Come scegliere il miglior video hosting per i commercianti

Questo articolo è destinato a coloro che desiderano ospitare e vendere contenuti video online ai clienti che pagano per vedere i tuoi contenuti. La vendita di video online è potenzialmente redditizia se hai contenuti che sono altamente desiderabili, ma è anche potenzialmente rischioso perché è molto facile per qualcuno duplicare i tuoi contenuti e competere con te.

Più il contenuto è esclusivo, più dovrai proteggerlo, ma in realtà non puoi più proteggere il video. L'industria cinematografica ha praticamente smesso di provare a utilizzare i meccanismi di protezione della copia fisica perché semplicemente non funzionano e introducono ulteriori problemi per i consumatori legittimi. Invece cercano di fare appello alla natura migliore della gente che non copieranno e distribuiranno le opere. Una rapida ricerca su Google per qualsiasi titolo cinematografico importante rivelerà rapidamente quanto questo approccio abbia fallito. La linea di fondo, quindi, è che non è possibile impedire alle persone di duplicare e distribuire i contenuti, se lo desiderano. È contro la legge, naturalmente, ma non sembra che importi più.

Se questo sembra del tutto scoraggiante, allora probabilmente hai perso il punto su come realizzare un business di hosting video di successo. È davvero molto semplice, perché devi solo fare tre cose:

  • Ospita contenuti esclusivi
  • Contenuto di qualità host
  • Ospita molti contenuti

Naturalmente consoliderai queste tre cose in un'unica cosa per ottenere l'unica vera chiave per il successo dell'hosting video online:

  • Ospita molti contenuti esclusivi di alta qualità

Certo che non è del tutto così semplice. Il video non è economico da produrre (se lo fai correttamente) e non è economico nemmeno da ospitare. Quindi devi prendere buone decisioni fin dall'inizio. Con il consiglio che segue, cercheremo di aiutarti a prendere le decisioni migliori in modo da avere le migliori possibilità di successo.

1. Decidi quale modello di vendita vuoi utilizzare

Le scelte sono abbastanza semplici qui:

  • Streaming pay-per-view
  • Contenuto scaricabile
  • Combinazione di quanto sopra

L'uso dello streaming PPV significa che solo quegli utenti che desiderano veramente strappare i tuoi contenuti lo faranno, perché in realtà è piuttosto complicato strappare video in streaming. Può ancora essere fatto, quindi non credere per un momento che sia intrinsecamente più sicuro del video scaricabile. Ovviamente con i video scaricabili chiunque può copiare e distribuire i file risultanti, quindi non è assolutamente sicuro. Ma come abbiamo detto all'inizio, dimentica la sicurezza, non è qualcosa che puoi gestire.

Per gli utenti, il contenuto in streaming non è buono come contenuto scaricabile. Ancora consumano la stessa quantità di larghezza di banda, ma sono costretti a guardare il contenuto in una sessione particolare e non a proprio piacimento. Glitch tecnici, disconnessioni e altri problemi possono davvero influire sulle prestazioni e, naturalmente, la maggior parte degli utenti di Internet ha dei limiti di download imposti dai loro fornitori di servizi e se plasmerà i colpi nel mezzo di un flusso video, avrà un impatto maggiore di se l'utente stava scaricando il file. Ci sono letteralmente centinaia di applicazioni disponibili che consentono agli utenti di scaricare contenuti in streaming, ma non tutti gli utenti ne sono a conoscenza o sono in grado di usarli correttamente.

Un approccio combinato offre agli utenti la possibilità di scaricare il file o guardare un flusso video. La scelta giusta dipende un po 'dal tipo di contenuto e dalla lunghezza di esso. In generale, più una clip è lunga, più è adatta per il download rispetto allo streaming. Rompere i video lunghi in "capitoli" può superare questo problema.

