The Rise and Fall of Flash Sales

La scorsa settimana, Fab.com ha fatto notizia ancora una volta dopo che il suo co-fondatore Bradford Shellhammer si è dimesso. La partenza è un reggilibro per il punto vendita del negozio di ecommerce lontano dalle vendite flash e nel territorio del retail online standard, a la Amazon. Nel suo fulgido successo di vendita, la società ha raccolto oltre $ 150 milioni di finanziamenti ed è stata valutata intorno a $ 1 miliardi di dollari. Dall'inizio dell'anno, Fab.com sta attraversando un rapido downscaling nel tentativo di essere redditizio.

Le vendite flash erano la prossima grande novità in ecommerce, ma da qualche parte lungo la linea, le ruote del modello di business hanno iniziato a cadere. Sorprendentemente, Zulily, è un negozio di vendita flash ecommerce per abbigliamento progettato per bambini e mamme cercando di lanciare un IPO a nord di $ 200 milioni di valore totale. Questo sembra essere un outlier, dato che c'è una lezione da imparare da Groupons, Fab.coms, Totsys e gli altri là fuori. Come si è rotto il modello di business della vendita lampo?

Storia della vendita Flash

La vendita flash è stata pioniera dal rivenditore online Woot.com nel mese di luglio 2004 in un formato di un giorno. Oltre a navigare nel negozio online dell'azienda, hai avuto una finestra ogni ora 24 per prendere un accordo speciale o ignorarlo. Il giorno seguente è apparso un nuovo articolo con la stessa scadenza di vendita 24. I tipi di articoli che apparivano nello speciale giornaliero potevano provenire da qualsiasi parte dell'inventario di Woot, dalle forniture quotidiane e banali dei computer ai beni di consumo di qualità. Da allora, i siti Web flash incentrati sulle vendite sono esplosi su Internet, apparentemente multipli per ogni tipo di industria di consumo.

Forse la più grande storia di successo di vendita flash è quella di Groupon. Intorno a Q4 2010, la società ha rifiutato un $ 6 miliardi di acquisti da Google, ispirato ai tipi di servizi di copia di 500 e ha raccolto oltre $ 850 milioni di vendite negli Stati Uniti. Sei mesi dopo, Groupon ha lanciato la sua IPO con un valore organizzativo valutato intorno a $ 13 miliardi. Intorno a questo periodo, società tecnologiche in franchising come Google, Facebook e Amazon hanno iniziato a flirtare con il fenomeno dell'affare giornaliero.

Perché le vendite Flash hanno funzionato

Uno dei motivi principali per cui le vendite di flash erano così efficaci era che durante il loro periodo di massimo splendore, l'economia americana stava ancora avvertendo gli effetti del crollo del mercato. Le persone avevano bisogno di risparmiare denaro mentre perdevano il lavoro e facevano fatica a sbarcare il lunario. Con la vendita in flash, hai qualcosa di estremamente economico per un tempo limitato che potrebbe offrirti un intrattenimento di qualità. Invece di spendere soldi in gadget high tech e in varie visite di bellezza, potresti invece concederti un pass giornaliero per il salone a basso costo o gadget altamente scontati. In risposta a un'economia esaurita, le vendite flash hanno reso tutto divertente e interessante di nuovo e hanno interrotto il tipico piano aziendale di mattoni e malta o del rivenditore online.

Inoltre, a causa del quoziente dei partecipanti a volte necessario per l'attivazione di un accordo, le offerte divennero popolari tra i social media. Gli utenti incoraggerebbero i loro amici a partecipare a qualcosa per avere la possibilità di creare un legame. Fattore in un elemento di requisiti di tempo per le offerte e all'improvviso hai una grande presenza sui social media.

Come Falce Vendite Flash

Dopo un anno nell'arena del mercato pubblico, Groupon ha perso circa il 80% del suo valore azionario. Le vendite stavano scendendo a fianco del numero di partnership locali che la società si era ritagliata. Per il resto del mercato delle vendite in flash, un gran numero di copie piccole è stato spazzato via, anche se quelle più consolidate hanno continuato a continuare, anche se a un livello più basso.

