Marketing e-commerce nel 2021: la tua guida approfondita per farlo bene

Scopri tutto ciò che devi sapere sul marketing e-commerce, con suggerimenti, strumenti e tutto l'essenziale.

In qualità di proprietario di un'attività di e-commerce o di qualcuno che ha in programma di avviare un'attività online in futuro, il marketing di e-commerce avrà sicuramente un ruolo nel modo in cui attiri clienti e spargi la voce sul tuo prodotto.

Questo mondo del marketing e-commerce sembra spesso intimidatorio, con tipi di marketing che vanno dalla diffusione dei social media al coinvolgimento degli influencer e marketing via email alla pubblicità regolare. Tuttavia, il marketing online non deve essere un lavoro di routine. Non solo puoi trovare gli strumenti per aiutarti lungo il percorso, ma ci sono molti suggerimenti da sfruttare per migliorare il tuo marketing e-commerce e coinvolgere i clienti in nuovi modi.

Tutto inizia con la comprensione delle basi del marketing e-commerce. Cos'è esattamente? Quali sono i vari tipi da considerare? Dovresti immergerti in tutte le forme di marketing contemporaneamente o occuparti solo di un'area?

Queste sono tutte ottime domande che sono state poste. Siamo qui per rispondere a tutte queste domande e spiegarti i dettagli del marketing e-commerce. In questo modo, avrai una solida conoscenza delle opportunità disponibili per la tua attività, offrendoti una visione più chiara di quali forme di marketing e-commerce vale la pena perseguire.

Continua a leggere per ottenere un corso accelerato in marketing e-commerce, dalla definizione di base della pratica a una raccolta di suggerimenti per migliorare il tuo marketing, indipendentemente dalle dimensioni della tua operazione.

Cos'è il marketing e-commerce?

Il marketing e-commerce coinvolge le tecniche e gli strumenti implementati da un'azienda per trovare nuovi clienti e guidarli attraverso il processo di acquisto, promuovendo anche i vecchi clienti. Il marketing e-commerce funziona inviando i visitatori del negozio attraverso il ciclo di vita del cliente, ottenendo quei clienti attraverso la parte superiore dell'imbuto di vendita e-commerce e infine convertendoli in clienti paganti.

In breve, il marketing e-commerce aiuta il tuo tasso di conversione, diventando curioso sito di e-commerce ospiti in coloro che pagano i tuoi prodotti.

In generale, il marketing svolto per i negozi online rimane online. Ciò include il social media marketing, l'email marketing e un gran numero di altre opzioni per raggiungere nuovi e vecchi clienti. Tuttavia, i proprietari di negozi di e-commerce prudenti sanno anche che il marketing è più grande di Internet.

Ecco perché la totalità del marketing e-commerce include cose come il passaparola e il marketing di persona. Inoltre, non è escluso considerare tattiche di marketing fisico come spot televisivi e cartelloni pubblicitari.

Una strategia di marketing e-commerce di successo si basa sulla capacità di un'azienda di rimanere flessibile e lavorare con gli strumenti giusti. Non si sa quali nuove tecnologie usciranno in futuro, quindi è importante non sistemarsi troppo in un'unica soluzione di marketing per tutta la vita della tua attività.

Nel complesso, il marketing e-commerce dovrebbe essere considerato nei costi. Non c'è modo di trovare nuovi clienti senza il marketing e-commerce, quindi ogni maglietta o materiale elettronico venduto deve anche avere una riga per unità nei dati contabili che mostra quanto costa acquisire quel cliente attraverso il marketing e-commerce.

Come per tutti gli argomenti di e-commerce, non c'è una risposta. Una società online come Dollar Shave Club ha riscontrato il successo di marketing con divertenti pubblicità televisive e YouTube. Altri negozi online come MVMT Watches hanno pubblicità di podcast.

