Cos'è B2B?

Cos'è B2B?

In breve, B2B è un'abbreviazione comune per "business-to-business". Questo è quando le aziende vendono l'una all'altra, piuttosto che un'azienda che vende ai singoli consumatori.

Tradizionalmente, le transazioni di tipo wholesale hanno maggiori probabilità di essere B2B mentre B2C (business to consumer) tende a imitare un modello di business in stile retail.

Benefici di B2B

Se stai ancora considerando un mercato di destinazione, non escludere le aziende. Nel complesso, le transazioni di B2B hanno un prezzo di vendita più elevato rispetto alla merce B2C. Ciò non sorprende se si considera che le società di solito hanno più capitale da spendere rispetto al consumatore medio.

cos'è B2B?

B2B vs B2C

Potresti essere sorpreso di sapere che l'e-commerce in stile B2B ha molto in comune con l'e-commerce B2C, ovvero la maggior parte del processo è la stessa. Tuttavia, ci sono ancora alcune differenze chiave:

Tradizionalmente, gli acquirenti di B2B sono quelli che chiamerebbero acquirenti "professionali", vale a dire che sono tenuti a un livello più alto di responsabilità quando si tratta di spendere soldi della società. Mentre gli acquisti di B2C si basano principalmente sulle preferenze personali perché il consumatore deve solo preoccuparsi di compiacere se stessi. Ciò significa, nel complesso, che i consumatori di B2C non sono generalmente ben informati quanto gli acquirenti di B2B, rendendoli più facili da vendere in quanto sono più propensi ad acquistare per un capriccio.

cos'è B2B?

Oltre a questo, cercare di convincere un acquirente B2B a cambiare fornitore, può essere complicato. Il più delle volte, sono impostate nei loro modi perché per loro il cambiamento dei fornitori (in alcuni casi) può causare una grande quantità di sconvolgimenti nella gestione quotidiana della loro attività. Ciò significa che le decisioni di acquisto richiedono più tempo, sforzi e, in alcuni casi, più denaro da impegnare rispetto alle vendite di B2C.

Quindi, i marketer B2B hanno bisogno di un po 'di pazienza e dovrebbero concentrarsi sull'offerta di un'esperienza utente premium. Come parte della loro strategia di marketing, i titolari di aziende devono rendere molto chiari i vantaggi dei loro prodotti e servizi (ne riparleremo più avanti!).

Se stai gestendo una società centrata su B2B e desideri migliorare la qualità generale del tuo servizio, considera l'ipotesi di assumere un acquirente misterioso. Sebbene questo sia qualcosa di tradizionalmente associato ai marchi di consumo, non c'è ragione per cui questi metodi non possano essere utilizzati nei mercati B2B.

Spesso è difficile criticare il nostro lavoro, quindi un nuovo paio di occhi è un enorme vantaggio. Istruire la società commerciale misteriosa di fornire un feedback sulle seguenti aree:

  • La facilità d'uso del tuo sito web,
  • Il valore guadagnato dalla tua area di appartenenza,
  • La fluidità del tuo imbuto vendita,
  • La disponibilità del tuo team di assistenza clienti,

Queste note hanno un valore inestimabile per aiutare a migliorare i servizi che offri.

In che modo le vendite di B2B differiscono da B2C?

Inutile dire che vendere alle imprese è in qualche modo diverso dalla vendita ai singoli clienti.

Come abbiamo già accennato, il processo di vendita di B2B è molto più complicato. Vale a dire, perché non è raro che le aziende di B2B abbiano più di una persona che deve approvare la vendita prima che l'acquisto possa andare avanti, questo significa costruire un rapporto con i potenziali clienti può richiedere tempo, il che rallenta drasticamente la velocità i professionisti del marketing passano attraverso il ciclo di vendita.

Più spesso, le transazioni possono richiedere mesi! Questo può sembrare noioso quando inizi a gestire la tua attività, ma sfortunatamente è solo la natura del settore. Preparati a mantenere i tuoi contatti impegnati con il tuo marchio per un lungo periodo di tempo.

