Il mercato e-commerce cinese in poche parole

Quando si tratta del mercato dell'e-commerce globale, c'è un contendente che sta rapidamente diventando il più grande del mondo: la Cina. Il mercato online della Cina è il più grande al mondo con un valore stimato di 450 miliardi di USD (2014) che supera di gran lunga lo 296 miliardi di dollari USA secondo Juniper Research. Comprendere la struttura da cui prospera è imperativo se vogliamo imparare qualcosa dal suo sfaccettato successo.

Capire perché l'ecommerce cinese è così grande

Abbiamo visto turisti cinesi impazzire nei centri commerciali e nei grandi magazzini, acquistando borse griffate o latte in polvere per bambini alla rinfusa. È ovvio che nessuno sta mettendo in discussione il loro potere d'acquisto né il loro amore per lo shopping. E poiché la Cina è una popolazione di consumatori così in forte espansione; la maggior parte dei grandi marchi - che si tratti di beni di lusso o di consumo - si rivolgono al consumatore cinese con una strategia di comunicazione mirata e / o lo sviluppo di prodotti specifici (ad esempio, i cosmetici sbiancanti).

Quando chiedo ai colleghi cinesi a Shanghai qual è il budget per lo shopping per il loro viaggio a Parigi, sento spesso qualcosa intorno a 10,000 RMB (intorno a 1,500 USD o 1,300 EUR e sì, è solo per lo shopping e non include le spese di viaggio). A titolo di paragone: il salario medio annuale per gli impiegati urbani in 2014 in Cina secondo l'Ufficio nazionale di statistica cinese era 56,339 RMB (intorno a 8,800 USD o 7,800 EUR), rendendo questo budget 10,000 RMB più del doppio dello stipendio mensile medio cinese.

Mentre stanziano un budget generoso per lo shopping all'estero, lo shopping viene mantenuto anche all'interno dei confini della Cina, con una grande porzione di transazioni online. Come accennato in precedenza, il mercato online della Cina è il più grande al mondo a superare quello degli Stati Uniti. Oltre alla passione per lo shopping dei consumatori cinesi, la Cina beneficia di una vasta rete di distribuzione domestica che consente consegne nazionali rapide e consegne in giornata o in giornata per le città di alto livello (ad esempio, Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen). Queste reti di distribuzione facilitano l'e-commerce e aiutano a rendere incredibilmente comuni gli acquisti online in Cina.

Ho vissuto in Cina per un bel po 'di tempo e sono ancora stupito di come quasi tutto possa essere consegnato al mio posto o ufficio. Oltre ad avere la mia spesa consegnata, ci sono un sacco di app per smartphone e siti web per avere i miei pasti consegnati tra cui McDonalds o tè matcha. Come semplice esempio: nei giorni "mangiamo sano oggi", posso consegnare frutta che può essere prelavata e tagliata bene per me. Potrei praticamente stare in casa e non uscire mai.

Giganti cinesi di Internet

Allo stesso modo in cui il mondo occidentale ha i suoi giganti dell'e-commerce, così fa anche la Cina. Dove hanno eBay, Facebook, Amazon, PayPal e Google; La Cina ha Baidu, Alibaba e Tencent conosciuti collettivamente con l'acronimo BAT. Non possono essere paragonati alle aziende occidentali in termini "like for like" poiché la differenza di tecnologia, piattaforma e capacità rende troppo difficile pesare l'uno contro l'altro allo stesso modo.

  • Baidu, il cui nome si traduce come "centinaia di volte" è il motore di ricerca Internet più utilizzato in Cina. Lanciato per la prima volta a Pechino in 2000, Baidu include molto più dell'offerta di Google come un lettore musicale online, un'enciclopedia e il proprio mercato.
  • Alibaba è la piattaforma di vendita online più prolifica della Cina, che beneficia di un modello di business diversificato. Sono noti per mettere i venditori di tutto il mondo in contatto diretto con i produttori cinesi. Alibaba possiede anche il gateway di pagamento cinese ampiamente utilizzato Alipay (simile a PayPal) e il duo di marketplace Taobao / TMall.
  • Tencent è un'altra delle maggiori forze di mercato online e mobili della Cina. Tencent è meglio conosciuto per i suoi progressi nelle piattaforme di social media come QQ (simile a MSN Messenger) e WeChat. Tencent ha anche il proprio sistema di pagamento sicuro chiamato TenPay.

Baidu, Alibaba e Tencent forniscono la spina dorsale per il mercato e-commerce della Cina. E poiché la Cina è così unica in termini di mercato, hanno anche i loro mercati locali online.