Pertanto, è necessario capire la migliore linea d'azione in assoluto per il tuo marchio. Ciò significa che dovresti fare una spinta forte con gli influencer dei social media? Esiste la possibilità che il tuo prodotto venga commercializzato a fiere di artigianato?

In questo articolo, ti aiuteremo a scoprire i canali di marketing ideali per la tua attività. Mentre leggi, contrassegna i tipi di marketing e-commerce che sembrano interessanti per la tua attività. Successivamente, puoi iniziare a testarli uno per uno per vedere quali sono le soluzioni ideali.

I diversi tipi di marketing e-commerce

Tieni presente che probabilmente esistono più di nove tipi di marketing e-commerce. Queste sono le principali forme di marketing, soprattutto quando si tratta di vendere prodotti online. Facciamo anche del nostro meglio per consolidare diverse nicchie di marketing in categorie onnicomprensive, offrendoti una visione solida di ciascuna categoria specifica.

Tipo di marketing e-commerce 1: pubblicità

annunci per il marketing e-commerce

Le persone spesso confondono la pubblicità con il marketing e viceversa. Tuttavia, il marketing è in realtà una categoria ombrello e la pubblicità rientra in quella categoria.

Pertanto, la pubblicità è in realtà una forma di marketing ed è estremamente importante per il successo di un negozio online.

La pubblicità è una forma di marketing unica perché implica il modo in cui promuovi direttamente i tuoi prodotti e quasi sempre coinvolge l'azienda che paga una commissione per elencare tali annunci in un'area pertinente.

Fortunatamente, il mondo online di oggi offre incredibili strumenti di targeting per la tua pubblicità. Ad esempio, puoi fare pubblicità su luoghi come Google e Facebook prendendo di mira gli utenti che hanno già cercato prodotti simili. Puoi anche indirizzare gli annunci in base a dati demografici, età, sesso e posizione online.

In generale, la pubblicità a pagamento è disponibile nelle seguenti aree:

  • Siti di social media come Instagram, Facebook e Pinterest.
  • Motori di ricerca come Google e Bing e DuckDuckGo.
  • Altri siti Web, sia raggiungendo tali siti Web o utilizzando una rete pubblicitaria.
  • Stampa documenti come riviste e cartelloni pubblicitari.
  • Supporti visivi come anteprime di cinema o annunci TV.

Strumenti per aiutare con la pubblicità

  • Google Ads - Annunci Google - Il tuo sportello unico per la creazione, il targeting e il pagamento degli annunci visualizzati su Google e sulla sua rete.
  • Google Merchant Center - Il modo migliore per ottenere i tuoi prodotti registrati nella sezione Google Shopping del motore di ricerca. In breve, i visitatori possono acquistare i tuoi prodotti direttamente tramite Google.
  • Facebook Ads - Una dashboard per la configurazione e il targeting degli annunci da pubblicare sia su Facebook che su Instagram.
  • Annunci Pinterest - Un gestore di pubblicità in cui scegli un obiettivo, inserisci il tuo design e prodotto, quindi avvia l'annuncio affinché gli utenti di Pinterest possano vederlo.
  • Annunci Amazon - Soluzioni per promuovere i tuoi prodotti e il tuo marchio su Amazon.
  • Bing annunci - La piattaforma pubblicitaria per raggiungere più clienti attraverso il motore di ricerca Bing.

Marketing e-commerce di tipo 2: marketing tramite posta elettronica

L'email marketing rimane uno dei metodi di marketing più efficaci sia per i negozi fisici di persona che per quelli che vengono eseguiti esclusivamente online.

L'invio di e-mail ai clienti ha molti vantaggi. Prima di tutto, le persone aprono regolarmente le loro e-mail. Per non parlare, tendono ad aspettarsi cose come promozioni e messaggi dalle aziende, al contrario di messaggi più personali su luoghi come i social media o gli SMS.

