Come creare la pagina delle FAQ perfette per il tuo negozio online: migliori esempi di domande frequenti per 2019

Stai cercando un modo per migliorare le tue relazioni con i clienti? Un pagina delle FAQ potrebbe solo fare il trucco. Non solo l'area FAQ è essenziale per guidare i clienti attorno al tuo sito, ma può fungere da costruttore di fiducia, convincendo il cliente ad acquistare più prodotti fornendo loro ulteriori informazioni. Ma come si crea il perfetto pagina delle FAQ? Continua a leggere per scoprirlo.

La pagina delle FAQ perfette: cosa può fare per te?

Molti professionisti dell'e-commerce considera un pagina delle FAQ un ripensamento. Pensano che sia un bel oggetto extra da avere sul loro negozio online, ma non del tutto necessario per ottenere più affari. Questo non potrebbe essere più lontano dalla verità.

pagina FAQ perfetta

Esempio di pagina FAQ #1: Faucet Face - costruito usando Shopify (leggi il nostro pieno Shopify rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

In effetti, a pagina delle FAQ fa parecchie cose per migliorare le tue conversioni e anche tagliare dei costi.

Per esempio:

  • Una FAQ consente di dedicare tempo al tuo team di supporto, dal momento che le domande più comuni sono pubblicate online per essere lette dai tuoi clienti.
  • Una pagina di domande frequenti crea fiducia tra te e i tuoi clienti, perché vedono che hai avuto il tempo di guidarli e mostrare la tua conoscenza dei tuoi prodotti.
  • Le persone hanno maggiori probabilità di acquistare dal tuo negozio quando sanno quante più informazioni possibili. Una pagina FAQ aiuta con quello.
  • I motori di ricerca visualizzano le pagine FAQ come risorse ad alta informazione. Sono destinati a migliorare il tuo SEO vedendo come aiuta con la navigazione, l'acquisto di conoscenze e altro ancora.

Come costruire la pagina delle FAQ perfette per il tuo negozio e-commerce

Il primo passo per una solida pagina delle domande frequenti è chiedersi se ne hai bisogno o meno. La maggior parte delle volte la risposta è sì, ma a volte può solo confondere il tuo sito web e rendere i tuoi clienti più confusi. Ad esempio, se il tuo prodotto è semplice e tutti sanno come funziona (come il caffè), non c'è motivo di spiegare come il caffè ti fa concentrare e svegliarsi al mattino.

Esempi di pagina faq - rebecca minkoff

Esempio di pagina FAQ #2: Rebecca Minkoff - costruito usando Shopify (leggi il nostro pieno Shopify rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

Tuttavia, la FAQ offre l'opportunità di spiegare ciò che rende il tuo caffè così unico. Pertanto, le FAQ funzionano come un modo per parlare di ciò che rende un prodotto apparentemente semplice, o è una pagina per spiegare un prodotto meno conosciuto, come un'invenzione completamente nuova.

Trovare le domande giuste per la tua pagina delle FAQ perfette

Fare le tue domande non è una buona idea. Una startup potrebbe sentirsi come se non fosse stata scelta senza altra scelta, ma è necessario ricevere feedback dai tester o dai clienti reali prima di scrivere le domande.

Che tu stia ricevendo email dai clienti o selezioni un focus group per testare il prodotto e darti feedback, le tue domande dovrebbero essere strutturate intorno a persone reali e ai loro pensieri.

Per la pagina Domande frequenti: parla ai tuoi clienti nel modo in cui vogliono parlare

Tutte le basi di clienti hanno la loro lingua. Una società di snowboard potrebbe rendersi conto che i suoi clienti sono più rilassati, con un certo gergo che viene utilizzato dalle persone che fanno acquisti dal negozio. Un'azienda che vende materiale scolastico a studenti e genitori potrebbe attenersi a comunicazioni più professionali, ma divertenti.

