Cos'è il chargeback?

Cosa significa Chargeback?

Un chargeback, in termini ordinari, significa un'inversione. È più una misura di protezione dell'acquirente. Il cliente riceve indietro i suoi soldi. Prendiamo ad esempio, se i prodotti che ricevono sono difettosi, un chargeback è sempre il rimedio praticabile. In circostanze normali, questa è l'ultima cosa che un mercante vuole incontrare. Porta a bordo molte frustrazioni, più precisamente al rivenditore.

D'altra parte, è più di una lunga battaglia tra l'acquirente e il venditore. Spesso sembra che l'acquirente prenda il sopravvento poiché i chargeback entrano in gioco come mezzo per risolvere transazioni non autorizzate. Purtroppo, il venditore rischia alte probabilità di incorrere in enormi perdite se più clienti continuano a presentare i chargeback.

Come funziona?

Il processo di risoluzione del chargeback coinvolge tre parti. Il cliente, il commerciante e la banca emittente. Il titolare della carta (cliente) di solito contatta la banca emittente per richiedere un chargeback.

Una volta presentata una richiesta di chargeback, la banca emittente avvia la procedura. Comunicherà queste informazioni al commerciante. La banca spiega in dettaglio il motivo di una richiesta di chargeback. Per migliorare un risultato equo, esiste un periodo di finestra (7days nella maggior parte dei casi) che offre al commerciante un ampio margine di tempo per rispondere. Questo di solito tramite un codice motivo. È importante notare tutto carta di credito i marchi hanno i loro codici di motivazione di riaddebito. Questo include marchi come;

  1. MasterCard
  2. Visa
  3. American Express
  4. Scoprire

Quello che segue è una risposta da parte del commerciante per riconoscere il chargeback o contestare l'azione. Di conseguenza, se devo contestare un chargeback, ho bisogno di sostenere le mie argomentazioni con documenti appropriati per fungere da prova. Se i miei motivi non sono convincenti, allora un chargeback ha effetto.

Nonostante ciò, è altamente raccomandato che i commercianti prendano provvedimenti per familiarizzare con queste procedure. Aiuta davvero con le future esperienze di chargeback.

Che cosa equivale a un chargeback?

I chargeback avvengono a causa delle controversie sollevate dagli acquirenti in relazione a un acquisto. Nel caso in cui un acquirente riceve un prodotto difettoso, in realtà è autorizzato a sollevare un reclamo. L'altro motivo comune per un chargeback è dove un acquirente paga per le merci ma il venditore non riesce a spedire l'oggetto.

Inoltre, i clienti sono soggetti a furti di carte di credito. Se le loro informazioni vengono rubate e utilizzate in modo fraudolento per l'acquisto di beni, questo attira fortemente una richiesta di chargeback. Ed è qui che viene applicato un chargeback per far rispettare i diritti di protezione dei clienti. Sfortunatamente, questo non è abbastanza impressionante per qualsiasi imprenditore. E la ragione è abbastanza ovvia. È tutto a mie spese come venditore.

L'importo viene prelevato dal mio account. Un riaddebito viene effettuato sulle transazioni di pagamento effettuate tramite carte di credito, carte di debito e bonifici bancari.

Ed ecco perché la maggior parte dei clienti richiede un chargeback.

Ogni volta che i clienti rilevano discrepanze con i loro ordini, spesso contattano i loro emittenti di carte di credito e presentano un reclamo. Ricorda, la procedura varia da una compagnia di carte di credito all'altra poiché tutte hanno regole e regolamenti diversi. Ciò che appare sconcertante per la maggior parte delle entità aziendali è che è piuttosto difficile evitare i chargeback. Abbastanza frustrante, giusto?

Per alleviare il peso, devo essere cauto e meticoloso sulla qualità del prodotto. In particolare, se gestisco un'attività di vendita al dettaglio online, non devo lasciare scappatoie per inesattezze. Ancora più importante, ho bisogno di gestire le mie transazioni commerciali con molta precisione. Questo mi aiuta a mitigare in definitiva tutte le forme di responsabilità principalmente se accetto pagamenti con carta di credito.

In effetti, se voglio analizzare tutti i potenziali rischi associati alle transazioni commerciali, devo pensare a tutte le possibilità che potrebbero comportare futuri chargeback. Abbastanza fastidioso come i chargeback siano sempre parte dell'equazione in una configurazione aziendale.

Chargeback relativi alla carta di credito

Ciò accade spesso ai commercianti che ricevono transazioni tramite una telefonata o una posta. I clienti richiederanno uno storno di addebito sulla base del fatto che non hanno autorizzato il processo.

