Cos'è un produttore?

Cosa significa un produttore?

Un produttore è una persona o una società registrata che produce prodotti finiti da materie prime nel tentativo di realizzare un profitto. Le merci vengono successivamente distribuite a grossisti e dettaglianti che poi vendono ai clienti. I rivenditori visualizzano i prodotti tramite negozi di mattoni e malta o su piattaforme di e-commerce di 3rd party. Nell'industria manifatturiera, i prodotti sono realizzati su larga scala in modo da soddisfare l'irresistibile domanda dei consumatori.

È prassi normale indicare il luogo di produzione. Questa informazione viene solitamente visualizzata sul materiale di imballaggio. In circostanze normali, il produttore deve rispettare una certa soglia e conformarsi agli standard stabiliti.

Principalmente, i produttori dovrebbero soddisfare i requisiti di certificazione del prodotto. Questo processo implica test delle prestazioni e test di garanzia della qualità dei prodotti che vengono prodotti. Gli organismi di certificazione enfatizzano il rispetto di tutti gli standard internazionali applicabili. È una strategia per migliorare la protezione dei consumatori.

Un produttore deve osservare tutte le misure di garanzia della qualità per evitare potenziali azioni legali da parte dei consumatori. Prendi nota, l'obiettivo finale è elevare la soddisfazione del cliente.

E perché la produzione è così essenziale?

I produttori tendono a produrre gli articoli alla rinfusa e rimuovere tutte le complessità di assemblaggio mediante l'uso di sistemi automatizzati. La produzione di massa abbassa i costi della manodopera e le materie prime possono essere acquistate a prezzi scontati. Ciò si traduce in margini di profitto interessanti e una maggiore precisione nella qualità del prodotto.

Nel contrattempo, è la necessità di gestire l'inventario in modo completo. Un produttore utilizza le previsioni della domanda per determinare un approccio di produzione realistico.

Processo di produzione

Tecnicamente, il produttore lavora con le materie prime per trovare un prodotto completo e commercialmente valido. La tecnologia di produzione innovativa governa prevalentemente l'intera azienda.

In generale, questi sono gli strumenti più preferiti nel processo di produzione;

  1. Fabbricazione additiva- È un processo che implica il legame di due materiali insieme. Il più prevalente è la prototipazione rapida che assembla le parti fisiche utilizzando i dati CAD (Computer Aided Design) di 3D. Altre tecniche includono la sinterizzazione laser e la stampa 3D.
  2. Software- I produttori utilizzano strumenti di automazione aziendale e gestione dell'inventario che li aiutano nella pianificazione dei fabbisogni materiali, nel controllo dell'inventario e nella contabilità corretta. A parte questo, questi sistemi automatizzano la quotazione personalizzata per i clienti di fascia alta, gestiscono gli ordini e processano tutti gli acquisti di grossisti fr0m. Un produttore su vasta scala utilizza un software elite che è abbastanza potente da gestire sia la gestione finanziaria che quella del magazzino, in modo abbastanza accurato.
  3. Sistemi automatizzati- Si tratta di una mossa eccezionale per la produzione di beni di buona qualità e che accelera costantemente l'intero processo. Ricorda, l'offerta deve alla fine soddisfare la domanda. I sistemi utilizzano l'intelligenza artificiale di cui i produttori dipendono esclusivamente per prendere decisioni oculate sull'ottimizzazione dei loro obiettivi aziendali. Al giorno d'oggi, l'uso di sistemi di assemblaggio e nastri trasportatori nel settore manifatturiero si rivela un enorme vantaggio nel soddisfare tutti i compiti.

La distinzione tra produttori, grossisti, dettaglianti e distributori

Nel miglior modo possibile, questi termini hanno una relazione molto stretta. D'altra parte, è necessario tracciare una linea chiara. Un grossista in questa linea di commercio è più o meno un intermediario tra il distributore e i rivenditori.

Quindi, perché è prudente lavorare con i grossisti? Fanno completare l'intera catena di distribuzione. Inoltre, sono in grado di procurarsi prodotti da diversi distributori. In altre parole, soddisfano gli ordini dei rivenditori. Fa parte della catena di approvvigionamento e un processo per soddisfare le esigenze dei clienti.

Idealmente, distributori lavorare mano nella mano con i produttori. Perché ciò prevalga, dovrebbe esserci un rapporto d'affari molto forte tra le due parti. Più spesso, entrambe le controparti stipulano accordi legali in modo da rendere tutte le transazioni formali e fruttuose. Inoltre, i produttori possono fornire beni ai distributori a credito. Questo spiega perché è necessario costruire un buon rapporto tra le due parti.

Mentre i due hanno la connessione più vicina, è abbastanza insolito per il distributore vendere direttamente prodotti ai consumatori. Abitualmente, questo è senza dubbio non fattibile. E la ragione è praticamente semplice. Un distributore si occupa delle merci alla rinfusa. Per rendere l'intero processo indiscutibile, devono vendere i prodotti grossisti chi effettua un acquisto in grandi quantità.

È certo che un grossista deve avere un potere d'acquisto flessibile. Questo li aiuta ad acquistare merci in volumi elevati. Di conseguenza, attrae un prezzo scontato che diminuisce per aumentare i margini di profitto. A sostegno di ciò, così tanti rivenditori possono effettivamente contare sul grossista. In effetti, i grossisti hanno una vasta gamma di prodotti a causa degli stretti legami con diversi distributori.