La lingua che utilizzi sul tuo sito di e-commerce dovrebbe riflettere il tuo marchio e il tipo di messaggio che stai cercando di comunicare ai clienti. Se i tuoi clienti sono professionisti seri, parla loro in questo modo. Se sono giocatori più giovani, usa una lingua che potrebbe applicarsi a loro. Questo può essere utilizzato nelle pagine dei prodotti, nelle homepage, nelle pagine delle categorie e molto altro.

Ma non dimenticare la tua pagina delle FAQ perfetta!

Un modo per renderlo ancora più perfetto è parlare la lingua dei tuoi clienti. In che modo i tuoi clienti esprimono le domande quando arrivano tramite email, telefono o chat? Perché non li esprima proprio in quel modo e provi a scrivere le domande in modo simile?

Esempio di pagina FAQ #3: McDonalds

Ad esempio, McDonald's sa che i suoi clienti entrano nel negozio per un pasto delizioso. McDonald's ha sempre commercializzato divertimento, famiglia e godendo le cose belle della vita. Quindi, ha senso che ci sia un tono più casuale quando si guarda la pagina delle FAQ di McDonald's.

Parlano di quanto siano seri riguardo al caffè, ma entrano anche nei dettagli specifici che i clienti vogliono sapere. Rende i clienti come se sentissero le risposte di un amico piuttosto che di un computer o di un'azienda.

La pagina Domande frequenti: formatta correttamente le domande frequenti

Le domande frequenti hanno un aspetto diverso su tutti i siti di e-commerce, ma le migliori seguono modelli di formattazione simili per garantire che i clienti ricevano informazioni preziose e non diventino più confusi. Come tratteremo ulteriormente in questo articolo, tutto inizia con l'individuazione della pagina delle domande frequenti in posizioni ragionevoli sul tuo sito web.

Dopodiché, ti consigliamo di dare un'occhiata al tuo elenco di domande frequenti e decidere se devi categorizzare o meno. Come regola generale, basta qualcosa di più delle domande 10 per creare categorie. Nessuno vuole leggere decine di domande, quindi la soluzione migliore è quella di creare titoli che classificano ciascun argomento, con link pertinenti alle domande che seguono.

Categorie di pagine FAQ perfette

Esempio di pagina FAQ #4: TRUE- costruito usando BigCommerce (leggi il nostro pieno BigCommerce rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

Le grandi pagine FAQ hanno effetti martellanti, mantenendo le informazioni primarie consolidate e l'aspetto generale della pagina pulito e non intimidatorio. Pertanto, il cliente può scorrere rapidamente le domande, individuare ciò di cui hanno bisogno, quindi aprire solo la domanda relativa al loro problema.

Si consiglia inoltre l'utilizzo di immagini ogni volta che è necessario. A volte le immagini sono un po 'esagerate, ma le immagini spesso aiutano i tuoi clienti più delle parole. Ad esempio, potresti avere una FAQ che spiega la procedura di restituzione. In questo caso, dovresti avere collegamenti alla politica di restituzione completa, insieme ad alcuni passaggi visivi per completare il reso.

FAQ perfette Pagina poo pouri

Esempio di pagina FAQ #5: Poo-Pourri - costruito usando Shopify (leggi il nostro pieno Shopify rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

Infine, il branding e la voce della tua azienda entrano in gioco molto più spesso di quanto tu possa pensare con una pagina di FAQ. Queste domande sono un'opportunità per far brillare la tua voce e rappresentare un tono professionale o divertente. Ad esempio, la gente di Poo-Pourri fa battute attraverso le FAQ, la maggior parte delle quali riguarda la puzza in bagno. È una presa giocosa sul prodotto e fa sentire le persone più a loro agio con un argomento di cui probabilmente non si parla molto.

Questo approccio non solo metterà a proprio agio i tuoi clienti, ma è un metodo per indicare chiaramente ciò che i tuoi clienti hanno bisogno di sapere, raccontando loro anche una piccola storia sulla tua azienda.