Per evitare tali rischi, raccogliere sempre le informazioni necessarie dal cliente prima di eseguire un ordine. A tal fine, si consiglia di acquisire il CVV corretto (numero di verifica della carta) della carta di credito del cliente. Inoltre, è necessario confermare il loro indirizzo. Tuttavia, ci sono commercianti inaffidabili che vogliono addebitare due volte un cliente per le stesse transazioni.

Questo potrebbe sembrare un po 'banale ma è così imperativo.

Assicurati che i tuoi sistemi siano aggiornati. Ciò consente al rivenditore di rilevare se la carta di credito è scaduta o se non è valida. Ma aspetta, c'è di più. Un cliente potrebbe premere due volte il pulsante Paga. Se questo accade, si traduce in due transazioni contemporaneamente. Sicuramente, questo attira un chargeback.

Servizio clienti poveri

Le conseguenze per il malcontento dei clienti sono piuttosto inevitabili per la fine del commerciante. In particolare, se un cliente considera un chargeback come il rimedio ultimo. Gli articoli di scarsa qualità richiamano sempre i clienti a presentare richieste di chargeback. Se si verificano ritardi nella consegna dell'ordine, un commerciante è sul punto di ricevere una notifica di addebito.

Storni di addebito rispetto ai rimborsi

È molto prudente tracciare una linea qui.

Questi due termini sono così distinti. Sebbene sembri confusionariamente simile a un laico, in realtà hanno significati completamente separati. Il motivo del loro parallelismo è perché entrambi coinvolgono il denaro che proviene dal commerciante e torna al compratore. Entrambi i processi ruotano attorno alla garanzia del prodotto dell'acquirente. Fondamentalmente, una banca non si immischia nei problemi di rimborso. Probabilmente, un chargeback è di gran lunga, un'esperienza peggiore se lo confrontiamo con un rimborso. E i mercanti possono benissimo attestare questo.

Ecco una illustrazione pratica.

Commercianti che usano Paypal account aziendali, sapere quanto è prezioso per essere verificato. Propiziamente, funziona davvero a favore del venditore su larga scala. Ciò accresce la fiducia verso i potenziali clienti. Al contrario, se mi vengono addebitati diversi chargeback, rischio di bloccare il mio account.

Nel frattempo, un rimborso è il mezzo più preferibile per risolvere un problema che implica un acquisto. Se il problema sembra genuino, è meglio impostare un acquirente con un rimborso anziché attendere che richieda un chargeback.

Perché gli acquirenti preferiscono i chargeback?

Questa è la parte che imbarazza tanti commercianti.

In primo luogo, la banca richiede sempre a un acquirente di risolvere la questione amichevolmente con il commerciante prima che vengano elaborati eventuali storni di addebito. Tuttavia, questo non risulta come previsto. Nella maggior parte dei casi, vi sono differenze di opinione e mancanza di buona comunicazione tra le parti. Tieni presente che l'acquirente agisce sempre per delusione e frustrazione.

A volte capita che un cliente desideri un riaddebito poiché accelera i risultati su un rimborso. Purtroppo, ci sono un certo numero di acquirenti senza scrupoli che vogliono solo truffare un commerciante. Presentano un chargeback anche quando ricevono un prodotto in buono stato.

Una transazione può equivalere sia al chargeback sia al rimborso?

Buona domanda.

Le politiche di rimborso flessibili hanno le loro battute d'arresto. Nella maggior parte dei casi, un acquirente contatterà un commerciante per un rimborso. Inoltre, vanno avanti e raggiungono la loro banca per richiedere un chargeback. Per la maggior parte, il commerciante normalmente non è consapevole del fatto che il processo di chargeback è in corso.

Se entrambe le transazioni hanno successo, un commerciante subisce una perdita due volte. Per risolvere un simile scontro ingiusto, un commerciante può presentare prove chiare e convincenti contro l'incidente. Questo funge da prova che è già stato fornito un rimborso una volta ricevuta una notifica di chargeback.

Come prevenire i chargeback

Di conseguenza, la necessità di evitare chargeback a tutti i costi è così essenziale. Un commerciante deve essere orientato verso tutte le misure preventive disponibili. Per respingere il più possibile gli storni di addebito, potresti voler osservare i seguenti suggerimenti;

  • Utilizzare unico e lo stesso nome commerciale per tutte le transazioni.

Quando i clienti si rendono conto di aver autorizzato un pagamento a una società il cui nome sembra strano e sconosciuto a loro, spesso finiscono per richiedere un chargeback. Succede anche quando il pagamento viene effettuato su un account commerciante legittimo. La soluzione principale è rendere semplici tutte le spese e utilizzare un nome che sia abbastanza familiare ai miei potenziali clienti.

