La percezione pubblica dei progettisti grafici che ha bisogno di essere riparata

Potresti essere perdonato per aver pensato che l'uomo medio della strada capisce cosa fa un grafico, ma è evidente che non lo fanno. Certo, c'è una comprensione di base che si lavora con la grafica o le immagini, ma pochissima comprensione di ciò che è coinvolto nella produzione di un disegno grafico.

La tragica conseguenza di ciò è che chiunque abbia un computer e un minimo di abilità nel disegno è in grado di appendere il ghiaione e chiamarsi designer. Questo non è giusto, non da molto tempo. Ed è qualcosa su cui tutti dobbiamo fare qualcosa, perché aumenta in modo improprio il livello di concorrenza che affrontiamo, facendo abbassare i prezzi in un mercato che era già difficile da cominciare.

Collettivamente, come industria dei professionisti della progettazione grafica, abbiamo bisogno di cambiare la percezione pubblica di ciò che facciamo, aumentando la consapevolezza della differenza tra designer e illustratori. Ciò non implica in alcun modo che gli illustratori non abbiano alcun valore, ma c'è un enorme divario tra l'illustrazione e il design che può essere colmato solo attraverso un addestramento appropriato.

Per avere successo nell'illustrazione richiede un alto livello di talento artistico, e tutti dovremmo rispettarlo. Dovremmo rispettarlo tanto più perché la progettazione grafica non richiede quasi alcun livello di talento artistico per trarne il successo.

Ma il design grafico ha molte richieste che gli illustratori generalmente non affrontano, quindi mentre non devi necessariamente essere la reincarnazione di Michelangelo per essere un grande graphic designer, devi davvero conoscere tutti gli aspetti tecnici del design, che includono marketing, comunicazione e psicologia.

Cambiare la percezione del pubblico è importante perché c'è la necessità di garantire che i potenziali clienti comprendano il valore di assumere designer professionisti con la formazione e le abilità adeguate per creare progetti che otterranno i risultati desiderati.

I clienti che vogliono solo qualcosa che "sembra buono" avranno la fortuna di sopravvivere negli affari, per non parlare del loro pieno potenziale. Molti di quelli che hanno successo potrebbero non capire mai quanto del loro successo possa essere attribuito alla qualità dell'immagine del marchio che hai creato per loro.

Ecco alcune delle cose che puoi fare personalmente per contribuire a migliorare la percezione pubblica dei grafici professionisti:

1. In realtà essere un designer professionista

Ci sono alcune argomentazioni semantiche su cosa significhi realmente il termine "professionista". Per alcuni, è solo se sei pagato o meno. Per altri, può riguardare la tua condotta aziendale. Ma per essere veramente professionale, è necessario disporre di un livello di competenza che vada al di là di ciò che si potrebbe semplicemente scoprire attraverso i metodi di prova ed errore.

Non è necessariamente necessario seguire un corso formale, perché è possibile insegnare a se stessi attraverso i libri, ma un corso accademico adeguato in progettazione grafica è il modo migliore per ottenere una comprensione davvero approfondita. Non sono certamente le unità di studio che si concentrano su tecniche di disegno e progettazione che sono di maggior valore in questi corsi.

Quelle abilità sono per lo più basate sul talento, e nel migliore dei casi migliorerai solo l'abilità naturale che già possiedi. L'oro vero in un corso accademico è la teoria. Quando impari i principi di base del marketing e della psicologia, sarai dotato delle conoscenze che ti aiutano a svolgere un ruolo nella costruzione di marchi.

Ogni parte di questo è importante, e se non lo capisci, hai una linea di lavoro sbagliata. Aziende come McDonald's, KFC e Coca-Cola hanno qualcosa in comune. I loghi progettati per queste aziende fanno parte di un processo molto deliberato che tiene conto della psicologia del marketing. Se stai proponendo un progetto per un'azienda e non sai come spiegare i benefici psicologici del design da una prospettiva di marketing, allora sei in svantaggio rispetto a un designer che lo fa.

2. Unisciti a un'associazione professionale

È sicuramente una buona idea iscriversi a un'associazione di progettazione grafica nazionale o internazionale, e preferibilmente a una che richiede più di un semplice contributo finanziario per qualificarsi a far parte dei suoi ranghi. Ma essere membro di qualsiasi associazione professionale è meglio che non farne parte. È un piccolo investimento finanziario, ma che ti ripaga con maggiore credibilità e accesso a informazioni e risorse che possono aiutarti nella tua carriera.

Una volta che hai aderito a una di queste associazioni, menzionala in tutte le tue pubblicità, sulla tua stationary e così via. Di solito questo è semplice come includere il logo dell'associazione sulla pagina.

3. Non perdere mai l'opportunità di promuovere l'importanza del design professionale

Soprattutto, abbiamo bisogno che il pubblico comprenda meglio la nostra professione, quindi se hai l'opportunità di parlare dei vantaggi del design professionale, prendilo. Non dimenticare di menzionare l'associazione professionale di cui sei membro e spiega che è importante che i clienti abbiano la certezza che il progettista che assumono sia un professionista adeguatamente qualificato.

In questo modo, nel tempo, il pubblico sarà più istruito sulla differenza tra i diversi tipi di grafici e, si spera, comprenderà il valore che deriva dal lavorare con professionisti reali.

4. Inserisci quante più gare possibile

Niente aiuta a migliorare la tua immagine di marca e il nome dei designer che lavorano per te, piuttosto che vincere premi. Ma anche quando non vinci, stai ancora guadagnando visibilità. Ancora più importante, le competizioni (quando vengono adeguatamente promosse) aiutano anche a mantenere il concetto di design professionale nella coscienza pubblica.

Quando vedono un grande design e prendono un momento per apprezzarlo, allora potrebbero pensare un po 'prima di assumere alcuni free-lance sconosciuti da internet solo per risparmiare qualche soldo.

Pensieri finali

Il nostro settore è forte, ma deve essere protetto dal massiccio afflusso di fidelizzati freelance che non hanno alcuna reale capacità oltre a essere in grado di disegnare. Etichettandosi falsamente come designer, stanno trascinando verso il basso la reputazione di veri designer, e la loro offerta ferocemente competitiva sta abbassando il prezzo medio di mercato sul design professionale.

Possono permettersi di farlo perché non spendono nulla per la loro istruzione e non hanno bisogno di perdere tempo a riflettere sulle importanti domande su come dare al cliente il risultato più efficace dal punto di vista del marketing. Nel caso improbabile che siano anche consapevoli della necessità di fornire quel valore, non hanno il primo indizio su come farlo effettivamente.

Quando i non professionisti sono autorizzati a mascherarsi da professionisti, tutti perdono tranne questi ciarlatani. Il cliente perde perché non otterrà il miglior rendimento dal suo investimento e tu, in qualità di designer professionista, perdi in più modi, come già spiegato.

Non c'è nulla che possiamo fare per arginare la marea di nuovi "designer" che pendono il loro fuoco di Sant'Antonio e sollecitano il lavoro, ma abbiamo il potere dell'informazione, e questo è qualcosa che dovremmo usare a nostro vantaggio per alzare il tiro.

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.