The Ultimate Guide to KeyCDN - Revisione completa

Lasciami dire questo dritto.

Se questa pagina richiede solo altri cinque secondi per caricarsi, è probabile che non la leggeresti. Saresti probabilmente a circa un miglio lungo la strada del web, prestando attenzione a una pagina diversa che "rispetta" il tuo tempo.

Ammettilo. Questo è, senza dubbio, uno dei fatti più bizzarri degli utenti di oggi.
Siamo così abituati a tempi di caricamento delle pagine ragionevolmente veloci che un secondo aggiuntivo sembra quasi un'eternità. Anche quando non abbiamo nient'altro da fare, siamo apparentemente troppo occupati per una pagina che non riesce a fornire in una frazione di secondo.

Ma quanto è brutta questa tendenza?

Bene, per fortuna, abbiamo Google a stenderlo in cifre reali, attraverso a valutazione recente fatto in collaborazione con SOASTA.

Ora, una pagina web che riesce a caricare in un solo secondo è certamente super-veloce. Questa è la roba delle leggende.

Ma, sorprendentemente, una parte del tuo traffico web non la vede in questo modo. Perché abbiamo giganti di Internet come Google che rovinano la festa facendo in modo che gli utenti si abituino ai microsecondi.

Ecco perché un ulteriore ritardo di due secondi aumenterà il tuo tasso di rimbalzo di 32%. Tecnicamente, ci vorrà più tempo per leggere l'intera frase, ma la frequenza di rimbalzo sarebbe già superiore di un terzo.

Ecco come sono incredibilmente impazienti gli utenti del web.

Ma aspetta un minuto. Non hai ancora sentito il peggio.

Finora, abbiamo stabilito che un tempo di caricamento della pagina di tre secondi si traduce in quell'aumento del rimbalzo. Quindi, naturalmente, ci aspetteremmo che aumenti proporzionalmente con ogni secondo che passa.

Ma indovinate un po '?

Non puoi essere più lontano dalla verità. La realtà è in realtà il contrario. La frequenza di rimbalzo aumenta in modo sproporzionato, con ogni secondo aggiuntivo che si traduce in un forte aumento.

Ad esempio, aggiungi altri due secondi al conteggio precedente per portare il tempo di caricamento della pagina a cinque secondi. Rispetto ad un tempo di caricamento della pagina di un secondo, questo registrerebbe 90% più rimbalzi.

Oltre a sei secondi e abbiamo già ha superato la soglia 100%. Nel momento in cui arriviamo a dieci secondi, l'un secondo la frequenza di rimbalzo sarà aumentata del 123%.

Ora lascia che affondi per un minuto.

Pessimo per i blogger. Ma devastante per i proprietari di e-commerce. Ogni secondo aggiuntivo è innegabilmente equivalente al flusso di potenziali clienti in fuga.

In sostanza, anche una canalizzazione di conversione solida sarebbe senza speranza con velocità di caricamento delle pagine lente.

Ti dico cosa però ...

Ci sono molti trucchi che possono mitigare questo e migliorare in modo efficace i tempi di caricamento della pagina. Gran parte di questo comporta aggiustamenti tecnici sulla tua pagina web.

Esiste una classe speciale di strumenti che può ottenere proprio questo. E uno dei principali è quello che è ampiamente noto come CDN.

Ora tienilo proprio lì. Cos'è un CDN?

In breve, sta per Content Delivery Network. È un sistema piuttosto intelligente di avvalersi di contenuti da un server posizionato più vicino a un utente.

Utilizza il principio di base che il primo ad arrivare sarà sempre l'oggetto più vicino alla destinazione.

Uno strumento CDN standard replica sostanzialmente elementi del tuo sito come script e immagini, quindi li salva in una vasta gamma di server sparsi in tutto il mondo. In questo modo, le pagine Web sono in grado di caricare contemporaneamente da diverse posizioni in più paesi. Ogni utente utilizza principalmente la versione memorizzata sul server che è fisicamente più vicina a loro.

Questo non solo migliora l'esperienza generale dell'utente, ma migliora anche la SEO del tuo sito web.

Detto questo, vale la pena notare che esiste una vasta gamma di strumenti CDN nel Web con diverse disposizioni e offerte. Oggi esamineremo KeyCDN, prestando particolare attenzione a tutte le funzionalità che sarebbero rilevanti per un sito di e-commerce.

Quindi vediamo di cosa è fatto veramente.

Revisione di KeyCDN: panoramica

Finora, KeyCDN è in circolazione da soli sei anni.

Tuttavia, non fare errori. Da quando è stato lanciato in 2012, il servizio è diventato uno dei più importanti non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti

Abbastanza un'impresa notevole, per non dire altro. Gran parte di essa è stata attribuita ai prezzi competitivi di KeyCDN. Ha una delle gamme di prezzo più basse nel segmento. O così dicono. Ma lo esamineremo in dettaglio a breve.

