Interviste di e-commerce etico: CORPUS sulla rivoluzione naturale

Abbiamo parlato con Jean-Pierre Mastey, fondatore di CORPUS Naturali. Con quasi vent'anni di esperienza nella cura della pelle, ha sfruttato gli ultimi progressi della chimica naturale per creare deodoranti completamente naturali.

Qual è stata l'ispirazione per iniziare CORPUS?

Mentre mi preparavo per l'arrivo del mio primo figlio, ho iniziato a ossessionarmi per la sicurezza degli ingredienti nei prodotti della nostra casa: e ho scoperto che molti prodotti che dichiarano di essere "naturali" o realizzati con "ingredienti naturali" contengono ancora molte potenziali sostanze sintetiche dannose (specialmente qualsiasi cosa con profumo). Volevo farlo meglio.

Come hai fatto ad avviare l'attività?

Ho molta esperienza nel settore della cura personale: ero il proprietario di Baxter della California per oltre un decennio. A metà degli anni 2000 abbiamo fatto diversi inutili tentativi di creare formulazioni naturali, ma abbiamo rinunciato perché non siamo riusciti a farlo bene. Ma da allora, i principali fornitori di ingredienti hanno investito risorse per stabilire alternative sicure, efficaci e naturali, che hanno reso possibile CORPUS.

Ma realizzare un prodotto naturale ha dovuto affrontare sfide uniche. Molti chimici e fornitori hanno i loro standard di ciò che costituisce un cassaforte ingrediente, ma cercavo qualcosa di sicuro e completamente naturale: il che significava che ho incontrato una certa resistenza.

Come hai fatto crescere il business?

Prima di ogni altra cosa, volevamo creare un prodotto dal design eccezionale. Il peso, le proporzioni, la consistenza: tutto dovrebbe piacere a tutti i sensi, suscitare felicità.

Questa filosofia ha guidato le nostre decisioni sulla crescita del marchio: poiché la nostra estetica è così forte, lo sapevamo Instagram sarebbe la chiave per noi. Quindi ci siamo concentrati sulla crescita di una comunità lì - educando le persone su questioni rilevanti senza parlare con loro - e raccogliendo indirizzi e-mail da quello. Dedichiamo molto tempo alla pianificazione del contenuto e creiamo internamente i progetti di post su base settimanale.

Questo è ancora il nostro principale strumento di coinvolgimento: se fai ciò che è giusto per la tua azienda, le strategie semplici possono avere così tanto successo.

Quali sono le maggiori sfide che hai affrontato?

Quando stabilisci standard così elevati per te stesso, significa che puoi solo collaborare con letteralmente una manciata di altre aziende. Ma se non sei influenzato esclusivamente dai profitti, le sfide come questa possono apparire più come soluzioni.

Quindi collaboriamo con altre piccole imprese a conduzione familiare con sede negli Stati Uniti. Queste relazioni ci offrono piena trasparenza nel processo di produzione e riducono il nostro impatto ambientale.

Parlaci della tecnologia che usi.

Usiamo Shopify: Adoro la piattaforma. Lo adoro così tanto che ho investito nell'azienda dopo averlo usato per alcuni mesi!

È così semplice e intuitivo che tutti in azienda lo usano. Tutti gli sviluppatori vogliono lavorarci su e l'app store è pieno di ottimi plugin che anche un principiante può implementare senza aiuto.

Quali sono le pratiche etiche di maggiore impatto che un'azienda può mettere in atto?

Direi che la cosa più efficace che un'azienda possa fare è operare in modo trasparente. Non sto parlando di condividere la tua salsa segreta con i concorrenti: intendo dare ai clienti le risposte, anche quando non chiedono. La mappa è disponibile per coloro che vogliono seguirla: Patagonia è un ottimo esempio.

Che consiglio daresti a qualcuno che ha appena iniziato l'e-commerce?

Fai la tua ricerca: fai alle persone giuste le domande giuste. Non c'è alcun vantaggio nel correre sul mercato se non si sa cosa si vuole ottenere a lungo termine.

Come pensi che sarà il futuro: per l'e-commerce e per CORPUS?

Negli ultimi dieci anni, la barriera all'ingresso negli affari è stata notevolmente ridotta e il capitale è stato facilmente accessibile per molte startup. Il risultato, a mio avviso, è stato un eccesso di aziende che non avrebbero mai dovuto esistere: penso che la prossima recessione eliminerà molte di esse. Ma il danno collaterale è ciò che mi preoccupa. Molte aziende ne risentiranno.

Abbiamo gestito molto bene questo periodo. Le vendite sono in realtà aumentate e abbiamo trascorso molto tempo a fare strategie per il futuro del marchio. Il nostro obiettivo numero uno si sta allontanando dalla plastica e stiamo facendo molti progressi al riguardo.

Raccontaci di un'opera d'arte che ti ha ispirato!

Avevo solo un'immagine con me nel mio primo brief creativo, che incarnava la sensazione che volevo creare con CORPUS. È questo, dal libro di Irving Penn FIORI:

Questa è un'altra intervista della nostra serie che parla a imprenditori online etici: speriamo che possano essere utili e di ispirazione per chiunque cerchi di trovare la propria strada nel mondo degli affari. Facci sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto!