per rendere la tua azienda in buona forma finanziaria, devi essere consapevole delle spese di elaborazione. Sii desideroso di scegliere una piattaforma di e-commerce con funzionalità multicanale ma con costi di elaborazione bassi. Ciò consente di massimizzare notevolmente i profitti su ciascuna transazione di vendita.

Spese di adempimento

Come notato in precedenza, ci sono un paio di modi per affrontare questo processo. Se vuoi offrire la spedizione gratuita ai tuoi clienti, scegli una soluzione che ti premia di più. La maggior parte dei corrieri tendono a includere i costi di spedizione nel prezzo di vendita. In tal caso, scegli servizi di corriere affidabili per evitare futuri addebiti di storno di addebito.

Inoltre, scegli uno con un team di gestione efficiente. L'FBA di Amazon può fungere da servizio di evasione degli ordini piuttosto solido. Lo stesso vale per servizi come ShipWire o ShipMonk.

Se decidi di effettuare la spedizione premium, dovrai elevare la formula dell'indice dei prezzi. Al contrario, se i tuoi prodotti sono alquanto costosi, i clienti potrebbero evitare di effettuare un acquisto.

Altri costi operativi

Proprio come un negozio di mattoni e malta, dovrai sicuramente sostenere alcune spese extra mentre gestisci la tua attività online nel tentativo di aumentare la produttività. Se gestisci un grande negozio online, è prudente disporre di assistenza tecnica. Ciò costa denaro. A seconda delle dimensioni della tua attività di e-commerce, potresti anche incorrere in alcune spese contabili e tasse commerciali.

Per non parlare dei servizi di hosting se vai con un canale di vendita che non è auto-ospitato. Oltre a ciò, ci sono integrazioni premium che comportano costi ricorrenti mensili.

Identifica il tuo modello di business

Prima ti rendi conto in quale categoria rientra il tuo business plan e-commerce, meglio è per le tue proiezioni future. I modelli di business di tendenza non sono gli stessi di quelli che regnavano un paio d'anni fa. Mille grazie alla progressione cumulativa delle tendenze tecnologiche e commerciali.

Per un commerciante online, questo porta a bordo diversi modi di fare affari oltre confine.

Il risultato finale?

La configurazione della tua attività online genera maggiori entrate come mai prima d'ora. Con questo tipo di innovazione nell'ambito della gestione di un'impresa di e-commerce, vengono create numerose opportunità. Non c'è da meravigliarsi che ci sia un numero innumerevole di nicchie in cui i potenziali proprietari di negozi online possono avventurarsi.

Prima ancora di approfondire questi modelli di business orientati all'e-commerce, cerchiamo di ricapitolare quelli consolidati o, diversamente, quelli tradizionali;

Business-to-Consumer (B2C)

Le configurazioni B2C sono quelle che vendono prodotti e servizi, o entrambi, all'acquirente finale. Così semplice. È uno dei metodi più diffusi nell'ambito dell'e-commerce. La maggior parte dei commercianti utilizza questo metodo per vendere prodotti ai consumatori poiché richiede meno sforzi di B2B (Business-to-Business).

L'approccio Business-to-Consumer è altamente preferibile per i prodotti che hanno un valore di mercato inferiore. In circostanze normali, per gli acquirenti è più facile prendere una decisione su un paio di scarpe su un software di contabilità. Almeno, a causa del fatto che quest'ultimo è una spesa ricorrente, che devono sostenere periodicamente.

Il modello B2C è ottimizzato per i dispositivi mobili e ti aiuta a ottimizzare le prestazioni del tuo negozio online.

Business-to-Business (B2B)

A differenza di B2C, le transazioni B2B si verificano tra due entità aziendali. In altri casi, l'acquirente è generalmente l'utente finale. Ma soprattutto, l'acquirente effettua l'acquisto e successivamente rivende i prodotti al consumatore a un prezzo al dettaglio.

Questo framework è ora più focalizzato sulle attività di e-commerce che sono ben in linea con i mercati di nicchia.

Consumer-to-Business (C2B)

Questa struttura consente alle persone di vendere prodotti e servizi alle aziende. Nel commercio elettronico, un'azienda acquista un tale prodotto o servizio in modo da competere in modo aggressivo sul mercato.

Usiamo un'illustrazione tipica. I consumatori che diciamo i propri blog possono consentire alle aziende di pubblicizzare prodotti nei loro siti. Naturalmente, questo ha un prezzo.

Inoltre, ci sono modelli di business che si concentrano su configurazioni di e-commerce.

Includono;

Direct-to-Consumer (D2C)

Se vuoi tagliare l'intermediario, questo è il modello giusto da utilizzare per la tua attività di e-commerce. È una tecnica collaudata che collega le imprese ai clienti in modo non convenzionale.

Servizi in abbonamento

Nel commercio elettronico, questo è il tipo di attività che offre un tipo di servizio ai consumatori. Esempi inclusi; riviste online, servizi di streaming, lezioni online, iscrizioni a palestre e club, l'elenco è infinito. In cambio, il commerciante riscuote pagamenti ricorrenti su base periodica e ad una data prestabilita dal consumatore.

Vendita all'ingrosso

Come suggerisce il nome, il grossista vende prodotti all'ingrosso a un rivenditore all'ingrosso. È un mercato perfetto per procurarsi grossisti Alibaba. Lo stesso vale per AliExpress, che è il sito di vendita al dettaglio sussidiario. Quest'ultimo è compatibile con entrambi i modelli B2B e B2C poiché i consumatori possono effettuare un acquisto diretto da AliExpress. Un commerciante può anche scegliere di aprire a conto del venditore qui.

Dropshipping

Questo modello è di tendenza nel settore dell'e-commerce. Un commerciante, altrimenti noto come drop shipper, commercializza un prodotto che viene successivamente soddisfatto dal cliente da un fornitore 3rd. Il drop shipper, che è più un intermediario, visualizza virtualmente i prodotti tramite un canale di vendita e regola i prezzi per realizzare un piccolo profitto su ogni vendita.

Linea di fondo

Tutto considerato è giusto affermare che elaborare un piano di e-commerce dettagliato non è affatto sconcertante. Il problema è che un commerciante deve fondere una sorta di fusione tra le sue esigenze aziendali e il progetto sopra discusso. Finché hai un'idea di quali prodotti vendere online, le fasi iniziali del lancio della tua attività dovrebbero essere un gioco da ragazzi.

Inoltre, non vuoi esagerare con i costi di avvio. Come forse saprai, ciò potrebbe rallentare il processo di avvio. Per iniziare con canali di vendita di e-commerce a prezzi convenienti, puoi provare piani da soluzioni come Shopify, WooCommerceo anche BigCommerce.

In poche parole, avere un business plan di e-commerce a prova di sorta ti garantisce progressi sistematici verso i tuoi obiettivi futuri. Questa guida ti offre un'analisi completa di ciò che devi avere nella tua lista dei desideri. Se ti senti sbilanciato mentre schizzi il tuo piano, non temere di rilasciare una query nella casella dei commenti qui sotto.

Crediti immagine in evidenza: Shutterstock