Luoghi di mercato

I leader del mercato online cinese sono Taobao, TMall e JD. È possibile confrontare liberamente Taobao con eBay e JD e TMall con Amazon. E nonostante i problemi di autenticità del prodotto che hanno fatto scalpore in passato, le piattaforme di e-commerce cinesi hanno visto un successo aziendale continuo.

  • Taobao, il cui nome si traduce come "un sito alla ricerca di un tesoro" è stato fondato dal gruppo Alibaba e offre un sito di e-commerce non del tutto diverso da eBay. Come piattaforma di vendita esclusivamente cinese C2C, quasi tutto può essere trovato su Taobao; ma dal momento che chiunque abbia un ID cinese valido può aprire un negozio Taobao, non è raro imbattersi in prodotti contraffatti (a volte anche abbastanza divertenti).

I consumatori cinesi sono sorprendentemente abbastanza schizzinosi nella scelta dei prodotti a causa della lunga storia con cui hanno a che fare con le frodi, e questo si applica anche quando si sceglie il canale in cui acquistare i beni. Quindi il successo delle piattaforme TMall e JD non sorprende, ed ecco perché:

  • TMall (la piattaforma B2C più popolare della Cina) richiede di possedere le licenze per i prodotti venduti, il che sta riducendo i prodotti contraffatti. Solo le aziende possono registrarsi per un negozio su TMall poiché è richiesta una licenza commerciale durante il processo di registrazione. Le aziende all'estero che non hanno ancora un punto d'appoggio in Cina possono anche creare un negozio TMall con TMall Global. TMall è anche di proprietà di Alibaba, questo spiega perché gli utenti possono finire sui negozi di TMall quando cercano prodotti su Taobao, ma non viceversa.
  • JD (JingDong) è stato lanciato in 2004 e presto si è espanso fino a vendere una varietà di apparecchiature elettriche, come telefoni cellulari e computer. JD è anche una piattaforma B2C e le aziende che desiderano aprire un negozio su JD devono dimostrare con i documenti ufficiali di possedere il marchio e i prodotti o almeno devono dimostrare di essere distributori ufficiali.

Il caso di WeChat

Probabilmente hai sentito parlare di WeChat anche se sei all'estero. In caso contrario, non ti preoccupare, ecco tutto quello che devi sapere: WeChat è un'app di piattaforma sociale lanciata a gennaio 2011 con una semplice funzionalità di messaggistica proprio come WhatsApp. Rapidamente, le funzionalità sono state aggiunte: scansione dei codici QR (potresti pensare che i codici QR siano morti, e ripensaci come sono abbastanza bene vivo in Cina), cronologia personale chiamata "Momenti" in cui gli amici possono gradire e commentare post, chiamate e videochiamate, negozi di adesivi, messaggi vocali, pay WeChat, trasferimenti di denaro WeChat e brevi video catturati chiamati "Attrazioni". WeChat ha raggiunto quest'anno 600 milioni di utenti attivi mensilmente ed è probabilmente l'app più utilizzata in Cina.

Diamo un'occhiata più da vicino a questa funzione di pagamento di WeChat. WeChat è di proprietà di Tencent, quindi la tecnologia di pagamento dietro di essa è in realtà TenPay. E per assicurarsi che le cifre di TenPay salgano, WeChat non consente ai bambini di Alibaba come Alipay e TMall di essere presenti nella sua app. D'altra parte, WeChat ha aumentato la loro partnership con JD (senza i brutti interessi di Alibaba). Gli utenti possono acquistare beni online e in-store ovunque autorizzati dai commercianti, ma anche pagare per le corse in taxi e pagare le bollette direttamente dal loro portafoglio WeChat. Quindi, quando ho detto prima, potevo sostanzialmente restare a casa mia senza uscire, beh, questo non mi aiuta davvero a allungare le gambe.

WeChat è anche interessante per le aziende grazie agli account 3 disponibili: account di abbonamento, account di servizio e account aziendale. L'abbonamento è il più basilare ed è come un canale in cui gli utenti possono seguire le notizie dei marchi. L'account di servizio è più avanzato e appare nell'app come un amico (con ogni messaggio inviato come notifica push) e consente ai marchi di avere un negozio all'interno di WeChat riferito a WeShop. Il conto aziendale è destinato all'uso interno delle aziende e si concentra maggiormente sulla gestione dei progetti e sulla comunicazione interna.

Ciò che rende WeChat così unico è il suo "formato unico" in cui gli utenti hanno accesso a più servizi e funzionalità senza lasciare l'app. Con i pagamenti e i marchi di WeChat abbiamo una presenza m-Commerce su questa app; WeChat gioca sicuramente un ruolo importante nella scena dell'ecommerce in Cina.