L'email marketing è spesso il primo ordine di attività di marketing per i negozi online. Il motivo è perché puoi iniziare a creare un elenco di iscritti ogni volta che vuoi e molte piattaforme di e-commerce offrono vari modi per utilizzare l'email marketing.

La messaggistica e-mail è disponibile in molte forme nel mondo dell'e-commerce:

  • Ricevute.
  • Newsletter.
  • Messaggi del carrello abbandonati.
  • Offerte promozionali.
  • E-mail di fidelizzazione dei clienti.
  • Raccomandazioni sui prodotti.
  • Messaggi di registrazione dell'account.
  • Re-coinvolgimento o email di clienti defunti.
  • Upsells e cross-sell.

E questo è solo un assaggio di ciò che si può fare con le tue campagne di email marketing. La cosa fantastica è che le piattaforme di e-commerce come Shopify e Bigcommerce e WooCommerce hanno già integrazioni di email marketing. Inoltre, i popolari strumenti di email marketing come Sendinblue e Omnisend forniscono funzionalità integrate di automazione dell'e-commerce per guidare i tuoi utenti attraverso il ciclo di vita del cliente.

Strumenti per aiutare con l'email marketing

marketing via email

  • Omnisend - Uno dei più potenti strumenti di marketing e-commerce sul mercato. Offre integrazioni con le principali piattaforme di e-commerce, bellissimi modelli e flussi di lavoro di e-commerce automatizzati.
  • Klaviyo - Un'opzione per l'email e l'SMS marketing attraverso diverse piattaforme. Le funzionalità includono segmentazione, utilizzo della scienza dei dati e rapporti.
  • Seguno - Email marketing con targeting e prodotti consigliati, fatti apposta per Shopify.
  • Mailchimp - Una delle piattaforme di email marketing più popolari. Non è fatto specificamente per l'e-commerce, ma fornisce una potente automazione a tale scopo.

Marketing e-commerce di tipo 3: marketing sui social media

Se l'email marketing è il vecchio pilastro del marketing al dettaglio e digitale, i social media sono il selvaggio west. Nel corso degli anni, le piattaforme social sono andate e venute, mentre le reti popolari si evolvono regolarmente. Ciò crea un panorama emozionante ma complicato per i proprietari di negozi online.

Tuttavia, i social media generalmente consentono alle aziende di raggiungere i clienti in un ambiente più informale. Presenta inoltre rare opportunità per quei clienti di interagire con i marchi attraverso le funzioni di commento e tagging.

I social network più popolari sono Facebook, Instagram e Twitter, ma sono disponibili molte altre opzioni.

La parte interessante del social media marketing è che alcuni tipi di attività prosperano su una rete ma hanno problemi con altre. Ad esempio, i marchi di abbigliamento di solito hanno successo su Instagram, mentre i negozi di artigianato o design vanno su Pinterest (sebbene anche Instagram valga la pena per loro).

Il social marketing coinvolge post generali che raggiungono i follower mentre tentano anche un processo di scoperta più organico per i nuovi clienti. Ad esempio, potresti condividere un post del blog su Facebook e vedere i clienti condividere quel post con altre persone che attualmente non ti seguono su Facebook.

Annunci sociali

Un altro modo per commercializzare sui social media è attraverso la pubblicità. Da Facebook a Pinterest e da Instagram a Twitter, tutti i principali social network offrono opportunità pubblicitarie.

Sebbene abbiamo accennato ad alcune delle principali reti pubblicitarie sui social media, ecco un elenco dei principali contendenti:

Contenuti organici sui social media

Un altro modo per commercializzare sui social media è attraverso l'uso di contenuti sociali organici. In sostanza, il contenuto organico è un modo elegante per dire che stai utilizzando il social network nel modo in cui è stato concepito.

In breve, i post sui social includono cose come immagini, GIF, video, collegamenti o anche pensieri basati su testo.

Una solida strategia di contenuto sociale è la chiave per costruire il tuo numero di follower e offrire ai tuoi attuali clienti un modo per contattarti in modo meno formale.

