La relazione tra UX e vendite

Immagina di essere fuori per un giro quando all'improvviso la tua auto inizia a darti qualche tipo di problema. Decidendo di giocare sul sicuro, ti fermi al di fuori di un posto di riparazione auto e avventurati all'interno. Infilando con cautela tra le auto parcheggiate a caso e le varie parti del motore sparse sul pavimento macchiato di grasso, sei così distratto che noterai solo il cane nel momento giusto.

Si sta disperatamente sforzando la sua catena, cercando di segnare un morso della tua carne, che presume - forse correttamente - sarà la cosa più deliziosa che abbia mai assaggiato. Quando finalmente trovi il meccanico solitario di turno, alza lo sguardo apparentemente infastidito dall'interruzione.

Lentamente si raddrizza e si gira verso di te, spingendo fuori la sua pancia mentre si asciuga le mani sporche sulla sua maglietta ancora più sudicia. "Sì, waddaya vuoi?" Chiede nel tono più educato che riesce a raccogliere. Dopo un breve giro di negoziati, fai un accordo, aggiusta la tua auto e vai per la tua strada.

Pochi mesi dopo, sei di nuovo di fronte allo stesso problema. La tua auto sembra avere una crisi di mezza età. Questa volta visiterai un altro centro di riparazione auto. Quando passi attraverso la porta qui, la prima cosa che noti è il bancone della reception, con un addetto alla reception ben preparato pronto ad accoglierti. "Salve, come posso aiutarla?"

Quando guardi all'interno del laboratorio, è immacolato e organizzato. Non una cosa sembra fuori luogo e non c'è una goccia d'olio sul pavimento. I meccanici sembrano felici mentre lavorano per riparare le macchine. Quando ti accorgono che stai lì a guardare dentro, ti salutano con sincera cordialità.

I due diversi posti di riparazione fanno entrambi un ottimo lavoro di riparazione della tua auto e ti fanno pagare una tariffa ragionevole, ma quale di questi è più probabile che tu voglia tornare a fare affari con il futuro?

Questo è un eccellente esempio di UX applicato al mondo reale, ed è altrettanto importante anche nel mondo online. In effetti, probabilmente è ancora più importante. Good UX è fondamentale per garantire che i visitatori del tuo sito web stiano facendo affari con te. Dai loro una brutta esperienza e torneranno da te solo se hanno esaurito tutte le altre opzioni.

La creazione di una buona esperienza utente comporta un aumento delle vendite, una migliore fidelizzazione dei clienti e una maggiore possibilità di guadagnare traffico attraverso i consigli diretti sul passaparola. Di tutti i fattori che entrano nella creazione del tuo sito web, il fattore UX è la prima cosa che devi dare priorità.

Ecco ciò che serve per garantire che l'UX che offri agli utenti ti metta in discussione per essere un leader nel tuo campo:

1. Una semplice interfaccia utente vince ogni volta

C'è un motivo per cui Google è il motore di ricerca leader per la maggior parte degli utenti del web. Questo è tanto il caso che il marchio è sinonimo dell'azione di eseguire una ricerca. Le persone non dicono più "cerca X", ora dicono "Google X". Non ti diranno di Bing, o di Lycos. E certamente non ti diranno a Duckduckgo.

Nonostante i crescenti livelli di preoccupazione per la portata di Google e i problemi di privacy che ne derivano, nessuno dei concorrenti ha alcuna possibilità realistica di sganciare Google dal trono. Google è il re indiscusso dei browser, che ci piaccia o no. In parte, il successo di Google può essere attribuito a velocità e precisione, ma c'è un'altra cosa che ha davvero portato a termine l'accordo fin dall'inizio.

Google è entrata nell'arena dei motori di ricerca in un momento in cui era dominata da Yahoo e, in misura minore, Altavista. Entrambi funzionavano abbastanza bene come motori di ricerca, ma avevano interfacce molto ingombre che erano caricate con notizie e pubblicità fastidiose. Poi improvvisamente dal nulla, Google è apparso sulla scena con la sua interfaccia scandalosamente spartana, che sfoggia nient'altro che un logo, una casella di ricerca e un pulsante di invio. Da allora hanno aggiunto un pulsante in più, per coloro che si sentono fortunati.

Risultò che gli utenti preferivano di gran lunga un motore di ricerca che era stato appositamente costruito e semplice da usare. Chi avrebbe mai immaginato? La lezione che possiamo trarre dall'enorme successo di Google è che dovremmo cercare la semplicità e non introdurre nulla che possa ostacolare ciò che l'utente sta cercando di ottenere, anche se è qualcosa che pensiamo piacerà.