Assicurati che tutte le domande frequenti portino a qualcosa di più

Esempio di pagina FAQ #6: Wrightwood - costruito usando Shopify (leggi il nostro pieno Shopify rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

Rispondere ad ogni domanda e poi lasciarlo non è esattamente il punto di una FAQ. Come abbiamo detto prima, queste domande offrono una meravigliosa opportunità per ridurre le risorse di supporto e creare fiducia proprio prima che i clienti vogliano acquistare. Questo è il motivo per cui le domande frequenti dovrebbero contenere link aggiuntivi che portano a prodotti pertinenti, aree di supporto o anche post di blog con maggiori informazioni sull'argomento. L'esempio sopra ha anche un campo per trovare posizioni di consegna del negozio di mobili.

Le FAQ dovrebbero fungere da imbuto, non vicolo cieco. Questo non solo migliorerà il tuo SEO come forma di navigazione, ma dovresti iniziare a vedere i tuoi clienti sentirsi più informati prima di fare acquisti.

Rendi accessibile la tua pagina FAQ perfetta

È importante dimostrare che la tua pagina delle domande frequenti è una risorsa preziosa per i clienti. Se sembra che la tua azienda non creda nelle FAQ, i tuoi clienti non lo faranno. Questo è il motivo per cui mi confonde quando vedo un piccolo link di FAQ nella zona del footer, e questo è tutto.

Finché la pagina delle domande frequenti è giustificata, formattata correttamente e mostra un grande valore per i tuoi clienti, merita un collegamento nel menu principale.

Pagina FAQ perfetta: guida le persone altrove

Esempio di pagina FAQ #7: Pipsnacks - costruito usando Shopify (leggi il nostro pieno Shopify rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

Non è neanche una cattiva idea considerare di inserire le FAQ in diverse posizioni del tuo sito web. Ad esempio, alcune aziende si rendono conto che queste domande sorgono spesso quando i clienti stanno seguendo la procedura di acquisto. Pertanto, hanno domande frequenti sulle pagine dei prodotti reali, sotto le descrizioni dei prodotti.

Inoltre, potresti pensare di integrare un sistema di assistenza clienti come ZenDesk con le tue FAQ. L'idea alla base di questo è che i clienti dovrebbero prima esaminare le domande frequenti. Se questi non risolvono il problema, allora offrono opzioni per inviare un ticket, navigare nei forum o chiamare il team di supporto.

Pensa all'utilizzo di Visual se sarebbe d'aiuto

Per qualche motivo, la maggior parte delle pagine di Domande frequenti che vedi si attaccano alle risposte del testo. È fantastico se parlano direttamente al pubblico e restano brevi e dolci. Tuttavia, gli elementi multimediali sono destinati a velocizzare il processo. Pensaci: i video di solito sono più facili da consumare rispetto al testo. Lo stesso si può dire su screenshot e audio. Tutto quello che il cliente deve fare è guardare una clip di due minuti o guardare un'immagine per vedere realmente la soluzione al problema.

Esempio di pagina FAQ #8: Web WhatsApp

Certo, la descrizione del testo è piacevole per coloro che vogliono leggere (e per i motori di ricerca), ma un'immagine è destinata a migliorare la comprensione del cliente di ciò che si suppone stia imparando.

Ad esempio, supponiamo che tu gestisca un'azienda di software e una delle domande frequenti riguarda la creazione di un account. Puoi sicuramente scrivere una descrizione dettagliata di come creare un account, ma non sarebbe bello avere anche uno screenshot con le frecce che puntano ai pulsanti e alle schede giusti?

In poche parole, le persone amano le immagini e i video, quindi dai loro ciò che vogliono, se questo aiuterà a risolvere il problema.

Consenti ai clienti di cercare le tue FAQ (soprattutto se hai un sacco di domande)

Dovresti cercare di mantenere il tuo elenco delle FAQ al minimo, ma a volte anche gli elenchi più brevi necessitano di qualche tipo di funzionalità di ricerca o filtro.

L'aggiunta di una barra di ricerca consente ai clienti di digitare rapidamente una parola chiave invece di scorrere l'elenco delle domande. Potresti anche attivare la ricerca delle risposte, considerando come potrebbero esserci alcune parole chiave pertinenti anche in quelle.

