Cos'è l'inventario?

Cosa significa inventario?

Cos'è l'inventario?

Una definizione di base potrebbe essere:

“La quantità o il valore dello stock attuale di a fabbricante or rivenditore. Ciò può includere materie prime e parti che verranno utilizzate successivamente nel processo di produzione. La gestione dell'inventario è vitale per il buon funzionamento di un'azienda e la scienza della gestione dell'inventario è necessaria per garantire che la rete di approvvigionamento funzioni senza intoppi".

L'inventario è tutti i componenti utilizzati nella produzione o nelle vendite nella tua attività. Spetta a te come leader aziendale assicurarti di mettere in pratica sempre le giuste strategie di gestione dell'inventario per mantenere la giusta quantità di scorte a portata di mano.

Il verbo "inventario" può anche riferirsi all'atto di elencare o contare gli articoli che sono disponibili all'interno dell'ambiente aziendale. Mantenendo le scorte di ciò che sta accadendo con un conteggio delle risorse corrente, le aziende possono assicurarsi di essere pronte a servire i clienti con il giusto numero di prodotti finiti.

Che cos'è la gestione dell'inventario?

Gestione delle scorte comporterà non solo il controllo della quantità di scorte di cui disponi, ma il tempo necessario per il rifornimento delle scorte, la gestione delle risorse, il trasporto dei costi di inventario, le previsioni, la visibilità, lo spazio fisico per l'inventario, la restituzione delle merci difettose, la valutazione e il prezzo futuro previsione. Quando ti prendi cura di tutti questi dettagli, il tuo inventario sarà sempre bilanciato e non finirai mai le scorte. Il turnover delle scorte è considerato uno degli aspetti più importanti di un'azienda in quanto è responsabile della generazione di cassa e quindi di profitti.

La tua definizione di inventario potrebbe anche includere l'esposizione a termini come "Processo di inventario" o "Conteggio dell'inventario". Un processo di inventario è una soluzione che tiene traccia dell'inventario man mano che le aziende lo ricevono, lo utilizzano e lo gestiscono come un lavoro in corso. Il processo di inventario tiene traccia del ciclo di vita delle merci e delle materie prime che si muovono attraverso la tua attività.

In alternativa, un conteggio dell'inventario si riferisce all'atto di contare gli articoli che tieni in magazzino per il tuo inventario. Il conteggio può anche esaminare le condizioni degli articoli e conservare tali informazioni archiviate in modo da poterle controllare in un secondo momento. I conteggi dell'inventario valutano la situazione delle tue scorte, ma ti aiutano anche a determinare quali azioni si stanno muovendo bene.

Esempi di inventario

L'inventario di un'azienda non è altro che le materie prime, le parti e i prodotti finiti conservati in loco o nei suoi magazzini. L'inventario può anche essere trattenuto in conto vendita, ovvero quando una terza parte detiene l'inventario per un'azienda fino a quando le merci non sono state vendute. L'inventario è riportato come un bene in un bilancio aziendale ed è un buffer tra le fasi di produzione e di evasione dell'ordine. Una volta che l'inventario è stato venduto o utilizzato nel processo di fabbricazione, il costo del suo trasporto confluisce nel costo delle merci vendute nella dichiarazione contabile.

Esistono tre diversi tipi di inventario che possono essere monitorati; materie prime, lavori in corso e prodotti finiti.

  • Le materie prime sono le materie prime di partenza che alimentano il processo di produzione. Le materie prime sono cose come i metalli usati dalle aziende siderurgiche o automobilistiche, o il cibo e le spezie usati dai trasformatori alimentari.
  • Il lavoro in corso è tutto ciò che è stato parzialmente elaborato, ma non è ancora un bene finito. Ciò includerebbe, tra le altre cose, un'automobile che non è stata completamente assemblata o una pasta cruda in una fabbrica di pane o pasticceria.
  • I prodotti finiti hanno attraversato tutte le fasi di produzione e sono pronti per essere venduti a grossisti, distributori o consumatori. Gli esempi includono automobili finite, computer o televisori e la pagnotta di pane che acquisti nel tuo negozio di alimentari locale.