Spesso dimentichiamo che quando vendiamo alle imprese piuttosto che ai consumatori tradizionali, i soldi in gioco non sono lì ... sono le aziende. Spruzzare i soldi su qualcosa che non è considerato una saggia decisione d'acquisto dei loro colleghi può portare a perdere il posto di lavoro - le bistecche sono alte! Questo è particolarmente vero se stai vendendo prodotti e servizi di alta qualità con cui non hanno familiarità.

Questo è il motivo per cui è ancora più importante rendere noti i vantaggi dei tuoi prodotti, ad esempio, in che modo ciò che stai offrendo aiuta i tuoi potenziali clienti a ottenere un ritorno sull'investimento? Intonaci testimonianze di clienti brillanti, casi di studio e altri riconoscimenti in tutto il tuo sito web. Questo tipo di prova sociale fa miracoli per comunicare la tua affidabilità e affidabilità del marchio e dei prodotti e servizi che offri.

In alcuni casi, i venditori devono seguire una procedura di offerta per garantire la vendita. Questo di solito si verifica se un potenziale cliente pubblica una richiesta di proposte. Se vendi in un settore che richiede la presentazione di varie quotazioni e piani, ti consigliamo di assicurarti di girarli rapidamente e di offrire qualcosa di competitivo. Altrimenti, non hai alcuna possibilità di proteggere il business!

Interessante, tanto quanto 57% del processo decisionale nelle vendite di B2B viene eseguito ancor prima che il marketer entri in contatto con il potenziale cliente. Le aziende spesso hanno una solida conoscenza del tipo di prodotti e servizi sui quali vogliono investire. Ad esempio, possono avere:

  • Già visto un annuncio online,
  • Conosci qualcuno che ha usato e consigliato un prodotto o un servizio,
  • Navigato attraverso il tuo sito web,

In ogni caso, i marketer di B2B devono assicurarsi che i contenuti pubblicati siano di prim'ordine. Ben nove degli acquirenti online 10 ora affermano che i contenuti forniti da un marchio influenzano le loro decisioni di acquisto. Questa è solo un'ulteriore prova a sostegno del fatto che gran parte del processo di vendita viene fatto tramite la tua copia dell'annuncio, la tua presenza sui social media, il tuo blog, le tue pagine web, il tuo magnete guida, ecc.

cos'è B2B?

I marchi B2B possono anche vendere ai consumatori?

Sì certamente.

Solo perché il tuo marchio dà la priorità al business, non significa che non puoi vendere direttamente ai clienti. Ad esempio, se sei un fruttivendolo, potresti concentrarti sulla vendita di prodotti a caffè e ristoranti locali, ma questo non significa che non puoi vendere frutta e verdura ai cuochi casalinghi!

Questa stessa analogia può essere applicata a quasi tutte le nicchie.

Ostacoli I proprietari di e-commerce B2B devono superare

Una barriera significativa che la maggior parte dei proprietari di negozi digitali deve affrontare quando conquisterà il mercato di B2B sta prendendo confidenza con tutte le risorse e il software disponibili. Ci sono un sacco di programmi là fuori per aiutare con il buon funzionamento della tua attività!

Per esempio:

  • Software di back-office,
  • Sistemi di contabilità,
  • Sistemi di gestione delle scorte,

Solo per citarne alcuni!

Per molti, la corsa e l'integrazione di questi sistemi appaiono come un incubo tecnico, specialmente per coloro che odiano la tecnologia. Tuttavia, sarete lieti di sapere, in questi giorni, ci sono un sacco di soluzioni user-friendly specificamente progettate per le aziende B2B.

cos'è B2B

Comprendi il viaggio del compratore di B2B

Non siamo per un secondo a dire che tutti gli acquirenti di B2B intraprendono lo stesso percorso di vendita. Ad esempio, alcuni clienti richiedono un lungo processo di quotazione; altri preferiscono una prova breve dei tuoi prodotti e servizi, mentre alcuni potrebbero semplicemente aggiornare il software che hanno già, ecc.