Che dire dell'e-commerce stand-alone?

Sebbene i mercati cinesi prendano la maggior parte della torta di e-commerce cinese, una presenza di e-commerce autonomo è ancora incredibilmente importante da avere. Ciò consente un migliore controllo per strategie online-offline, nuovi inventari di prodotti (rispetto ai nuovi prodotti che devono essere approvati dal mercato, che può essere un processo lungo) e flessibilità di progettazione. Tuttavia, il lancio di uno stand-alone e-commerce non senza le sue sfide in Cina.

Gateway di pagamento:

Qualcos'altro che la Cina ami avere è diverso dai mezzi di pagamento. Mentre è ampiamente accettato nei paesi occidentali di utilizzare le carte di credito, i consumatori cinesi utilizzano i loro dati del conto bancario (con UnionPay più popolare di Visa e MasterCard). Quindi la massima sicurezza è molto apprezzata. Alipay e TenPay offrono soluzioni di gateway di pagamento che forniscono transazioni online agevoli e sicure, direttamente collegate ai conti bancari degli utenti, proprio come fa PayPal.

La preferenza di Alipay o TenPay rispetto a PayPal in Cina è dovuta al numero di funzioni gratuite offerte ai titolari di account, come l'acquisto di biglietti per l'autobus, il rabbocco del credito mobile e il pagamento di prodotti in negozio, per citarne alcuni.

Hosting e velocità di caricamento:

A seconda del loro mercato di riferimento, le aziende devono essere selettive quale sia l'host web migliore per loro. Ospitare un sito Web europeo mentre il tuo mercato di riferimento è in Cina causerà problemi di accesso, che vanno da lunghi tempi di caricamento a un'esperienza utente scadente.

ICP:

L'ICP (Internet Content Provider License) è stato implementato in 2000 e funziona insieme al "grande firewall della Cina" della nazione per far rispettare le leggi cinesi in materia di protezione. Ottenere una licenza ICP è obbligatorio se si desidera gestire un sito Web in Cina. Quiè un articolo che ho scritto su questo argomento.

Magento:

La piattaforma di ecommerce open source #1 di Magento rappresenta la maggior parte dei progetti su cui la mia agenzia lavora. A IT Consultis, siamo sostenitori di Magento (insieme a un quarto dei siti di e-commerce) in quanto ha un'edizione community gratuita e un ottimo livello di personalizzazione. I suoi numerosi vantaggi includono ampie opzioni di marketing SEO, plug-in di facile utilizzo, team di sviluppatori che garantiscono aggiornamenti frequenti, grande sicurezza e il fatto che sia costantemente in espansione per stare al passo con le crescenti esigenze della tua azienda. Inoltre, può essere collegato a sistemi di terze parti come WMS, incluso quello cinese. Ultimo e più importante di tutti per l'e-Commerce stand-alone in Cina: questa piattaforma può anche essere adattata per concentrarsi sulla Cina grazie all'incorporazione di design e moduli tecnologici impressionanti.

Spero di averti dato una chiara immagine di ciò che sta andando online in Cina. Quando si pensa di affrontare il mercato cinese, le aziende dovranno scegliere più di un canale di vendita per sfruttare al massimo le loro attività imprenditoriali. La mia più grande raccomandazione per chiunque voglia penetrare in questo gigantesco mercato sarebbe ottenere il partner giusto. A IT Consultis, siamo il partner perfetto per aiutarti a comprendere le complessità del mercato online cinese e ad attrezzare il tuo business con tutto ciò di cui ha bisogno per godere dei vari frutti finanziari dell'ecommerce cinese.

immagine di cortesia per gentile concessione di Alex Tass

Thomas Guillemaud

Essendo un appassionato di tecnologia e design e dopo essersi laureato con un doppio Master in Imprenditoria e Digital Business, Thomas ha sviluppato competenze tecniche e competenze nel settore digitale tra cui e-Commerce e analisi. Ha scelto di lasciare la sua amata città natale in Bretagna, in Francia, per dirigersi verso la Cina. Qui, ha deciso di sfruttare l'affascinante mercato di questo paese per creare la sua agenzia web ideale. A IT Consultis, Thomas gestisce le operazioni per l'azienda; quando non dedica il suo tempo alla gestione degli account chiave o guida la squadra per risultati di fascia alta, sta pensando a una strategia per far crescere l'agenzia più grande mantenendo sempre i più alti standard. Fuori dall'agenzia, potresti trovarlo con cibo francese da qualche parte Shanghai o gustare vino (o birra) al bar dietro l'angolo.