Quando si va su Yahoo per fare una ricerca, si arrende qualcuno del proprio gruppo musicale a supportare le notizie e gli annunci pubblicitari. Una volta queste pubblicità includevano anche le animazioni, che molti utenti di dispositivi mobili ritenevano giustamente un "furto" del loro prezioso limite di dati. Quando vai a cercare su Google, tutto quello che ottieni è la ricerca a meno che tu non voglia vedere qualcos'altro.

2. Dare delle scelte

Più libertà darai agli utenti non cercando di bloccarli nel fare le cose a modo tuo, più apprezzeranno te. Ci sono decine di servizi di prenotazione alberghiera sul web, ma ciò che ha aiutato Agoda a diventare il leader del mercato è che sono stati i primi ad offrire una gamma flessibile di opzioni di pagamento, tra cui carte di credito, PayPal e pagamenti in contanti anche da banco .

Hanno inoltre fornito una vasta gamma di valute in cui i clienti potevano effettuare il pagamento. Hanno dato ai clienti la libertà di controllare il modo in cui gli elenchi sarebbero stati visualizzati, in base alle esigenze dell'utente.

Aggiungete a tutto questo un sistema di ricompensa decente, recensioni tra pari (che non sono così utili come dovrebbero essere, ma migliorano quella sensazione di scelta e libertà), e un eccellente supporto clienti, e avete tutti gli ingredienti per un servizio vincente.

Si riduce semplicemente alla libertà, alla flessibilità, alle scelte, a tutte le cose che dicono di mettere le esigenze dell'utente davanti ai bisogni del società.

3.Implementa la regola con tre clic

Esiste una regola UX non ufficiale che afferma che qualsiasi attività che un utente desidera eseguire dovrebbe essere possibile ottenere entro tre clic. Questa è la regola del tre clic. Dovresti implementarlo nel miglior modo possibile, perché ci sono troppi siti che rendono estremamente difficile realizzare qualsiasi cosa. Quando lo fai facilmente, ti distinguerai e sarai notato, e gli utenti renderanno presto il tuo sito preferito.

4. Fornire una completa divulgazione

Questo va di pari passo con la regola dei tre clic, perché quando nascondi o offuschi qualcosa, per l'utente è impossibile realizzare ciò che vogliono ottenere entro tre click. Quindi, se un utente vuole conoscere il prezzo dei tuoi widget ma non visualizzi tali informazioni sul tuo sito web perché sei pazzo, perderai molte vendite.

L'istinto di venditore di auto usate in te dice che gli utenti ti manderanno una email o ti chiameranno per informazioni, ma la realtà è che andranno a trovare un sito che mostra prezzi (forse anche più alti dei tuoi) e quel sito otterrà la vendita . Lo stesso vale per qualsiasi altro tipo di informazione. Gli utenti non dovrebbero doverti contattare per scoprire le cose, perché le informazioni dovrebbero già essere lì.

5. Non essere fastidioso

In tutto il web ora ci sono siti che hanno iniziato a implementare questa abitudine davvero fastidiosa di chiedere un indirizzo email prima di visualizzare il contenuto. Di solito non costringono l'utente a fornirlo, ma è ancora molto fastidioso. L'iscrizione deve essere un'azione che l'utente avvia per scelta, non perché tu abbia a modo tuo e li implorava come un collezionista di beneficenza.

Altri comportamenti fastidiosi includono l'apertura di modali con offerte speciali senza che venga chiesto, riprodurre video senza che venga richiesto, aprire finestre popup senza che venga richiesto ... effettivamente fare qualsiasi cosa senza essere chiesto non è di aiuto, è scortese. Quindi non farlo. Non ti avvantaggia affatto.

6. Siate coerenti

Assicurati che il tuo sito web funzioni sempre come gli utenti si aspettano. La più grande lamentela da parte degli utenti di Facebook e Twitter è quando questi siti improvvisamente implementano le modifiche a un'interfaccia che le persone avevano già acquisito familiarità con. Mentre i cambiamenti sono di solito introdotti con le migliori intenzioni, dovrebbero accadere gradualmente e con un sacco di avvertimenti. Dovresti idealmente offrire agli utenti l'opportunità di testare una versione beta dell'upgrade prima di implementarla a livello di sistema. Ciò eviterà l'inevitabile reazione negativa e le critiche negative che seguono i cambiamenti tanto quanto la notte segue il giorno.

Quindi, ecco la ricetta per stabilire un'esperienza utente ottimale e, se segui questi passaggi senza esito negativo, dovresti avere una migliore reputazione per il tuo sito web e, di conseguenza, cifre di vendita potenzialmente più forti.

immagine di cortesia per gentile concessione di Jonathan Kurten

Emma Grant

Emma Grant è una scrittrice freelance professionista dall'Irlanda. Negli ultimi tre anni ha viaggiato in tutto il mondo mentre gestiva la sua attività dal suo portatile. La trovi su www.florencewritinggale.com