Tuttavia, dovresti familiarizzare con il viaggio del compratore generico di B2B. Questo ti aiuterà a pubblicare contenuti che risuonano meglio con il tuo mercato di riferimento.

Quindi eccolo qui:

  • Consapevolezza iniziale- il cliente diventa consapevole della tua azienda
  • Il loro interesse è scatenato- Il consumatore è affascinato da ciò che il tuo marchio ha da offrire
  • Ora hanno un desiderio per i tuoi prodotti e servizi- la prospettiva è ora passata dal gradire l'idea o i vostri prodotti e servizi a voler effettuare un acquisto.
  • Ora prenderanno provvedimenti è qui che ti raggiungeranno.

Mentre analizzi un lead, prova a metterli da qualche parte in questa timeline. Quindi usalo per guidare come comunichi con loro. Ogni fase presenta un insieme diverso di desideri e bisogni, quindi sii comprensivo di ciò nel marketing e nel servizio clienti.

cos'è B2B?

Comunicazione e aziende B2B

Non è raro che le aziende focalizzate su B2B utilizzino una pletora di canali di comunicazione. In genere, avranno almeno tutto quanto segue:

  • Una linea telefonica di assistenza clienti
  • Email
  • Chat dal vivo

Più spesso, i clienti hanno già un qualche tipo di rapporto con il tuo marchio prima che ti contattino. Infatti, il numero di 84% delle vendite di B2B si verifica a seguito di referral! Ciò significa fornire il miglior servizio clienti possibile e, ove possibile, uno schema di incentivi per i clienti per indirizzare più clienti a modo tuo.

Da dove comincio con il marketing del mio business B2B?

È necessario capire in che modo il cliente è in difficoltà e dimostrare che il proprio prodotto o servizio fornisce una soluzione. Se non sei sicuro di come ottenere la parola su questo, prova a concentrare i tuoi sforzi di marketing nelle seguenti aree:

  • Crea una mailing list piena di potenziali clienti
  • Realizza campagne di email marketing convincenti
  • SEO ottimizza tutte le tue pagine web
  • social media: I marketer di B2B che utilizzano i social media hanno il 79% in più probabilità di raggiungere o superare i loro obiettivi di vendita! Puoi sviluppare una relazione con i tuoi social media seguendo campagne pubblicitarie mirate al laser. Facebook è particolarmente utile per questo!
  • Fiere: anche se alcuni considerano le fiere un modo antiquato di fare affari di batteria, per le aziende di B2B funzionano come un incantesimo. 77% degli esperti di B2B afferma di aver accumulato un numero significativo di lead in questi eventi.

Metodi di marketing per evitare:

CHIAMATA A FREDDO- questo è un grande no-no. Tradizionalmente, le vendite di B2B erano associate a chiamate a freddo. Tuttavia, questi risultati raramente si traducono in risultati fruttuosi, tanto che il 90% dei responsabili decisionali risponde negativamente alle chiamate a freddo. Questi tendono a infastidire i decisori e possono danneggiare il tuo marchio.

cos'è B2B?

Fate la vostra ricerca

Prima di mettere in azione uno di questi metodi di marketing, devi fare la tua ricerca e scoprire le seguenti informazioni:

  • I tuoi lead utilizzano i prodotti e i servizi dei tuoi concorrenti? Se è così, perché?
  • Cosa fanno i tuoi rivali di cui i tuoi consumatori non ne hanno mai abbastanza?
  • In che modo i tuoi concorrenti si commercializzano sui social media?
  • Come è il loro sito web?
  • Come suona la loro voce di marca?
  • Quali informazioni forniscono ai loro clienti?
  • Quale magnete guida offrono?

Oltre a rispondere a queste domande, guarda cosa dicono i tuoi clienti su piattaforme di recensioni come Yelp, Google My Business e le loro pagine sui social media. Questo ti aiuterà a dedurre quello che stanno facendo bene e, cosa più importante, cosa stanno facendo male.