Inutile dire che i prezzi bassi non farebbero molta differenza se non venissero con una serie corrispondente di caratteristiche interessanti. Questi due devono andare di pari passo, e KeyCDN sta facendo un buon lavoro in questo senso.

Uno dei suoi fattori principali è il fatto che tutte le soluzioni sono sviluppate internamente. A differenza di molti provider oggi, KeyCDN non sopravvive rivendendo una raccolta di soluzioni di terze parti. Ciò renderebbe l'intero pacchetto molto più costoso, oltre a un controllo limitato.

Questa strategia è stata la ragione principale per cui KeyCDN è orgoglioso di essere un CDN semplice, veloce e affidabile.

Suona bene?

Ok, all'inizio potrebbe sembrare un servizio decente. Ma è utile in senso pratico?

Bene, scopriamolo.

Recensione KeyCDN: caratteristiche principali

Iniziamo dall'alto. All'unica funzione definitiva dei servizi CDN.

Ora, KeyCDN diffonde il contenuto sui server 25, uno in Sud America, uno in Oceania, tre in Asia, dieci in Europa e altri dieci in Nord America.

Questi potrebbero essere più che adeguati per un'azienda di medie dimensioni standard. Ma diciamocelo Sono in realtà un po 'più bassi quando passiamo alle imprese di medio livello avanzate e alle loro controparti più grandi.

Tuttavia, questo non dovrebbe scoraggiarti affatto. Per quello che vale, passa di nuovo da quell'elenco di server. Più acutamente questa volta.

Noti qualcosa di interessante?

Mentre il numero di server dovrebbe essere una preoccupazione fondamentale, considero la posizione precisa come molto più critica. In caso contrario, l'intero scopo di una CDN sarebbe inutile se si facessero leva su migliaia o server, tutti posizionati lontano dalla base di utenti di destinazione.

Mettendo questo in considerazione, inizi ad apprezzare l'approccio strategico di KeyCDN quando si tratta di posizionare il mercato.

Dai un'occhiata a questa descrizione di i più grandi mercati di e-commerce nel mondo. I server sono ancorati proprio nel mezzo delle principali fonti di traffico.

Mentre ti concentri sulla gestione della tua attività, KeyCDN può fare il lavoro pesante per te copiando automaticamente il contenuto dal tuo server originale, per una successiva distribuzione su queste posizioni. Questo è tecnicamente noto come origine pull.

L'origine spinta, d'altra parte, è il lato opposto di esso. Invece di lasciare che KeyCDN lo gestisca, puoi in alternativa scegliere di farti carico e caricare i contenuti da solo. Fare questo tramite il tuo account FTP è altrettanto semplice e sincronizzare tutto con il rysnc di KeyCDN.

Adesso aspetta.

A questo punto, probabilmente ti starai chiedendo il tipo di contenuto che sto descrivendo.

Il contenuto Web è piuttosto vario. Se c'è qualcosa che abbiamo imparato nel corso degli anni nella sfera dei contenuti di e-commerce, allora deve essere il semplice fatto che un'immagine non è solo un'immagine. E che due video potrebbero suonare allo stesso modo, ma un attento esame potrebbe rivelare una codifica diversa.

Fortunatamente, KeyCDN tenta di coprire tutti i principali tipi di contenuto che vediamo nella maggior parte dei siti di e-commerce. Può gestire sia lo streaming HTTP che HLS, oltre al normale contenuto statico HTTP e HTTP / 2.

Per l'ottimizzazione delle prestazioni, apprezzerai il fatto che anche questi sono dotati di compressione HPACK e GZip.

Ma cosa succede quando tutto questo contenuto viene caricato su vari server? Estendere a più server significa essenzialmente che numerose cose potrebbero andare storte. La vulnerabilità aumenta molteplice, giusto?

Tecnicamente, avresti ragione di pensarlo. Ma non fraintendermi. Questo ha un senso solo teoricamente.

Dal punto di vista pratico, la suscettibilità dei contenuti è sostanzialmente ridotta dalle funzionalità di sicurezza di KeyCDN.

È possibile bloccare facilmente bot difettosi con un semplice clic, mentre il servizio utilizza i referrer HTTP per evitare l'hotlinking. Inoltre, gli utenti possono capitalizzare su personalizzato Let's Encrypt Certificati SSL e SSL condiviso gratuito.

Detto questo, ecco un breve elenco delle caratteristiche principali che ottieni su KeyCDN:

  • 20 + POP
  • Spurgo istantaneo
  • Token sicuro
  • SSL gratuito con Let's Encrypt
  • Protezione DDoS
  • Supporto HTTP / 2
  • Log forwarding
  • Analisi in tempo reale
  • Scudo di origine
  • Tirare e spingere le zone.