Un'azienda artigianale che vende vasi potrebbe inviare un vaso a un cliente in una scatola finita, con una scheda che spiega cosa è servito per realizzare l'oggetto. Il costo della merce per il prodotto finito include i costi di tutto, dall'applicazione del codice a barre, alla spedizione del prodotto ai clienti.

Le aziende si rendono conto che tenere una grande quantità di inventario per un lungo periodo di tempo non è una buona pratica commerciale. Può portare a deterioramento o obsolescenza e può essere piuttosto costoso. Ovviamente non è bene neanche avere scorte troppo limitate, dal momento che l'azienda potrebbe perdere alcune potenziali quote di mercato e vendite. Trovare un equilibrio è la chiave, e questo ha portato al ruolo di gestione dell'inventario all'interno delle organizzazioni manifatturiere, con il sistema di inventario JIT (Just-In-Time) che rappresenta uno dei metodi preferiti per gestire i livelli di inventario.

Altri tipi di inventario

Altri tipi di articoli che potrebbero essere inclusi in un inventario medio dipenderanno dal tipo di attività che svolgi. Le opzioni potrebbero includere:

  • Merci MRO: Manutenzione, riparazione e requisiti operativi
  • Materiali da imballaggio: Il materiale di imballaggio utilizzato per inviare il prodotto al cliente. Ciò include l'imballaggio iniziale in cui il prodotto arriva o verrà visualizzato su uno scaffale, nonché l'imballaggio aggiuntivo per la spedizione.
  • Scorta di sicurezza: Questa è la scorta aggiuntiva che tieni a disposizione in caso di aumento della domanda. Ad esempio, un veterinario potrebbe avere antibiotici extra nella sua pratica, per ogni evenienza.
  • Inventario anticipato o livellamento: per ridurre i costi, potresti acquistare inventario extra al di fuori delle ore di punta. Ad esempio, un organizzatore di eventi potrebbe acquistare le tovaglie dopo la fine della stagione dei matrimoni a giugno.
  • Inventario disaccoppiato: Il disaccoppiamento dell'inventario è l'inventario extra di cui potresti aver bisogno per finire di lavorare se qualcosa va storto. Ad esempio, un panificio potrebbe tenere a portata di mano negozi extra di modelli di zucchero nel caso in cui il team finisca la glassa.
  • Costi teorici di inventario: Se miri a spendere il 40% del tuo budget in forniture di produzione e scopri di aver speso il 42%, quel 2% sarebbe l'inventario teorico che è stato perso o danneggiato.
  • Inventario del ciclo: Seguendo la pratica dell'inventario FIFO per first-in, first-out, quando si esegue tutta la fornitura di uno stock, l'inventario ciclico riempirà nuovamente la fornitura. Ad esempio, una volta esaurita la carta, la normale scorta di carta tornerà nello slot della carta nel tuo inventario.
  • Inventario dei servizi: un inventario dei servizi si basa sulla quantità di attività che è probabile che tu faccia. Se hai un bar aperto 10 ore al giorno con 12 tavoli, ognuno dei quali ospita un cliente per un'ora, l'inventario medio del servizio sarebbe di 120 pasti al giorno.
  • Inventario di transito: Se acquisti 20 abiti per il tuo negozio di abbigliamento, gli abiti in arrivo dal tuo fornitore saranno in transito.
  • Inventario in eccesso: Se produci una selezione di 500 stampe speciali per un negozio d'arte e ne vendi solo 300, le 200 semplicemente non ricevono alcuna attenzione in più, sarebbero eccessive.

Inventario specializzato per un verticale specifico

Comprendere le tue esigenze come azienda di eCommerce e mantenere tutti gli ingranaggi corretti che girano in tempo reale con il tuo soluzione di gestione dell'inventario richiede un grande sforzo. È importante capire ora come funziona l'inventario, ma come funziona per la tua azienda specifica.

Ad esempio, nella produzione, il tuo inventario per i processi di piccole imprese potrebbe includere cose come articoli in stock, materie prime e componenti utilizzati per realizzare le tue merci. I produttori tengono d'occhio i livelli di inventario e lavorano in corso per garantire che non ci sia una carenza di lavoro.

I contabili generalmente divide produzione delle scorte in lavori in corso, materie prime e prodotti finiti, perché tutti i diversi tipi di inventario hanno costi diversi da considerare.