Suggerimento: Non è raro che gli addetti al marketing si iscrivano agli elenchi di posta elettronica dei loro concorrenti, non perché vogliono vedere ciò che stanno offrendo, ma perché è l'unico modo per vedere come stanno facendo le cose. Ad esempio:

  • Come stanno personalizzando le loro e-mail
  • Il tipo di contenuti che stanno fornendo al pubblico
  • I tipi di servizi che offrono

Dovresti anche sfruttare al massimo gli strumenti di ascolto sociale come Buzzsumo, per tracciare e monitorare qualsiasi menzione che il tuo marchio sta trasmettendo online e quella dei tuoi concorrenti - questo ti dà un'idea migliore di come pesare contro i tuoi rivali.

cos'è B2B?

Come si misurano le vendite di B2B?

Puoi utilizzare software come Google Analytics per tracciare l'intero processo di vendita. Con ciò intendiamo monitorare il ciclo di vendita dal primo punto di contatto, fino al cliente che effettua un acquisto.

Queste sono le metriche che vuoi prestare attenzione a:

  • Costo dell'acquisizione dei clienti
  • Tempi di risposta del servizio clienti
  • Crescita delle vendite
  • Il lifetime value di un cliente

Queste cifre sono straordinarie per consentire agli imprenditori di migliorare la qualità del loro servizio, per prevedere la crescita futura e, soprattutto, per migliorare le loro campagne di marketing.

Dopotutto, questo è l'unico modo per dedurre quali metodi pubblicitari generano il maggior ROI. Una volta stabilito questo, i marketer possono concentrarsi sulle tecniche che aumentano i profitti.

Potresti essere sorpreso di sentire, anche se non hai mai comunicato con un lead prima, ciò non significa che non conoscono il tuo marchio. Puoi anche utilizzare strumenti di marketing dell'automazione come:

  • Marketo,
  • Eloqua,
  • Pardot,

Queste risorse ti consentono di vedere quando qualcuno visita il tuo sito, se hanno scaricato i tuoi contenuti, se hanno fatto clic su uno dei tuoi annunci, quali pagine web hanno visualizzato, quali post hanno letto, ecc.

Quando hai un'idea migliore dei contenuti con cui il tuo pubblico è coinvolgente; puoi stabilire una connessione più personalizzata con i tuoi potenziali clienti.

cos'è B2B

B2B Avatar clienti

Come abbiamo già detto, gli acquirenti di B2B hanno molte più probabilità di essere "razionali" nel loro approccio allo shopping. Quindi, questo fattore nel tuo avatar cliente. Oltre a tutto quanto segue:

1. I loro punti di dolore

Se non sai a cosa sta combattendo il tuo pubblico, come puoi aiutarli? Annota tutti i problemi che ritieni siano affrontati dal tuo target demografico e utilizza il tuo blog e le tue campagne di email marketing come un'opportunità per fornire loro consigli utili. Ancora una volta, questo fa miracoli per costruire un marchio credibile e degno di fiducia.

cos'è B2B?

2. Quali sono le aspirazioni dei tuoi clienti?

Prenditi un momento per considerare le aspirazioni professionali delle persone che vendi. Più sai di questo, più è probabile che rimarranno colpiti dal contenuto che produci e più facile sarà costruire una relazione con loro.

3. Dove rischia il pubblico di destinazione?

Più precisamente, intendiamo, dove si trova il pubblico di destinazione online? Questo è essenziale per perfezionare la tua strategia di marketing digitale, specialmente se pubblichi annunci sui social media.

Ecco alcune cose da considerare:

  • Che blog seguono?
  • Quali piattaforme di social media usano?
  • Di quali forum fanno parte?
  • Quali mercati online usano?
  • Fanno parte di una comunità di nicchia, come un subreddit specifico?