Rivenditori ai consumatori

Ci sono grandi rivenditori come Amazon e Alibaba dove le merci sono visualizzate online dai grossisti. Nonostante ciò, i negozi di mattoni e malta danno un enorme contributo al commercio al dettaglio. Qui i clienti possono acquistare beni che vengono visualizzati fisicamente sugli scaffali. Un rivenditore spesso acquista i prodotti in piccole quantità e li vende al prezzo di vendita consigliato. I rivenditori possono ottenere il massimo da terze parti e-commerce piattaforme che usano per visualizzare virtualmente i loro prodotti.

Produzione offshore

Questo è un termine che si riferisce al processo di assemblaggio delle materie prime e di ottenere un prodotto completo in un paese diverso. Un termine alternativo per questa operazione è "offshoring" che si riferisce al processo di migrazione dei processi industriali di un'azienda in un altro paese. La maggior parte delle aziende optano per questa opzione se le spese di manodopera sono più economiche in un altro paese.

Ecco un'illustrazione

Apple progetta i suoi prodotti negli Stati Uniti ma fa tutto il montaggio in Cina, dove i costi di produzione sono inferiori. Semplice. Non è scienza missilistica. Le aziende spesso guardano alle economie di scala.

Tipi di produzione manifatturiera

Per la maggior parte, ci sono tre strade predominanti quando si tratta di prodotti manifatturieri che sono; Make-to-Stock (MTS), Make-to-Assemble (MTA) e Make-to-Order (MTA).

Produzione per magazzino (MTS)

È un metodo che viene spesso utilizzato dai produttori per soddisfare la domanda dei clienti anticipata. Le previsioni dei consumatori sono maggiormente invocate durante la produzione dei prodotti.

E perché MTS è importante?

Se un produttore produce un prodotto che è molto richiesto in una determinata stagione, questo è il piano più appropriato per eliminare i potenziali clienti sul mercato. I dati sono accurati e aiutano un produttore a evitare di avere un inventario in eccesso o meno stock che potrebbero causare perdite.

Questa strategia funziona bene in un ambiente in cui esiste una produzione di massa di merci. Inoltre, è un buon piano di gestione aziendale che riduce i costi operativi.

Make-to-Order (MTO)

È un processo di produzione che inizia quando viene ricevuto un ordine da un cliente. Ciò offre margine di manovra per la personalizzazione dei prodotti e una facile gestione dei livelli di inventario nei sistemi di produzione. Abbastanza interessante, è un mezzo per mitigare la produzione di inventario in eccesso.

Ciò che rende questa strategia preferita, è la sua capacità di aiutare un produttore a soddisfare un ordine con specifiche di prodotto precise da parte del cliente. Assemble-to-Order (ATO) è abbastanza simile a MTO. È un metodo di produzione che è adatto dove le materie prime sono prontamente disponibili. In definitiva, le merci vengono prodotte più rapidamente quando un ordine viene eseguito da un cliente. Questo metodo richiede che il produttore abbia tutte le parti nel magazzino in attesa di essere assemblate. Questo accelera il processo di produzione una volta che è stato effettuato un ordine.

Al contrario, c'è una battuta d'arresto associata alla strategia Make-to-Order. Se un prodotto è etichettato come MTO, tende ad essere più costoso per l'acquirente poiché ci sono delle personalizzazioni da fare. I clienti tendono ad essere riluttanti a effettuare un deposito per l'ordine se il prodotto finisce per costare molto più alto.

Make-to-Assemble (MTA)

È semplice come sembra. La società di produzione utilizza questo metodo per mantenere uno stock delle parti di base in base alle previsioni della domanda di mercato. Le parti vengono quindi mantenute al sicuro nel magazzino e vengono assemblate nel momento in cui un cliente effettua un ordine. Inoltre, questo consente di personalizzare le preferenze di personalizzazione.

Di solito, MTA sembra una fusione tra il make-to-stock (MTS) e il make-to-order (MTO). Tieni presente che il produttore dovrà evitare la sovrapproduzione dell'inventario. Così molte industrie fanno buon uso di questo processo.

Come mitigare i rischi di produzione.

Per cominciare, un produttore deve respingere il rischio della catena di fornitura. Succede quando i fornitori non sono abbastanza affidabili. Questo ti impedisce di far raggiungere i tuoi prodotti al compratore finale. Tenere un registro di tutte le materie prime importanti che sono utili quando viene effettuato un ordine. A tale proposito, un produttore dovrebbe esternalizzare i componenti da fornitori ben fondati. Uno che è in grado di soddisfare la loro promessa battendo tutti i termini di consegna.

Esistono rischi operativi che si verificano nel corso dell'intero processo di produzione. Un produttore deve mettere da parte i soldi per rimpiazzare le macchine che potrebbero rompersi o svalutarsi nel lungo periodo. Un alimentatore di backup è qualcosa che potresti voler prendere in considerazione. La perdita di potenza può causare perdite soprattutto se un cliente ha effettuato un ordine che è urgentemente necessario.

Ricorda, ci sono potenziali rischi legati alla perdita di dati. I produttori devono eseguire il backup dei propri dati. Sia il software che l'hardware necessitano di una corretta manutenzione eseguendo aggiornamenti che aiutano nella sicurezza informatica e affrontano le macchine obsolete.

Diventa un esperto di e-commerce

Inserisci la tua email per iniziare la festa