Nel settore dei servizi, i metodi contabili potrebbero essere diversi. Nel panorama dei servizi, il tuo inventario per soddisfare la domanda dei clienti è intangibile. Ad esempio, l'inventario di uno studio legale includerebbe tutti i file creati per i clienti e i documenti su cui vengono stampati i documenti.

Best practice per l'inventario

Gestire un'azienda di successo significa comprendere il tuo inventario, assicurarti di avere una solida catena di approvvigionamento e una strategia per la gestione delle tue scorte. Una buona gestione dell'inventario significa avere una strategia, da LIFO a FIFO, sapere come evitare gli stockout e altro ancora. Continuando a lavorare con i distributori e scoprendo come funziona il tuo inventario, inizierai a sviluppare pratiche migliori per mantenere l'efficienza. Alcune buone strategie includono:

  • Utilizzo delle scorte di sicurezza: Avere buffer lo stock in atto ti aiuterà a far fronte alle fluttuazioni della domanda quando ricevi più ordini del previsto.
  • Investi in strumenti per l'account di inventario: L'utilizzo di strumenti basati su cloud per la gestione dell'inventario ti aiuterà a tenere traccia di dove potrebbe trovarsi ogni prodotto e SKU. Questo ti aiuta ad avere il controllo completo dell'inventario.
  • Inizio conteggio ciclo: Questo processo ti consente di risparmiare tempo e denaro assicurandoti di poter tenere traccia dei cicli di vendita e soddisfare i clienti.
  • Utilizza il monitoraggio di lotti e lotti: Assicurati di registrare sempre le informazioni associate a ogni lotto e lotto di un prodotto. Alcune aziende potrebbero utilizzare dettagli precisi, con date di scadenza, mentre altre aziende utilizzano semplicemente il monitoraggio dei lotti e dei lotti per tenere traccia della durata di conservazione.

Gestire il tuo inventario

Una buona contabilità e registrazione dell'inventario è una parte cruciale della gestione di un'attività di successo. Puoi registrare l'inventario periodicamente o in modo perpetuo, utilizzando il tuo sistema di gestione dell'inventario. Se utilizzi la contabilità periodica nel tuo software di gestione dell'inventario, conterai le scorte in determinati momenti. La soluzione perpetua è un po' più semplice perché tieni traccia delle variazioni delle scorte man mano che si verificano.

Puoi anche tenere d'occhio il fatturato del tuo inventario con la giusta tecnologia. Questo ti darà un'idea di cose come il tempo di consegna e se dovresti usare le strategie first in o last-in last-out per spedire gli articoli di inventario.

Anche condurre un'analisi dell'inventario sui livelli delle scorte è importante, poiché ti mostrerà come cambia la domanda per i tuoi prodotti nel tempo. Una forma comune di analisi dell'inventario utilizza il metodo ABC. Ciò significa che riordina la tua merce in tre categorie:

  • Il livello A: l'inventario A include tutti i prodotti più venduti che non richiedono molto spazio per l'archiviazione. Questo rappresenta circa il 20% del tuo inventario in totale.
  • Il livello B: questi articoli si spostano a una velocità simile agli articoli A, ma costano di più per essere immagazzinati nel complesso. Questo rappresenta circa il 40% del tuo inventario.
  • Il livello C: Al livello C, si contano le scorte rimanenti, che potrebbero essere più costose da immagazzinare, e si restituisce un margine di profitto inferiore.

L'analisi ABC sfrutta il principio 80/20 e rivela che il 20% del tuo inventario dovrebbe fornire fino all'80% dei tuoi profitti. Le aziende potrebbero dover concentrarsi su questi elementi quando stanno cercando di generare più profitti rapidamente.