Una volta che hai un elenco di luoghi che potrebbero essere, puoi provare a costruirti una presenza sul brand.

4. A chi guardano?

Hai anche bisogno di una solida comprensione di chi guardano i tuoi clienti, cioè chi li influenza? Chi seguono e basano i loro obiettivi professionali? Stanno seguendo e condividendo il contenuto di qualcuno in particolare?

Mentre rispondi a queste domande, compila un elenco di influencer che i tuoi clienti aspirano a essere. Quindi fai del tuo meglio per costruire relazioni con queste persone. Una volta che il tuo pubblico vede persone di cui si fidano, garantisci per te, otterrai un enorme aumento di credibilità, il che non guasta mai per gli affari!

cos'è B2B

L'importanza della ricerca di mercato B2B

Proprio come la ricerca di mercato di B2C, ciò significa ottenere una panoramica del tuo target demografico rilevando un campione rappresentativo dei tuoi clienti ideali. In genere, questa sottosezione includerà rappresentanti di tutti i seguenti elementi:

  • Clienti esistenti,
  • Clienti scontenti,
  • Potenziali clienti,
  • I clienti dei tuoi concorrenti più vicini
  • Autorità nel tuo settore

È interessante notare che la ricerca di mercato costituisce due metà principali:

  1. Raccolta dei dati
  2. L'analisi dei dati

Raccolta Dati

Sia che tu scelga di condurre autonomamente la ricerca di mercato o di scegliere di assumere i servizi di un pro-, assicurati di raccogliere i seguenti dati:

Dati qualitativi- questo è il posto in cui il tuo campione dà la sua opinione libera sul tuo marchio. In genere, questo tipo di ricerca richiede molto tempo e sforzi nella sua raccolta e analisi. Tuttavia, i dati qualitativi forniscono una visione più profonda delle menti del tuo mercato di riferimento.

Dati quantitativi- utilizzando questo metodo è possibile comandare un maggior volume di risposte, solitamente tramite un questionario. Qui potrai chiedere al tuo campione lo stesso insieme di domande e confrontare le risposte.

Scegliere una sezione trasversale del pubblico per formare un campione può essere un compito difficile. Più spesso, le persone che vuoi intervistare non saranno sempre disponibili a partecipare, quindi potresti offrire un incentivo per le persone a compilare i sondaggi. Forse un omaggio o uno sconto?

Il nostro miglior consiglio è di raccogliere un mix di dati quantitativi e qualitativi. È più probabile che questo fornisca un'immagine più completa del tuo pubblico di destinazione.

cos'è B2B

Quali sono i vantaggi della ricerca di mercato?

Le statistiche parlano da sole, le aziende che conducono ricerche di mercato trimestrali crescono quasi 12 volte più velocemente di quelle che non lo fanno. Sono anche quasi il doppio del profitto!

Il mercato di B2B è in continua evoluzione, quindi la ricerca di mercato fa miracoli per tenere il passo con le cose. Dopotutto, quando si adottano questi cambiamenti, è possibile regolare la messaggistica, le strategie di marketing, i prodotti e i servizi forniti ai consumatori in evoluzione.

A cosa serve la ricerca di mercato B2B?

Se non sei sicuro di come utilizzare la ricerca di mercato B2B a tuo vantaggio, ecco un breve elenco di ciò che può aiutare con:

  • Fornire una registrazione accurata dei concorrenti (spesso pensiamo di sapere contro chi stiamo gareggiando, ma in realtà non abbiamo idea)
  • Scoprire quello che stai già facendo ti distingue dal resto. Questo ti dà un'idea migliore di quale sia il tuo vantaggio competitivo.
  • Comprendere quali dei tuoi prodotti e servizi godono dei tuoi clienti e se è probabile che raccomandino il tuo marchio a persone che conoscono (il che, come abbiamo stabilito, è essenziale nel settore B2B).
  • Rivelare i mercati emergenti a cui attingere
  • Individuazione delle aree che devono essere migliorate
  • Dai un'occhiata a quanto bene il tuo target demografico conosce il tuo marchio e se c'è una domanda per i prodotti e i servizi che stai offrendo.
  • Capire perché i potenziali clienti comprano dalla concorrenza
  • Scopri come i tuoi clienti ascoltano per la prima volta il tuo marchio.
La maggior parte delle aziende desidera utilizzare la ricerca di mercato per migliorare il proprio servizio attuale, quindi poni domande che affrontino diverse aree della tua azienda. Per esempio:
  • Come si sentono le persone sul costo dei tuoi prodotti e servizi?
  • Come azienda, con che facilità puoi fare affari?
  • Quali sono le loro opinioni sulla qualità del servizio clienti?
  • Sono contenti dei metodi di fatturazione che offri?
Hai capito l'idea! Una volta che hai le risposte a queste domande, puoi iniziare a fare i miglioramenti necessari.

cos'è B2B?

B2B Tendenze di imballaggio

Se stai vendendo prodotti fisici, probabilmente sei a conoscenza del fatto che le tendenze degli imballaggi negli ultimi anni sono cambiate rapidamente. Non solo è l'imballaggio utilizzato per garantire che le merci arrivino in un unico pezzo, ma aggiungono anche al valore percepito della merce.

Ciò ha funzionato a meraviglia nel mercato B2C e sta gradualmente penetrando nel marchio B2B. A nostro avviso, le aziende B2B possono sicuramente imparare una o due cose dalle attività di B2C in questo settore.

Sì, sappiamo che i marketer B2B devono concentrare la propria energia nelle seguenti aree:

  • Comunicare i punti tecnici dei vostri prodotti e servizi
  • Costruire una reputazione come esperto del settore
  • Nutrire relazioni d'affari

Tuttavia, è possibile migliorare tutto quanto sopra quando si investe un po 'di tempo, sforzi e denaro in imballaggi premium. Pensa a come puoi aumentare la consapevolezza del marchio usando le tue scatole, ovvero come puoi costruire sulla connessione che hai già con l'acquirente?

cos'è B2B

Il marketing B2B richiede relazioni aziendali personali

Come abbiamo brevemente toccato, le vendite di B2B prosperano su rapporti commerciali personali. Se non sei sicuro di come tu e la tua squadra potete sviluppare e coltivare tali relazioni, ecco alcuni consigli saggi:

  • Garantire il servizio clienti e venditori sono accessibili, amichevole e accessibile ai clienti con cui parlare.
  • Assicurati che i rappresentanti tecnici e di vendita siano disponibili e disposti a visitare i clienti in caso di problemi.
  • Cerca di guidare la relazione, in modo che il tuo team e i tuoi clienti rispettino i termini del nome: questo fa miracoli per costruire un rapporto più forte.
  • Personalizza tutte le tue campagne di email marketing

Man mano che la tua attività cresce, sii disposto a investire nell'assistenza clienti. Fornire una formazione adeguata e assicurarsi che sappiano come gestire scenari complessi e complicati. Ciò aumenta la probabilità che il cliente abbia una piacevole esperienza con il tuo marchio, anche in presenza di tensioni!

Dovresti anche cercare di mettere da parte parte del tuo budget per investire nell '"intrattenimento aziendale". Che si tratti di assistere a una partita di calcio o di uscire a pranzo, puoi costruire forti relazioni con i potenziali clienti mostrando generosità e conoscendoli a livello personale.

Prendi l'atteggiamento giusto

Nel complesso, i migliori venditori sono memorabili per tutti i giusti motivi. Non dovrebbero mai essere considerati aggressivi o invadenti; questo è un modo infallibile per rompere la fiducia con i potenziali clienti. Invece, i venditori devono lavorare sodo per costruire una vera connessione con l'acquirente.