Vendere sui social media

Il social commerce è in continua evoluzione e il modo in cui viene configurato dipende interamente dal social network.

Alcune piattaforme social ti consentono di creare un piccolo negozio di e-commerce per elaborare i tuoi pagamenti attraverso il loro sistema. Questo è vantaggioso perché i tuoi clienti non devono lasciare il loro social network preferito. Tuttavia, è anche uno svantaggio per il tuo marchio poiché non vengono mai sul tuo sito web.

Altre piattaforme come Pinterest e Instagram consentono alcune variazioni di tagging dei prodotti. In sostanza, puoi pubblicare un'immagine del tuo nuovo prodotto e includere un tag e un collegamento alla pagina del prodotto reale. Questo li reindirizza al tuo sito di e-commerce in modo che il cliente possa acquistare il prodotto.

I social network hanno la tendenza a modificare occasionalmente le regole e le capacità per il social selling (Facebook sembra farlo tutto il tempo). Quindi può essere frustrante per i commercianti, ma potenzialmente redditizio se si individua il sistema giusto e si configura una sezione di social commerce desiderabile.

Strumenti per aiutare con il social media marketing

  • Strumenti di pianificazione sociale: sono ottimi per gestire i tuoi contenuti social organici. Gli strumenti includono opzioni come Buffer e HootSuite.
  • I social ad network - I link sono inclusi sopra. Anche molti altri social network hanno i propri sistemi pubblicitari.
  • Strumenti di social design rapidi: non tutti i proprietari di attività commerciali online sono grafici. Pertanto, consigliamo strumenti come canva e Adobe Spark per trovare modelli e progettare rapidamente bellissimi post social adatti al tuo marchio.

Marketing e-commerce di tipo 4: ottimizzazione per i motori di ricerca

Il marketing attraverso i motori di ricerca non richiede altro che un sito web pubblicato accessibile a quei motori di ricerca per eseguire la scansione del tuo sito web.

Un sito web indicizzato potrebbe trovarsi sulla prima pagina di Google o Bing per determinate parole chiave, ma tutto dipende da quanto è competitiva quella parola chiave e da cosa le persone stanno cercando.

Pertanto, avere un sito indicizzato è solitamente il minimo indispensabile quando si tratta di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

Altre tattiche di marketing per i motori di ricerca includono la pubblicità a pagamento (trattata in precedenza), piattaforme di acquisto sui motori di ricerca (trattate anche in precedenza in questo articolo) e il miglioramento della ricerca organica.

La SEO organica può sembrare che ti siedi e lasci che Internet funzioni per te. E questa è certamente un'opzione, ma le opportunità per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca sono nelle tue mani.

Segui questi passaggi per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca e, a sua volta, attirare più potenziali clienti:

  • Registra il dominio del tuo sito web e la mappa del sito con i principali motori di ricerca.
  • Iscriviti agli strumenti per i webmaster quando disponibili. Questi moduli, offerti da motori di ricerca come Google e Bing, forniscono rapporti per verificare il successo delle tattiche del tuo motore di ricerca insieme a suggerimenti per migliorare.
  • Ottimizza il tuo sito web per velocità maggiori e una migliore esperienza utente. Ciò di solito comporta l'ottimizzazione di immagini più grandi, assicurandosi che il tuo sito web sia pronto per i dispositivi mobili e molte altre aree di pulizia del sito.
  • Ottimizza le pagine dei prodotti e tutte le pagine del sito web con parole chiave non solo pertinenti per la tua attività ma utilizzate per la ricerca su base regolare.
  • Crea contenuti scritti e visivi che elevano l'esperienza dell'utente e aggiungono valore al tuo marchio. Post di blog, video e infografiche offrono opportunità per risorse per i clienti di alta qualità, consentendo anche di ottimizzarle per parole chiave target.
  • Ottimizza la tua procedura di pagamento. Quanto è facile per qualcuno inserire un prodotto nel carrello degli acquisti online e fare il check-out? Entra in gioco tutto, dal numero di passaggi necessari alla velocità del sito.