Esempio di pagina FAQ #9: Gymshark - costruito usando Shopify (leggi il nostro pieno Shopify rivedere Qui). Dai un'occhiata a siti simili nel nostro galleria ecomm.design.

Nel complesso, un elenco di dieci domande frequenti potrebbe non sembrare così intimidatorio. Tuttavia, il cliente medio è occupato e non vuole esaminare ogni singola domanda per trovarne una su dieci.

Ricorda:

Sconfiggi lo scopo di una pagina delle FAQ se hai troppe domande e troppe informazioni. Se i tuoi clienti devono cercare tra i paragrafi di informazioni, anche dopo aver esplorato un campo di ricerca, stai tecnicamente creando una knowledgebase e non una FAQ. La tua pagina delle domande frequenti dovrebbe essere fatta con risposte brevi e concise alle domande più urgenti. Altrimenti, confonderete semplicemente i vostri clienti e renderete più difficile ai vostri rappresentanti dell'assistenza clienti.

Considera le pagine di destinazione per le grandi domande

Questo è uno dei consigli più unici per creare la pagina delle FAQ perfetta, ma è in grado di collegarsi SEO e guida gli utenti del motore di ricerca alle domande che riguardano loro.

Diciamo che hai una o due domande che vengono poste dai clienti molto più frequentemente rispetto alle altre.

Simile alle pagine di categoria sul tuo sito di e-commercededicare un'intera pagina a una domanda è un ottimo modo per potenziare il tuo SEO, dal momento che molti di questi utenti stanno cercando quelle precise domande tramite Google.

Inoltre, questo ti dà il opportunità per espandere la domanda e includere una vasta gamma di informazioni che potrebbero essere utili. Sei in grado di aggiungere tonnellate di link, immagini e video che normalmente riempiono la tua pagina delle FAQ standard.

15 Altri esempi di pagine di domande frequenti

Mahabis

Mahabis ha affrontato con tatto un problema comune con le pagine FAQ standard. Invece di pubblicare un pezzo molto lungo con ingombranti blocchi di testo, tutto è stato sistematicamente organizzato in argomenti. In questo modo, i visitatori possono procedere direttamente alle loro aree di interesse senza necessariamente essere costretti a scorrere il testo irrilevante.

Noterai anche che il FAQ di Mahabis pagina fornisce risposte molto brevi ma dettagliate. Qui non c'è niente da fare. Le risposte vanno dritte al punto e risolvono i problemi nel minor numero possibile di parole. E nel caso volessi saperne di più, il testo include collegamenti ipertestuali a sezioni più dettagliate del sito web. Abbastanza un modo intelligente per evitare le ripetizioni, non credi?

PopChart

Le risposte su La pagina delle domande frequenti di PopChart non sono esattamente così brevi come quelli di Mahabis, e giustamente. Vedete, PopChart è una società apparentemente piccola che si occupa solo di poster infografici. Quindi, naturalmente, puoi scommettere che ci sono solo una manciata di domande che i visitatori e i clienti potrebbero avere. Bene, tutto ciò che è stato indirizzato dalla pagina delle FAQ nel modo più semplice possibile.

Un'altra cosa eccezionale di questa pagina specifica è la lingua e il tono generale. Se si valuta tutto in modo critico, si noterà che entrambe le domande e le risposte non sono state scritte in un linguaggio formale da manuale. Piuttosto, il team di supporto ha usato un approccio conversazionale che risuona bene con il loro mercato di riferimento.

Greats

pagina dei faq dei grandi

Mentre la maggior parte delle pagine delle FAQ contiene solo domande e dichiarazioni, i grandi hanno scelto di utilizzare un approccio molto più intuitivo per affrontare le preoccupazioni dei clienti. Hanno costruito immagini, tabelle e pulsanti nel testo per aiutare i clienti a interpretare le cose subito. È abbastanza ovvio che troverai più facile ricordare le informazioni qui rispetto a molte altre pagine tipiche delle FAQ.