2. Decidi chi ospiterà il video

Se hai intenzione di ospitare il video da solo, avrai bisogno della tua rete di server dedicati ad alta velocità. Un modo più economico per farlo è utilizzare un servizio di video hosting PPV. Ce ne sono molti disponibili e possono essere trovati con una semplice ricerca su Google.

Cerca di ottenere un servizio che addebita una percentuale delle tue entrate anziché addebitare una tariffa mensile fissa, in quanto:

  • Se si paga una tariffa fissa, l'host non ha alcun interesse a proteggere i propri contenuti
  • Se paghi una tariffa fissa, paghi anche se nessuno guarda il tuo video
  • Se paghi una quota fissa, ti mette più pressione
  • Maggiore pressione su di te significa che probabilmente spenderai di più per attirare gli spettatori
  • Se spendi di più per attirare gli spettatori e fallisci, perdi due volte

Quando paghi per attirare gli spettatori e non c'è una tariffa fissa, il fornitore di servizi prende una percentuale della commissione PPV, tutti i soldi che spendi per attirare gli spettatori stanno lavorando per te, non solo come un mezzo per recuperare i costi esistenti.

Per i video scaricabili in cui non è disponibile lo streaming, qualsiasi host lo farà, ma è necessario un piano di larghezza di banda elevato per far fronte a tutti i download oppure è necessario che il file scaricabile sia ospitato su un servizio di condivisione file e che il collegamento sia disponibile solo tramite il tuo gateway di pagamento. Questo è potenzialmente più problematico per te in quanto non c'è nulla che impedisca a qualcuno di condividere il link di download con gli altri una volta pubblicato. Se si ospita il file sul proprio server, tuttavia, è possibile utilizzare l'automazione per modificare il collegamento di download ogni volta che si accede.

3. Decidi in che modo i clienti pagheranno per il servizio

Stai caricando una tariffa una tantum per una singola visualizzazione o download? O stai per creare abbonamenti in cui i clienti possono visualizzare e scaricare video quando vogliono, se hanno pagato la loro quota di iscrizione? Ci sono molte aziende che hanno fatto il successo di entrambi gli approcci. Una volta deciso quale modello di entrate applicare, dovrai quindi creare un modo per consentire all'utente di pagarlo.

Questo è dove diventa molto importante. È necessario assicurarsi di progettare un gateway di pagamento impeccabile che sia molto facile da usare e preferibilmente offre il numero massimo di modi per pagare (Neteller, PayPal, Carta di credito, sacchi d'oro legati dietro un asino, ecc.). Se stai ospitando su un servizio PPV, probabilmente questo è già a tuo carico, ma qui dovrai scegliere un servizio che offre il maggior numero di possibilità per i clienti di pagare, come se l'unica opzione fosse la carta di credito, tu Perderò molti potenziali clienti.

4. Opzionalmente fornire anteprime

Le anteprime devono essere ospitate esternamente, su un Google Drive, su YouTube, Vimeo o su un altro servizio di hosting video. Anteprime e trailer possono aumentare in modo significativo le possibilità che le persone pagheranno per vedere i tuoi contenuti, a condizione che siano di buon contenuto e che tu possa progettare bene l'anteprima o il trailer. Se ospiti le anteprime su YouTube, otterrai la massima visibilità, ma avrai anche utenti distratti alla fine del tuo film con annunci per altri film a cui "potrebbero essere interessati". L'hosting su Google Drive offre tutti i vantaggi dell'hosting su YouTube, tranne per il fatto che non puoi utilizzare annotazioni e tutto ciò che è su YouTube. Vimeo è popolare ma il lettore non è facile da usare come la versione di Google, ed è principalmente pensato per i video ad alta risoluzione.

immagine di cortesia per gentile concessione di splitshire.com

Emma Grant

Emma Grant è una scrittrice freelance professionista dall'Irlanda. Negli ultimi tre anni ha viaggiato in tutto il mondo mentre gestiva la sua attività dal suo portatile. La trovi su www.florencewritinggale.com