Strumenti per aiutare con l'ottimizzazione dei motori di ricerca

piano di parole chiave per il marketing e-commerce

  • Strumenti di ottimizzazione delle immagini: ogni piattaforma di e-commerce dispone di plug-in o componenti aggiuntivi per automatizzare il processo di ottimizzazione delle immagini. Per esempio, TinyIMG è una soluzione popolare per Shopify e Smush fa il trucco per i siti WooCommerce.
  • Google Search Central - Una raccolta di strumenti per i webmaster per analizzare i tuoi contenuti e identificare modi per aumentare i risultati del tuo motore di ricerca. Bing ha anche una versione di questo.
  • Pulitori di database: la maggior parte delle piattaforme di e-commerce offre plug-in di ottimizzazione del sito automatizzati che puliscono il database e migliorano i tempi di caricamento. Il Advanced Database Cleaner il plugin funziona bene per WooCommerce.
  • Google Keyword Planner - Questo è uno strumento essenziale per trovare le parole chiave che le persone effettivamente cercano. Il pianificatore è eccellente per pensare a nuove parole chiave, controllare il loro volume di ricerca e vedere se sono troppo competitive per essere perseguite.
  • Strumenti avanzati di ricerca e analisi SEO - Molti di questi sono costosi ma offrono un incredibile potenziale di guadagno per aumentare i tuoi profitti. Ahrefs e SEMRush servono come standard del settore.
  • Il tuo blog: il blogging genera risorse per i clienti e potenziale di avanzamento nei risultati dei motori di ricerca. WordPress offre l'opzione migliore se puoi abbinarlo alla tua piattaforma di e-commerce. Shopify, Bigcommerce, e altri hanno strumenti di blogging ma non sono così potenti.

Marketing e-commerce di tipo 5: creazione e ottimizzazione dei contenuti

blogging per il marketing e-commerce

La creazione di contenuti si collega perfettamente con l'ottimizzazione dei motori di ricerca, poiché il contenuto che crei indica ai motori di ricerca che stai offrendo contenuti aggiuntivi ai clienti. Per non parlare del blog, della creazione di video e di molte altre forme di creazione di contenuti integrano i prodotti che vendi online.

I clienti adorano vedere le foto dietro le quinte del tuo marchio e apprezzano sicuramente i tutorial o le guide ai prodotti per migliorare la loro comprensione dell'articolo che hanno appena acquistato.

Per un negozio online, i contenuti rientrano nelle seguenti categorie:

  • Il contenuto delle pagine dei tuoi prodotti.
  • Contenuti informativi su ogni altra pagina del tuo sito web, comprese le FAQ e la home page.
  • Il tuo blog.
  • Marketing di contenuti esterni come la pubblicazione di ospiti, la creazione di video su YouTube e persino ciò che viene pubblicato sui social media.

Gli sforzi di content marketing spesso funzionano promuovendo indirettamente i tuoi prodotti e offrendo assistenza pertinente per i tuoi prodotti o per il settore in cui vengono venduti i tuoi articoli.

Esempi di contenuti per iniziare

  • Infografiche che spiegano i vantaggi del tuo prodotto o lo stato del tuo settore.
  • Podcast per parlare di scelte di vita in linea con i tuoi prodotti.
  • Foto dietro le quinte o immagini promozionali che possono essere pubblicate sui social media e sul tuo blog.
  • Tutorial post sul blog, articoli pratici e raccolte di prodotti.
  • Video che mettono in risalto i prodotti o li mostrano in azione.
  • Casi di studio per dimostrare l'efficacia di ciò che vendi.
  • eBook o riviste online con contenuti di lunga durata che consigliano i clienti su strategie approfondite per cambiamenti rilevanti nello stile di vita o su come lavorare con un prodotto.