Per rendere l'esperienza ancora migliore, le pagine delle Domande frequenti di Greats non usano nemmeno le domande. Invece, si limita a lanciare una breve dichiarazione in grassetto, quindi procede a delineare le risposte. È quasi più una mini pagina di informazioni che una sezione del sito Web con domande frequenti. E per concludere, l'intera cosa finisce con un modulo di contatto, oltre a dettagli di contatto alternativi per i clienti che potrebbero aver bisogno di ulteriore aiuto.

HipVan

Se ti piacerebbe vedere una pagina delle FAQ ben strutturata completa, questo HipVan esempio sarebbe un ottimo punto di partenza. Sei obbligato a trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno, grazie a una vasta serie di domande, con richieste frequenti, informazioni generali e problemi relativi all'intero processo di acquisto, dall'inserimento dell'ordine alla spedizione, oltre ai rimborsi. E per organizzare tutto ciò di conseguenza, l'intera FAQ è stata raggruppata in otto argomenti semplici.

Detto questo, HipVan fornisce un pulsante di espansione accanto a ogni domanda per rivelare le risposte corrispondenti. Questa funzionalità consente di nascondere informazioni extra irrilevanti a cui potresti non essere interessato, mantenendo quindi la pagina breve e ordinata.

Bando

Chi ha detto che non puoi sfruttare una pagina di FAQ per convertire lead? Bando è un buon esempio di come puoi sfruttare anche le richieste dei clienti per incentivare le vendite. Il tipo di domande qui sono fondamentalmente ciò che un lead caldo potrebbe chiedere prima di impegnarsi in un acquisto, ad esempio "Il tuo sito è sicuro?" E "qual è la tua politica all'ingrosso?".

Bando, quindi, si è abilmente promosso attraverso le risposte successive. Comprende codici promozionali, garanzie di sconto e varie assicurazioni per il cliente che, per forza di cose, ti costringeranno a procedere con il pagamento. Inoltre, il negozio sfrutta un tono di conversazione informale per sembrare affidabile, accessibile e amichevole con i clienti.

BlackMilkClothing

pagina faq blackmilclothing

BlackMilkClothing è un altro sito web la cui pagina delle FAQ è stata fondamentalmente organizzata in argomenti che coprono essenzialmente l'intero processo di acquisto. Oltre alla vendita e alla promozione, affronta le questioni relative alla produzione, ai prodotti, agli ordini, al pagamento e alla spedizione. Non hai nemmeno bisogno di uno strumento di ricerca perché la navigazione è semplice come espandere un argomento specifico a cui sei interessato, quindi procedi direttamente alle domande pertinenti.

Per un negozio online che ha questo nome, non sorprende che la pagina delle FAQ sia stata impostata con un tono informale. Pertanto, i clienti sono tenuti a godere di tutta l'esperienza, che di conseguenza aumenta il tasso di conversione della società.

Porta

La maggior parte delle pagine di domande frequenti che abbiamo analizzato finora pubblicano le loro risposte in toni informali e di conversazione. Portatuttavia, utilizza uno stile diverso, lo stesso vecchio linguaggio formale formale a cui siamo abituati. Rende la marca sembri seria e impegnata, al contrario di essere giocosa. Vieni a pensarci, questo dovrebbe funzionare bene per la base di clienti di Haven, che include gli acquirenti internazionali.

Andando per l'inventario di prodotti apparentemente di grandi dimensioni qui accoppiato con un quadro di business dinamico, probabilmente si presume che la pagina delle FAQ comprende numerosi problemi. Ma, cosa interessante, Haven ha deciso di presentare solo le cose più richieste. Non c'è motivo di preoccuparsi però- perché se la tua ricerca dovesse fallire, la pagina fornisce i dettagli di contatto per l'assistenza.

100PercentPure

Tutto sommato, la pagina delle domande frequenti su 100PercentPure è l'opposto di quello che abbiamo visto su Haven. Mentre quest'ultimo preferisce un approccio breve, il primo ha implementato un sistema FAQ piuttosto ampio, che comprende due pagine: Domande frequenti sulla spedizione e Domande frequenti su Afterpay.