Ciò significa formare una relazione autentica con i potenziali clienti. Ad esempio, i venditori dovrebbero ricordare piccoli fatti sul potenziale cliente e portarli in futuro. Forse se il potenziale cliente dicesse che stavano facendo qualcosa di interessante nel fine settimana, potresti scriverlo? Poi, quando li spedisci via e-mail o parli al telefono, puoi menzionarlo: questo dimostra che hai ascoltato e curato ciò che hanno dovuto dire, e l'amore del cliente!

cos'è B2B

Marketing video nei mercati B2B

In questi giorni il video è parte integrante della tua strategia di content marketing. Sempre più organizzazioni hanno riconosciuto il valore del video marketing e sono saliti sul carro dei vincitori.

Quindi, se non lo sei già, è essenziale aggiungere video al tuo arsenale di metodi di marketing. Altrimenti ti perderai tra la folla. In media, le aziende pubblicano tra dieci e 49 video al mese, alla luce di ciò, perché non sfidare te stesso a creare e pubblicare un video al mese per iniziare? Per i professionisti del marketing che non conoscono il marketing video, questo sembra un obiettivo realistico e gestibile.

Suggerimento: Non devi preoccuparti di creare qualcosa con un alto valore di produzione. Invece, hai solo bisogno di filmati che catturino l'attenzione e l'immaginazione del tuo mercato di riferimento. Uno smartphone decente e un piccolo treppiede sono tutte le attrezzature necessarie per rendere giustizia al lavoro!

Se non sei sicuro di come utilizzare il video marketing per promuovere il tuo business basato su B2B, ecco alcuni suggerimenti sicuri:

Post nei giorni feriali

Se hai creato un video, ti consigliamo vivamente di pubblicarlo in un giorno della settimana. Sorprendentemente, il pubblico di B2B ha molte più probabilità di digerire i contenuti video durante la settimana di quanto non lo siano nel fine settimana.

Ciò è probabilmente dovuto al fatto che le persone che prendono decisioni di acquisto classificano la visione dei tuoi video come "lavoro" e vogliono rendere i loro weekend una zona senza lavoro, dopotutto, tutti abbiamo bisogno di spegnere ogni tanto!

Infatti, in media, solo la 7% delle visualizzazioni accumulate sui video B2B si verifica di domenica. Considerando che circa il 18% dei punti di vista si verifica il martedì, il mercoledì o il giovedì, quindi pubblica sempre video tra il lunedì e il giovedì per goderti la massima visibilità e coinvolgimento.

cos'è B2B

Crea e pubblica video relativi ai prodotti

È incredibilmente comune per gli imprenditori creare e pubblicare video sui loro prodotti. Ciò costituisce tanto quanto 63% dei video prodotti nel settore B2B.

I contenuti video sono fantastici per consentire ai clienti di avere un'idea migliore dei prodotti e dei servizi che offri. Quando mostri i tuoi prodotti in azione, le persone ottengono un'immagine più chiara di come ciò che stai vendendo potrebbe rendere le loro vite più facili.

Questo non significa dire demo e video esplicativi non sono importanti, perché lo sono.

Ad esempio, se stai cercando di commercializzare un prodotto che richiede all'utente di fare qualcosa per farlo funzionare, un video che spiega il processo è immensamente utile. Può combattere la confusione e, soprattutto, la frustrazione dei clienti.

cos'è B2B

Mantieni i video brevi e scattanti

Se hai intenzione di iniziare a filmare video, renderli brevi e scattanti. Le persone che navigano su Internet e scorrendo attraverso i social media hanno una scarsa attenzione, quindi sono preferibili i video brevi per mantenere il coinvolgimento del pubblico.

Ciò significa condensare quante più informazioni possibili per rendere il contenuto conciso e facile da capire. È interessante notare che circa il 75% dei video di B2B dura meno di due minuti. Quindi, segui la folla e abbatti il ​​tuo copione!

Suggerimento: Se tutto ciò che hai da dire non si adatta a un video di durata più breve, valuta la possibilità di dividere il tuo contenuto in una serie, quindi puoi pubblicarlo in poche settimane.