Tipo di marketing e-commerce 6: relazioni con influencer

Un influencer è qualcuno che ha un seguito significativo in una nicchia specifica. Le celebrità sono le influencer più legittime, ma oggigiorno molte persone sui social media si definiscono influencer.

L'idea alla base di questo tipo di marketing è semplice: contattare qualcuno che ha un seguito ampio e rilevante. Vedi se vorrebbero promuovere il tuo prodotto in modo naturale, magari attraverso un blog o un post sui social media. Poi paghi l'influencer.

Tieni presente che dovresti fare i compiti poiché molte persone hanno migliaia di follower su Instagram ma non sono follower attivi. Vuoi anche qualcuno che utilizzi effettivamente il tuo prodotto in primo luogo. La partnership dovrebbe avere un senso.

Strumenti per aiutare con l'influencer marketing

influencer marketing per il marketing e-commerce

L'influencer marketing è difficile perché ci sono molti non influencer che affermano di avere seguito di qualità. Tuttavia, puoi iniziare la ricerca su siti web come HypeAuditor or Upfluence.

Tipo di marketing e-commerce 7: marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione potrebbe benissimo essere la linfa vitale dell'intero settore della creazione di contenuti. I blogger lo usano, così come molte piattaforme di raccomandazione online.

L'idea alla base del marketing di affiliazione è piuttosto semplice. Un marchio crea un programma di marketing di affiliazione. Blogger / marketer si registrano e promuovono il marchio. Ogni acquisto tramite un link di affiliazione univoco invia una "commissione per i cercatori" al blogger / marketer.

Per un negozio online, un programma di marketing di affiliazione ha molta più portata e potenziale di qualsiasi configurazione di influencer.

È essenzialmente marketing gratuito fino a quando non viene effettivamente effettuato un acquisto. Puoi impostare la struttura dei pagamenti e fornire uno strumento agli operatori di marketing per creare i propri account e link di affiliazione. Quei professionisti del marketing consigliano i tuoi prodotti in cose come newsletter, post di blog e social media.

Strumenti per aiutare con il marketing di affiliazione

affiliato per Ecommerce Marketing

  • GoAffPro - Un'eccellente app per la gestione degli affiliati Shopify. Altre piattaforme come Bigcommerce e Volusion forniscono anche componenti aggiuntivi per i gestori di affiliati.
  • Programma di affiliazione per WooCommerce - Un plugin per WooCommerce con impostazioni di affiliazione basate sui ruoli e tutti i tipi di strumenti di condivisione.
  • ReferralCandy - Basato più su un modello di riferimento, ReferralCandy è adatto se desideri distribuire commissioni o premi di affiliazione a clienti abituali quando raccomandano la tua azienda ad amici e familiari.

Marketing e-commerce di tipo 8: marketing dell'esperienza di acquisto

Chiamiamo questa categoria di marketing "esperienza di acquisto" perché gran parte del contenuto promozionale viene presentato mentre un utente è sul tuo sito web e sta già esplorando il catalogo.

Lo scopo del tuo marketing in loco non è quello di bombardare gli utenti con popup ripetitivi che distolgono l'attenzione da ciò che stanno attualmente guardando. In effetti, l'intera nozione di interruzione dei clienti è un atto di bilanciamento.

La chiave è rimanere fuori mano, ma occasionalmente offrire più valore al cliente se lo desidera o ne ha bisogno.

Un esempio di questo tipo di marketing è una chat, gestita sia da umani che da bot. Molte di queste chat box rispondono a domande sul dimensionamento e altri dettagli del prodotto. Puoi anche consigliare altri prodotti che potrebbero soddisfare le loro esigenze.