Le domande frequenti sulla spedizione coprono in modo esauriente informazioni sull'adempimento dell'ordine e sul processo di spedizione effettivo. Le domande e le risposte sono state organizzate in base ai rispettivi argomenti e sottoargomenti per aiutare i clienti a navigare facilmente.

La pagina Domande frequenti Afterpay, d'altra parte, fornisce informazioni su un modello di pagamento rateale utilizzato comunemente dai clienti del negozio. Dall'aspetto delle cose, il sito ha costruito una pagina diversa per evitare di interferire con le questioni tipiche dello shopping.

TaylorStitch

faq page taylorstitch

Creare una base di conoscenza dettagliata è, certamente, un compito impegnativo che potrebbe richiedere parecchio tempo. E disegnare una pagina FAQ completa non è una passeggiata nel parco. Quindi, invece di gestirli individualmente, TaylorStitch creato intelligentemente una pagina di FAQ olistica nel suo Centro assistenza. La knowledgebase risultante, quindi, fornisce informazioni sotto forma di domande e risposte.

Sebbene questo ecosistema sia molto vario con risposte per praticamente qualsiasi cosa, non avrai difficoltà a cercare una serie specifica di domande. Tutto qui è stato strutturato in argomenti e sottotemi sistematici, con le informazioni nascoste dietro i pulsanti di espansione. Quindi, l'intera pagina è ordinata con un layout minimalista. Quindi per rendere le cose ancora più semplici, TaylorStitch completa tutto ciò con un potente strumento di ricerca in grado di strisciare attraverso l'intera knowledge base in meno di un secondo.

MvmtWatches

The Domande frequenti su MvmtWatches pagina è un altro layout piacevolmente organizzato con un design minimalista. Ma non fraintendermi. L'unica cosa minimalista qui è il design. La quantità di informazioni, d'altra parte, è innegabilmente molto ampia. E Mvmt Watches ha apparentemente dato tutto, dai dettagli tecnici sugli orologi a tutto ciò che potrebbe essere curioso riguardo al processo di acquisto reale.

E sì. Ogni informazione è stata inserita nella rispettiva categoria e sottocategoria. I clienti quindi utilizzano le schede per passare tra le sezioni principali, le intestazioni per scorrere varie sottosezioni e, in ultima analisi, per visualizzare le risposte facendo clic sul segno più. Detto questo, le e-mail e le icone di supporto live chat sul lato ti seguiranno ovunque tu vada per una rapida assistenza, in caso di ulteriori preoccupazioni.

scorte morte

The FAQ DeadStock il sistema ricorda da vicino quello che abbiamo campionato su Mvmt Watches. A parte il fatto che affronta tutti i dettagli critici relativi al processo di acquisto, le domande e le risposte sono state raggruppate metodicamente in argomenti. Ma, invece di usare argomenti secondari per categorizzare ulteriormente, DeadStock passa direttamente dagli argomenti principali alle domande corrispondenti.

Un aspetto particolarmente notevole qui è che il clic su una domanda rivela immediatamente la sua risposta, nascondendo le informazioni da altre domande. Il sistema evidenzia anche la domanda specifica e la risposta mentre il resto svanisce in secondo piano. Questo è un modo ponderato per evitare possibili distrazioni, che sono comuni con i sistemi che aprono più informazioni allo stesso tempo.

Rothys

Se stai considerando una pagina di domande frequenti con blocchi di testo, potresti voler vedere come Rothys ha implementato la loro. Hanno organizzato tutto in colonne per ridurre al minimo l'intervallo di scorrimento quando stai cercando informazioni. Inoltre, le domande e le risposte sono state numerate in modo sequenziale per aiutarti a seguire comodamente il testo mentre passi da una colonna all'altra.