Altri consigli di marketing B2B

Oltre al video marketing, ci sono alcune tecniche diverse che potresti voler considerare:

1. Mantenere coerenti i tuoi sforzi di marketing

È essenziale continuare a collegare la tua strategia di marketing fino a trovare una formula vincente, soprattutto se sei una startup o una nuova azienda. È essenziale ottenere il tuo marchio là fuori e generare interesse.

A volte ci vuole un po 'per goderti i risultati che stai cercando, ma non scoraggiarti - continua così!

cos'è B2B

2. I reparti marketing e vendite devono parlare l'uno con l'altro

Se sei un business più significativo, c'è una buona possibilità che tu abbia un reparto vendite e marketing separato. Tuttavia, è essenziale la comunicazione tra questi esperti è di prim'ordine.

Queste due aree si sovrappongono l'una con l'altra, quindi assicurati di utilizzare le risorse con saggezza e di implementare strategie che si completano a vicenda.

Come precedentemente accennato, la sfida per le aziende B2B è capire le esigenze dei tuoi clienti. Una volta raggiunto questo obiettivo, puoi creare una strategia di vendita e marketing molto più efficace. Non basta solo lanciare annunci generici per aumentare la consapevolezza.

cos'è B2B

3. Identifica i tuoi clienti più redditizi

Se non lo sei già, devi analizzare il valore di ciascuno dei tuoi clienti. Solo perché stai servendo un grande marchio non li rende necessariamente i più redditizi. Tuttavia, significa che hanno il potenziale per essere- perché spesso hanno più capitale a loro disposizione.

Tuttavia, occasionalmente, i tuoi clienti più grandi richiederanno enormi sconti per il loro business ripetuto. Questo a volte può distorcere l'importo che guadagni da queste grandi aziende.

Più spesso, avrai un sacco di consumatori fare piccoli acquisti una tantum. Dovresti usare questa come un'opportunità per mettere piede nella tua porta e costruire una relazione. Chissà, forse un giorno compreranno qualcosa di più sostanzioso da te?

Tuttavia, questo non significa dire che è necessario sprecare la maggior parte delle proprie risorse e risorse su questi tipi di clienti, ma certamente non dovrebbero essere trascurati.

Quello che troverai spesso è che le medie imprese sono in realtà i tuoi migliori clienti. Solitamente sono in procinto di ridimensionare la propria attività, il che significa che sono disposti a spendere di più per prodotti e servizi che consentono loro di farlo.

In genere, questo è il posto dove dovrebbe concentrarsi. Quindi, identifica i principali responsabili delle decisioni in queste organizzazioni e inizia a metterti in contatto con loro!

cos'è B2B

4. Misura il tuo ROI

Sempre più aziende B2B stanno aumentando i loro budget di marketing online. Come abbiamo già detto, i dirigenti sono scrutati su come spendono i loro soldi, quindi il marketing digitale è ora una scelta popolare.

Vale a dire perché i professionisti del marketing possono misurare il proprio successo, rivedere l'analisi e quindi ottimizzare e perfezionare la propria strategia. Se eseguiti correttamente, ridurranno continuamente la quantità di denaro speso per la generazione di lead.

cos'è B2B

5. Se in Dubbio - Riavvia

Se tutto il resto fallisce, potresti scoprire che devi riposizionare completamente il tuo marchio. Questo potrebbe voler dire rilanciare un nuovo sito web, rinfrescare le tue campagne di email marketing e rivisitare il modo in cui ti ritrovi sui tuoi canali di social media. Una rinascita del marchio può fare miracoli per guidare affari e migliorare la reputazione della tua azienda.

Considerazioni finali

Speriamo che questa risorsa ti abbia dato un'idea migliore di ciò che B2B comporta! Hai qualche esperienza nel settore B2B? Se è così, non esitate a pubblicare i vostri pensieri nella casella dei commenti qui sotto. Amiamo ricevere opinioni dai nostri lettori. Parla presto!

Diventa un esperto di e-commerce

Inserisci la tua email per iniziare la festa