Diversi fattori possono essere aggiunti alla caduta dei siti di vendita flash. Forse il più grande è il cambiamento nel comportamento dei consumatori. Un termine che è venuto da questa mania è la fatica della vendita in flash. Dal momento che le persone utilizzavano servizi di vendita flash, erano registrati alla mail list del sito di e-commerce. Se partecipi a una vendita in flash su una dozzina di siti diversi, riceverai e-mail giornaliere / settimanali da ciascuno di essi. Le cose sono diventate piuttosto pazze per la casella di posta elettronica media. I messaggi di marketing iniziarono a fondersi l'uno con l'altro. I consumatori hanno iniziato a sintonizzarsi durante la visualizzazione delle intestazioni dei soggetti. I tassi di rinuncia hanno iniziato a salire. La gente si è bruciata dal sentirsi in obbligo di acquistare a un prezzo scontato tutto il tempo. Di conseguenza, il canale pubblicitario diretto numero uno ha perso il suo vantaggio.

Puoi considerare il recupero dell'economia come un'altra ragione per la caduta. Quando la gente ha iniziato a tornare al lavoro, il reddito disponibile era in aumento, e lungo era negozi al dettaglio. Il modello di business provato e vero ha ricevuto una seconda boccata d'aria fresca. Di conseguenza, c'era meno surplus di vendita di incendi per andare in giro per le vendite flash. Anche le persone hanno iniziato a essere più pazienti con i loro soldi e hanno utilizzato la tecnologia per ricercare accuratamente i prodotti prima di acquistarli. Ciò ha permesso loro di trovare i prezzi per articoli che erano alla pari con le vendite flash ", senza sentirsi affrettati dalla finestra dell'offerta giornaliera. Inoltre, un certo numero di negozi di e-commerce vendita flash offerto meno di tariffe di spedizione favorevoli e politiche di ritorno. Questi due elementi sono fondamentali per costruire una base di clienti fedeli e generare un passaparola favorevole.

Infine, il modello di business di vendita flash si è rivelato insostenibile per coloro che hanno offerto servizi di beni a un tasso altamente scontato. La ragione per cui molti stabilimenti locali hanno stretto una partnership con Groupon è stata la possibilità di vedere Groupon come un'opportunità per costruire la propria base di clienti. In teoria, un cliente Groupon sarà esposto ai tuoi servizi a causa della tariffa scontata, sarà soddisfatto e diventerà un cliente abituale, con un conseguente guadagno netto a lungo termine. La realtà era completamente diversa. Molti negozi hanno perso denaro perché gli utenti di Groupon avrebbero solo messo giù i soldi per l'affare originale e non sarebbero tornati, alcune aziende dovevano immergersi nei propri fondi per onorare la pura esplosione delle vendite scontate, e i clienti che non avevano i loro Groupon onoravano le attività commerciali in rovina ' Pagine di Yelp per danneggiare il loro marchio. Gli effetti negativi di Groupon sulle imprese locali sono stati bene documentata su Internet, e l'azienda ha iniziato a guadagnare notorietà come un povero socio in affari.

Passa alla norma

I modelli di business di vendita flash sono ormai in gran parte dissipati. Siti come Rue La La e Totsy hanno subito un importante ridimensionamento. Altri sono tornati a modelli di business più standard. Ad esempio, dopo che il CEO di Groupon Andrew Mason è stato licenziato, il sito è passato a un modello di coupon online che offre sconti validi per periodi più lunghi e anche un mercato per gli articoli scontati. Fab.com, che ha agito come una rete di social media prima di offrire vendite flash, si sta evolvendo di nuovo, questa volta in un negozio online standard. Alcuni siti, come Gilt.com, stanno tornando alle origini con a negozio di mattoni e malta.

È vero che le vendite di flash hanno generato un sacco di entrate, ma per la metrica chiave della redditività, è tutta un'altra storia. Già, alcune analisi del settore stanno comparando l'ascesa di Zulily a quella di Groupon, e sappiamo tutti come è andata a finire quest'ultima. Infatti, Zulily è appena diventato redditizio all'inizio di quest'anno, pur mostrando alti livelli di vendite e clienti attivi l'anno precedente. L'azienda può in qualche modo battere la stanchezza della vendita in flash, o sarà solo un'altra nota a piè di pagina nei modelli di business insostenibili del grande libro?

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.