I vantaggi di una buona analisi dell'inventario

Una buona analisi dell'inventario ti consente di tenere traccia di quanto stock effettivamente hai, così sai che sei già pronto per affrontare la domanda dei clienti. Tuttavia, ci sono anche una serie di altri vantaggi da esplorare, come ad esempio:

  • Flusso di cassa migliorato: l'analisi dell'inventario ti mostra quali articoli vendi di più, così puoi spendere soldi per le cose che si muovono velocemente.
  • Stock out ridotti: quando sai quale inventario è più importante per i tuoi clienti, puoi anticipare la domanda in modo più efficace.
  • Aumento della soddisfazione del cliente: l'analisi dell'inventario offre informazioni più dettagliate sul modo in cui i consumatori acquistano gli articoli.
  • Riduzione degli sprechi: sapere di cosa hanno bisogno i tuoi clienti e come acquistano riduce la necessità di immagazzinare i prodotti in eccesso. Ciò garantisce una strategia migliore per l'utilizzo delle risorse.
  • Ritardi ridotti: Comprendere i tempi di consegna del fornitore ti aiuterà a determinare quando riordinare il tuo inventario per ridurre le spedizioni in ritardo.
  • Prezzi migliorati da venditori e fornitori: Se ordini volumi più elevati di prodotti su base regolare, puoi negoziare sconti.
  • Espande la tua comprensione del business: Otterrai informazioni dettagliate sui tuoi clienti e su come opera la tua attività.

Fine dei problemi di inventario: termini da conoscere

Un'efficace strategia di gestione dell'inventario può coinvolgere una varietà di strumenti e pratiche differenti. Più conosci il tuo inventario, più facile è prendere decisioni che andranno a beneficio della tua attività e forniranno risultati positivi a lungo termine.

Ecco alcuni termini preziosi da tenere a mente quando esplori le tue opzioni di inventario.

  • Previsione della domanda: La previsione della domanda si riferisce al processo di tentativo di prevedere la domanda dei clienti osservando le tendenze perpetue dell'inventario. Puoi esaminare elementi come l'impatto promozionale e la stagionalità e vedere se hanno un impatto sulle vendite. La previsione della domanda può aiutarti ad assicurarti di avere abbastanza scorte, senza acquistare eccessivamente.
  • Gestione delle scorte: Una strategia di gestione dell'inventario ti consente di mantenere una visione accurata del tuo inventario per risparmiare denaro per le aziende. Quando sai cosa stanno comprando i tuoi clienti da te, sai cosa dovresti fare scorta.
  • Costo medio: Il costo medio dell'inventario è una pratica utilizzata per calcolare il costo unitario dei beni acquistati. Inizi ottenendo la somma del costo per tutto lo stock che hai in vendita, quindi divide it dal numero totale di articoli venduti. Il metodo può anche essere chiamato costo medio ponderato in alcuni casi.
  • Registri di inventario: I record di inventario sono ciò che ti aiuta a tenere traccia delle azioni che hai acquistato e venduto in un determinato periodo di tempo. Devi misurare il numero di articoli dell'inventario che hai acquistato e venduto per assicurarti di avere il giusto equilibrio
  • Inventario fisico annuale: Questo è un processo manuale di conteggio degli articoli fisici che hai a disposizione in qualsiasi momento durante l'anno.
  • 3PL/ 4PL: Un fornitore di servizi logistici di terze parti, 3PL, lavora nella logistica e nella gestione della catena di approvvigionamento quando un'azienda esternalizza una parte dei suoi servizi di distribuzione e adempimento. Gli integratori 4PL accumulano risorse e tecnologie per coprire la catena di approvvigionamento più completa.
  • Pianificazione delle risorse aziendali: Questo è il processo che un'azienda utilizza per gestire e integrare varie parti importanti del business per mantenere le cose in esecuzione come dovrebbero. Il giusto sistema ERP può integrare cose come acquisti, pianificazione, vendite, inventario, finanza e marketing.
  • Segno iniziale-up: la differenza tra il prezzo iniziale pagato per l'inventario e l'importo addebitato ai clienti. È importante assicurarsi di realizzare un profitto con l'articolo, oltre a coprire una parte delle spese generali associate alla raccolta e alla gestione dell'inventario nel tempo.

Una buona gestione e controllo dell'inventario aiuta le aziende ad acquistare la giusta quantità di inventario al momento giusto per generare risultati positivi. Il processo di una buona gestione dell'inventario riduce i costi di stoccaggio, l'esaurimento delle scorte e i problemi di acquisto. È una parte cruciale della gestione di un'attività di successo.

Commenti Risposte 0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Diventa un esperto di e-commerce

Inserisci la tua email per iniziare la festa