I popup sono anche parti essenziali del marketing in loco. Tuttavia, un popup dovrebbe apparire solo una volta mentre un cliente è sul tuo sito e deve fornire qualcosa di grande valore, come un coupon di sconto del 25% per iscriversi alla tua mailing list.

Altre tattiche di marketing in loco o per l'esperienza di acquisto includono:

  • Collegamenti alle risorse dell'assistenza clienti.
  • Guide e documenti di dimensionamento.
  • Raccomandazioni per altri prodotti.
  • Moduli della lista dei desideri.
  • Casi studio.
  • Testimonianze.
  • Recensioni dei clienti.

Strumenti per aiutare con il marketing in loco

chat dal vivo per Ecommerce Marketing

  • Chat - Questa è un'eccellente casella di chat da integrare con qualsiasi piattaforma e utilizzare i bot se necessario.
  • Prodotti correlati cross-sell - Sebbene questa app sia per Shopify, puoi trovare vari altri componenti aggiuntivi per piattaforme diverse.
  • Bigcommerce Lista dei desideri - Controlla con la tua piattaforma di e-commerce per vedere se le liste dei desideri sono incluse. Potrebbe essere necessario trovare un plugin o un tema speciale che abbia la funzionalità.
  • Recensioni dei clienti per WooCommerce - Accumula prove sociali per i tuoi prodotti con un pannello di recensioni dei clienti. Ancora una volta, altre piattaforme forniscono app anche per questo.

Tipo di marketing e-commerce 9: sensibilizzazione locale

Il marketing del passaparola è un'area di sensibilizzazione locale, ma coinvolge anche il tuo marchio che esce nel mondo reale per collaborare con altri marchi, visitare eventi del settore e vendere i tuoi prodotti sui mercati.

Per quanto riguarda il marketing online, la divulgazione locale richiede l'ottimizzazione del sito con parole chiave correlate alla tua posizione.

Questo non si applica a tutti i negozi online, ma è un modo più semplice per attingere a un mercato se ti concentri su posizioni specifiche.

L'obiettivo è ottimizzare per quell'area locale e creare pagine di destinazione specifiche per quelle regioni.

I migliori suggerimenti e strategie per il marketing e-commerce

Ora che hai le conoscenze e gli strumenti per iniziare con il marketing e-commerce, sentiti libero di continuare a leggere per suggerimenti su come migliorare i tuoi sforzi di marketing e sviluppare una solida strategia.

Usa esperimenti intelligenti

La sperimentazione entra in gioco per molti aspetti del marketing e-commerce. Se stai utilizzando uno strumento online, è probabile che abbia una sorta di modulo di test per vedere se il tuo piano di marketing è effettivamente sulla strada giusta.

Un esempio di ciò è il test A / B per newsletter via email e flussi di lavoro automatizzati.

Un grafico viene addestrato per sapere quali formati e colori vendono, ma sfortunatamente, il loro istinto non è abbastanza buono per competere nel mondo dell'e-commerce. Farai meglio a dimenticarti dei sentimenti viscerali e delle difficoltà creando diversi modelli di email marketing e testando per vedere quali funzionano meglio.

Altri strumenti di test includono app per la ricerca di parole chiave, mappe di calore visive di siti Web e persino sondaggi sui clienti.

Ottieni feedback dai tuoi clienti

Un sondaggio di qualità sui clienti è molto utile per avere un'idea di cosa piace e cosa non piace ai tuoi clienti dei tuoi prodotti.

Andando un po 'oltre, puoi ottenere un feedback più obiettivo dai clienti implementando aree in cui possono esprimere la loro opinione, sia che si tratti di moduli di recensione, forum o social media.

Assicurati di tenere d'occhio regolarmente i siti di recensioni online per accumulare dati e capire cosa rende i clienti felici o scontenti.

Utilizza il targeting e la ricerca sui consumatori prima di spendere soldi in marketing

Simile al test A / B, non c'è motivo di spendere soldi in pubblicità se ti rivolgi ai consumatori e realizzi i tuoi progetti basati sull'istinto o sulle preferenze.