Ora, le risposte fornite qui sono tutt'altro che brevi. E questa è una buona cosa per i clienti che preferirebbero risposte complete. Alla fine, questo approccio da solo potrebbe significare meno chiamate di supporto perché tutte le preoccupazioni fondamentali sono affrontate in modo definitivo in anticipo. Detto questo, l'intero sistema di domande frequenti è impostato su argomenti, con le risposte fornite in tipico linguaggio commerciale.

Penny Arcade

Penny Arcade si allontana dallo stile comune noioso per darti una pagina FAQ colorata. Le domande sono in corsivo in rosso con uno sfondo blu e bianco, mentre le risposte corrispondenti sono pubblicate in nero. Bene, vieni a pensarci bene, questo si adatta perfettamente ad un sito web così artistico che gestisce roba colorata a fumetti.

L'intera FAQ stessa è piuttosto breve e affronta solo i problemi relativi alla spedizione. Immagino che il team di supporto abbia avuto questa idea dopo aver esaminato le query che i clienti sollevano comunemente. Inoltre, puoi scommettere che i clienti di Penny Arcade non sono il tipo di persone che dovrebbero esaminare pazientemente una vasta FAQ. In effetti, hanno anche un sommario per aiutarli a saltare direttamente a domande specifiche. E se questo non funziona, puoi approfittare del link di contatto e-mail collocato alla fine delle FAQ.

TeddyFresh

Pagina faq di Penny Arcade

È interessante notare che, mentre la pagina delle domande frequenti di Penny Arcade termina con un link di contatto e-mail, TeddyFresh sceglie di posizionare il proprio nella parte superiore della pagina. Questo è un modo ponderato per ridurre il tasso di abbandono del carrello del tuo negozio, poiché i clienti possono mettersi in contatto con il team di supporto per risolvere rapidamente qualsiasi problema.

Dopo aver sfruttato le informazioni di contatto, TeddyFresh procede e fornisce una breve ma dettagliata serie di domande frequenti. Ma non ci sono domande qui. Il tutto è strutturato come una base di conoscenza. TeddyFresh ha pubblicato informazioni critiche sulla spedizione e sui resi, insieme ai rispettivi argomenti secondari. Quindi, considerando che è tutto consegnato in un'unica pagina minimalista, dovresti essere in grado di familiarizzare con i processi entro un paio di minuti.

Aquila

faq pagina faq

Inutile dire che la maggior parte delle pagine delle FAQ non ha funzionalità di ricerca. E quando lo fanno, la casella di ricerca viene comunemente posizionata in un angolo, probabilmente perché in genere viene percepita come un'opzione secondaria. Tuttavia, e piuttosto contrastante, la funzione di ricerca è apparentemente un elemento di spicco nella pagina delle FAQ di Eagle. È posizionato nella parte superiore per aiutarti a evitare la fatica di esaminare tutte le domande. Quindi, ovviamente, è possibile ottenere comodamente la risposta senza scorrere ulteriormente.

Ma, se scegli di procedere, Eagle ha organizzato tutte le domande in base alle rispettive categorie. Puoi passare da uno all'altro mentre cerchi un problema specifico. Alla fine, puoi anche votare per far sapere al team di supporto di Eagle se la loro risposta è stata utile o meno.

Sei pronto a costruire la pagina delle FAQ perfette?

Hai camminato attraverso tutti i passaggi? Inizia cercando di capire se una pagina delle domande frequenti fa al caso tuo. Quindi trova le domande a cui i clienti si interessano di più. Infine, passa attraverso la formattazione, i luoghi e la canalizzazione che condurrà le persone altrove. Ti suggerisco inoltre di consultare alcune delle pagine delle domande frequenti relative ai marchi che ti piacciono o che funzionano nel tuo settore. Questo dovrebbe darti un buon inizio.

Dopodiché, dovresti avere qualcosa vicino a una pagina FAQ perfetta!

Fateci sapere nei commenti se avete domande su come progettare e scrivere la pagina delle FAQ perfetta.

immagine di cortesia per gentile concessione di

Joe Warnimont

Joe Warnimont è uno scrittore freelance che crea strumenti e risorse per aiutare altri scrittori a diventare più produttivi e commercializzare il proprio lavoro.