Revisione KeyCDN: facilità d'uso

Come abbiamo stabilito, la semplicità è la prima delle tre caratteristiche principali di cui KeyCDN si vanta.

Bene, sono lieto di riferire che il servizio è all'altezza di questo, in ogni senso di quella parola.

Per cominciare, non devi preoccuparti dei problemi di compatibilità. KeyCDN supporta praticamente ogni CMS e piattaforma.

Tutto quello che devi fare per iniziare è iscriversi a una versione di prova e poi restare in attesa di una email di link di attivazione. Cliccando su di esso si apre immediatamente una pagina con istruzioni chiare sulla configurazione della zona CDN.

Certo, questo processo dovrebbe essere eccezionalmente semplice se prima hai utilizzato un servizio CDN. Ma non preoccuparti se sei un principiante. Una breve scansione delle guide dovrebbe rendere tutto molto semplice.

Una volta impostato, noterai che il backend CDN è piacevolmente identico al dashboard WordPress, troppo familiare. Tutte le schede sono posizionate comodamente sul lato sinistro, inclusi pagamenti, zone, rapporti e impostazioni dell'account.

Puoi anche ottenere una panoramica generale con tutte le informazioni critiche di cui hai bisogno direttamente nelle zone di blocco, nei crediti, nella memoria utilizzata e nel traffico rimanente.

Solo un piccolo problema però.

Vorrei che la documentazione delle spiegazioni sulle funzionalità delle schede fosse direttamente accessibile dalla dashboard. Passandoci sopra per ottenere brevi indicazioni sarebbe sufficiente. A differenza della navigazione verso l'area della documentazione.

Revisione di KeyCDN: prezzi

Ora, questo è esattamente ciò che rende KeyCDN così speciale. Indipendentemente dalle dimensioni totali del sito, otterrai uno dei tassi più bassi nel segmento.

Il programma dei prezzi è abbastanza semplice e trasparente. Il prezzo varia in base alla regione e alla quantità di traffico.

Inizia a centesimi di 4 al mese per ogni GB di traffico su siti basati in Nord America ed Europa, centesimi di 12 per GB per siti con sede in Asia, poi centesimi di 16 per GB per il Sud America e l'Oceania.

Tutto considerato, questo è già abbastanza soddisfacente. Ammetto che KeyCDN andrebbe bene se lo lasciassero.

Ma piuttosto sorprendentemente, i tassi calano quando si preme 10TB, poi di più quando si introduce il prossimo 40TB, e ancora più avanti con il prossimo 100TB, quindi finalmente 1 cent per GB per il prossimo 350TB.

Se il tuo sito può gestire un traffico 500TB solido ogni mese, sei libero di contattarli per ulteriori negoziati su una tariffa adeguata.

Ti senti un po 'insicuro su qualcosa?

Bene, prima di fare il grande passo, sono stato contento di poter iniziare con un breve test drive. Grazie a una prova gratuita 30-day che vale 25GB di dati. Potresti voler considerare di fare lo stesso.

Revisione di KeyCDN: assistenza clienti

Una base di conoscenza completa è tra le prime cose che noterai non appena ti iscrivi al servizio. Tutto ciò che riguarda tutte le funzionalità e le procedure è proprio lì in linee guida chiare e concise.

Abbastanza utile se vuoi capire rapidamente un problema. Vieni a pensarci, ancora più conveniente che raggiungere il supporto tecnico.

Detto questo, c'è ancora una minima parte di utenti che preferirebbero quest'ultimo. Se lo trovi completamente necessario, puoi inviare una richiesta o inviare il tuo feedback. In alternativa, mettiti in contatto con una telefonata.

Nel complesso, alla fine, ho trovato la community molto più veloce e molto utile, in particolare quando si tratta di trucchi di configurazione speciali.

Revisione KeyCDN: Conclusione

Tutto considerato, c'è solo una cosa che ho trovato piuttosto sconvolgente su KeyCDN. Il fatto che l'addebito minimo, anche a malapena un GB di traffico al mese, è di $ 49 all'anno.

Altrimenti, è un servizio abbastanza decente. Universalmente compatibile, con funzionalità CDN standard, in una delle gamme di prezzo più basse del mercato.

Davis Porter

Davis Porter è un esperto di e-commerce B2B e B2C particolarmente ossessionato dalle piattaforme di vendita digitale, dal marketing online, dalle soluzioni di hosting, dal web design, dal cloud tech e dai software di gestione delle relazioni con i clienti. Quando non sta testando varie applicazioni, probabilmente lo troverai costruendo un sito Web o tifando per l'Arsenal FC.