Creare una campagna pubblicitaria su Facebook o Google può diventare costoso. Pertanto, dovresti utilizzare i loro strumenti per vedere quali tipi di design funzionano effettivamente per aziende come la tua.

Inoltre, sfrutta gli strumenti di marketing target in modo che i tuoi annunci vengano visualizzati solo da persone che potenzialmente desiderano acquistare da te.

Diventa creativo: non continuare a inviare promozioni

Alcune aziende falliscono nel reparto personalità quando inviano solo coupon e promozioni.

Può sembrare che tutto ciò che i tuoi clienti desiderano siano sconti, ma la connessione umana può servire a uno scopo più grande.

Prendi Zappos, per esempio. All'inizio, Zappos divenne famoso per aver inviato biglietti di ringraziamento scritti a mano in alcune scatole. Hanno anche premiato i clienti casuali con la spedizione durante la notte. Inoltre, il sito web di Zappos era pieno di contenuti dietro le quinte che mostravano al mondo esterno quanto fossero bizzarri e riconoscibili i dipendenti.

I clienti apprezzano che stanno acquistando da persone reali, non da un'azienda anonima. Mostraglielo con la tua creatività.

Prodotti di upselling su base regolare

Un upsell spesso sembra un venditore che cerca di convincere una persona a comprare più cose. Fortunatamente, Internet rende l'upselling più discreto.

Sono tanti i messaggi che vengono inviati ai clienti, dalle ricevute ai ringraziamenti alle newsletter via email. Tutti questi possono includere raccomandazioni e upsell. Puoi mostrare gli upsell anche nella tua area di pagamento. La parte migliore è che i suggerimenti non vengono visualizzati in faccia al cliente e non li distraggono da qualunque cosa stessero facendo prima.

Pensa ai contenuti generati dagli utenti come un'opzione di marketing praticabile

I contenuti generati dagli utenti sono economici ed efficaci. Pensa a come coinvolgere i tuoi clienti sui social media o altri punti vendita. Richiedi video utilizzando il tuo prodotto o organizza un concorso chiedendo agli utenti di suggerire idee per la tua prossima grande campagna di marketing.

Rendi quasi impossibile non visualizzare le risorse dell'assistenza clienti

C'è una tendenza inquietante nell'e-commerce per nascondere le risorse dei clienti come se fossero qualcosa di cui essere imbarazzati.

L'area del piè di pagina è diventata il punto predefinito per scaricare un elenco di collegamenti che portano a cose come forum, blog e knowledgebase.

È strano perché il tuo supporto clienti è uno dei migliori strumenti di marketing gratuiti che hai.

Queste risorse non devono essere la prima cosa che vedono i tuoi clienti, ma non è una cattiva idea includerle nel tuo menu principale.

Assicurati che l'intero sito abbia un bell'aspetto sui dispositivi mobili

Le persone fanno acquisti su dispositivi mobili, non è un segreto.

Completa test rigorosi per garantire che il tema o il design del tuo sito web appaia e funzioni correttamente su tablet e smartphone.

La nostra conclusione sul marketing e-commerce

Se tutto questo parlare di marketing e-commerce ti fa sentire sopraffatto, non preoccuparti.

Inizia con un suggerimento o una pratica di marketing e scopri quanto la tua azienda può eccellere in questo.

Il metodo migliore è fissare obiettivi più piccoli, raggiungibili e concreti in modo che il successo sia più probabile. In questo modo, i tuoi sforzi di marketing acquisiscono slancio e avrai un tempo più facile per passare a una nuova tattica di marketing.

Se hai domande sul marketing e-commerce in generale, faccelo sapere nei commenti!

Joe Warnimont

Joe Warnimont è uno scrittore freelance che crea strumenti e risorse per aiutare altri scrittori a diventare più produttivi e commercializzare il proprio lavoro.