Nel tentativo di ottenere questo risultato, assicurati di essere nel campo di applicazione di tutte le regole e i regolamenti delle carte di credito. Aiuta un commerciante a evitare ogni sorta di chargeback con un margine significativo.

Ciò che sembra funzionare per i commercianti di fascia alta sono le loro elaborate ricevute online. È di vasta portata se includo i dettagli del mio telefono e l'indirizzo e-mail sulle ricevute o su qualsiasi altra dichiarazione di fatturazione. Un cliente mi contatterà prima di fare un extra per presentare un chargeback.

  • Buona comunicazione con i clienti

Una cosa che devo capire è che il cliente ha sempre ragione. Risparmia per quelli con intenzioni fraudolente. Principalmente, questo è un mezzo molto semplice e valido per evitare i chargeback. Hai bisogno di un meccanismo di assistenza clienti reattivo sotto controllo. Se gestisci enormi vendite su base giornaliera, è in realtà un supporto per chat live 24 / 7, una funzionalità che devi includere nel tuo negozio online virtuale.

  • Protezione della carta di credito

Carta di credito La frode è diffusa in molti modi. Alla fine, è il commerciante che si assume la responsabilità. Certo, è piuttosto complicato rilevare transazioni da carte di credito rubate. Di conseguenza, un commerciante potrebbe dover affrontare così tanti storni di addebito. Soprattutto, ciò che conta di più è la necessità di rendere la tua attività di vendita al dettaglio online un'esperienza senza sforzo.

In tal modo, ho bisogno di lavorare con un piano di pagamento sicuro. Ciò che sembra promettente, sono il numero di aziende profonde con una tecnologia di alto livello che aiuta a ridurre i rischi per i commercianti nelle attività online. A lungo termine, è un modo per essere sicuro che non si tratti di carte di credito rubate.

Eccone un'altra.

Non esitate a contattare la banca emittente e verificare tutti i dettagli tramite i loro servizi di verifica degli indirizzi. Chiedere assistenza alla banca per accertare l'accuratezza dei dettagli del cliente. Per i paesi che sono nella lista nera come hotspot di frodi con carta di credito, è altamente consigliabile impostare rigorosi passaggi di verifica. In definitiva, ti risparmia il rischio di futuri chargeback.

Inoltre, è pericoloso accettare carte di credito scadute. Questo non è sicuro e purtroppo ti espone a potenziali perdite.

  • Migliora la qualità del tuo prodotto

Va senza un briciolo di dubbio. Un cliente ha bisogno di un prodotto che corrisponda alla descrizione. Inoltre, è necessario vendere articoli di qualità commerciabile. Ne più ne meno. È l'unico modo per far felici i tuoi clienti. In realtà, un chargeback sarà l'ultima cosa a cui penseranno.

Per far avanzare la fiducia del cliente nei miei prodotti e servizi, ho bisogno di includere una valida politica di restituzione. Questo funziona per risolvere le richieste il prima possibile prima che un cliente pensi di richiedere un chargeback.

  • Mantieni tutti i rapporti sulle transazioni

Ci sono così tante inversioni di transazioni che escalation su base giornaliera. Alla fine del commerciante, questo è così travolgente se prendiamo interamente in considerazione i riaddebiti effettuati con mezzi fraudolenti. Nel caso in cui venga sollevata una rivendicazione da parte di un acquirente senza scrupoli, un commerciante avrà una mano alta per contestare se ha tutte le ricevute a bordo. Ricevute dettagliate accelerano sempre le indagini della banca emittente.

  • Rispettare le regole di elaborazione della carta di credito

Le normative variano da un marchio di carta di credito all'altro. Se una carta viene rifiutata, è abbastanza perspicace non tentare di farla scorrere più volte. Spesso risulta in un chargeback. Questa è anche una misura per evitare la duplicazione delle transazioni. Per la maggior parte dei rivenditori di e-commerce, è consigliabile utilizzare i sistemi di verifica degli indirizzi come metodo per convalidare le informazioni di un cliente. Respinge ogni sorta di ambiguità.

Se viene effettuata una transazione ma in assenza della carta di credito effettiva, insistere sui numeri di verifica delle carte CVV e CVC.

Ultime parole

Quando hai a che fare con un chargeback, è l'ideale per agire prontamente. Eventuali ritardi ti costeranno alla fine. Se sei abbastanza reattivo, è abbastanza facile risolvere eventuali reclami con il consumatore senza dover coinvolgere la banca emittente. Inoltre, puoi fornire informazioni affidabili come prova del fatto che hai effettivamente consegnato le merci per salvarti dagli storni di addebito.

In generale, segui tutti i passaggi sopra elencati che danno una utile cognizione di come minimizzare il numero di chargeback nella tua azienda.

Diventa un esperto di e-commerce

Inserisci la tua email per iniziare la festa