Google vs i tuoi clienti

Quando hai preso la decisione decisiva di diventare un designer di siti web, probabilmente non ti saresti mai aspettato che sarebbe stato un incarico diplomatico. Eppure questo è esattamente come sono andate le cose per la maggior parte di noi che sviluppano siti Web per clienti pubblici. I tuoi clienti vogliono le cose in un modo, Google ne vuole un altro, e tu rimani bloccato nel tentativo di trovare un compromesso che funzioni.

Quando arriva la spinta, i designer più teneri lasceranno che i loro clienti abbiano la loro strada, ma è la migliore decisione? Dipende se hai una relazione continua con il cliente e se davvero ti preoccupi del loro successo o meno.

Se non ti importa del loro destino, allora puoi dare loro tutti i gatti volanti che vogliono sul loro sito e non pensarci due volte. Ma se il tuo successo è in qualche modo collegato al loro, potresti dover mordere il proiettile e solo essere onesto: nessuno, a parte loro, ama volare i gatti tostapane.

Alcuni clienti non accetteranno gentilmente questo, quindi non puoi limitarlo. Devi essere in grado di spiegare le cose in un modo che aiuti il ​​cliente a comprendere le difficoltà presentate da ciò che stanno cercando di ottenere e ad aiutarle a identificare le priorità corrette.

La natura del problema: i clienti non sanno davvero cosa vogliono!

Quando i tuoi clienti arrivano per la prima volta nel tuo ufficio, non avranno sempre un'immagine chiara di come il loro sito web dovrebbe apparire o funzionare. In effetti è un sicuro segno di difficoltà quando i clienti arrivano in questo stato di impreparazione, ma rappresenta anche circa il 90% dei clienti tipici del sito Web, in particolare quelli delle piccole imprese.

Le cose cambiano nel momento in cui le presenti con un prototipo. Da quel momento in poi, il senso di proprietà prende il sopravvento sul cliente e il sito diventa un'estensione di se stessi. Questi non sono il tipo di persone che sono felici di sballottarsi nei BDU. Vogliono il blues del completo, con tutte le medaglie, i bottoni e i distintivi lucidi. Quello che stanno dimenticando è che nessuno in realtà va in guerra con un'uniforme. In battaglia, la funzione ha sicuramente la precedenza sull'immagine. Quando il tuo sito è in prima linea, lo vuoi vestito in BDU, e questa è la posizione di Google, ma ricorda, i clienti vogliono pizzi d'oro e bling.

In un certo senso, molti designer in passato hanno contribuito a questo problema mettendo in mostra troppo. Cercare di impressionare il cliente con un sito web troppo vestito ha portato a un'impressione errata diffusa di ciò che un sito Web dovrebbe essere.

Quindi sei nella posizione di dover convincere il cliente che essere meno vestito è un modo migliore per garantire la sopravvivenza, o convincere Google che il tuo cliente starà bene correndo con una cassa piena di medaglie.

Perché a Google interessa davvero? Beh, in verità, come tutte le grandi aziende, non sono personalmente interessati al benessere del tuo cliente. Se il tuo cliente vuole creare un sito web in modo imbarazzante e inefficiente, Google non si intrometterà davvero.

Ma quando si tratta di indicizzare e classificare i siti web, questo è il business di Google. E poiché Google è il proprietario del sistema operativo Android, che ha installato Google come motore di ricerca predefinito, desidera davvero che i siti consigliati da Google siano davvero di grande esperienza per gli utenti del sistema operativo Android.

Cosa vuole Google

L'obiettivo di Google è che i siti Web di alto livello siano:

1. Mobile-friendly

2. Efficiente

3. Originale

4. genuino

Se vuoi ricordarlo, significa "MEOG". L'industria del marketing ha fatto un sacco di cose sconsiderate (e francamente stupide) con siti web nei primi 1990 per tentare di sfruttare le classifiche dei motori di ricerca a loro favore, al punto che questo comportamento è diventato fuori controllo, con milioni di "nessun contenuto" e siti duplicati creati.

Oggi vediamo qualcosa di simile, che è un gran numero di siti Web che riproducono fedelmente Wikipedia, aggiungendo il proprio marchio e una serie di annunci per la monetizzazione. Questo è possibile perché Wikipedia non rivendica alcun diritto d'autore sul contenuto. È un modo semplice per le persone pigre di fare soldi, ma a Google non piace perché crea frustrazione per gli utenti eliminando i risultati di ricerca con contenuti duplicati.

Ciò che rende la maggior parte dei clienti felice

Una volta in una luna blu, potresti incontrare gioiosamente il raro individuo che capisce l'importanza dei principi MEOG e chi ti permetterà di creare un sito web veramente ben progettato (ben progettato, come si spera saprà già, significa un sito altamente funzionale e anche attraente, sicuramente anche in questo ordine). Ma la maggior parte delle volte le persone con cui avrai a che fare saranno dolorosamente stupide.

Quando il cliente è a conoscenza di questo, non è un grosso problema, perché ti ascolterà e rispetterà ciò che dici, anche se non capisce completamente. Sfortunatamente gli altri tipi, che sono così stupidi da non sapere nemmeno che sono stupidi, sono molto più comuni. Quelli che appartengono a questo gruppo non solo non ti ascolteranno, sono assolutamente convinti che tutto ciò che dici sia sbagliato.

Queste persone sono, per loro stessa stima, l'autorità suprema su ogni argomento. Sono il tipo di persona che possiede un negozio di pesce, ma preferisce il titolo "CEO of Ichthyoid Vending." Cambiare la mente di questa persona su qualsiasi cosa richiederà tutte le tue abilità nel negoziare, diplomazia e umiltà strategica ("Quando sei forte, fingi debolezza "- Sun Tzu). Questa è una battaglia di volontà che puoi potenzialmente vincere, se resti intelligente, paziente e umile.

Piuttosto che attaccare frontalmente il problema, il segreto della vittoria sta nell'usare una manovra obliqua. Pur non essendo mai direttamente in disaccordo con un cliente arrogante su qualcosa che propongono, colloquiale menziona gli attributi positivi dei siti web che si classificano bene, attirano visitatori e guadagnano denaro.

Pianta i semi del pensiero corretto, e poi quando il penny cade, lascia che credano che sia stata tutta la loro idea. Alla fine, prenderanno la loro decisione. Potrebbe non andare nel modo in cui speravi, ma limitarti a farlo, perché in realtà è il problema del cliente. Certo, puoi star certo che ti daranno la colpa quando il loro sito web fallirà, ma questo è solo il par per il corso.

Le cose principali che i clienti non esperti richiedono di includere nella progettazione del sito anche quando non sono necessarie sono:

  • Sfondi animati
  • Riproduzione automatica del video
  • Dialoghi Nag
  • Grandi immagini
  • caroselli
  • Righe di articoli 3
  • "Di Più…"
  • Black Hat SEO e
  • Scripting non etico

In che modo gli errori del cliente ti influenzano

Essere uno sviluppatore di siti Web è uno dei mestieri più difficili da affrontare. I clienti raramente si accontentano di farti fare le cose a modo tuo, e faranno ogni tipo di richiesta e richiesta che influenzerà fortemente il risultato finale di ciò che produci.

Questi clienti ti daranno la colpa di tutto ciò che va storto, comprese cose che non sono realmente sbagliate ma che il cliente percepisce come sbagliato Un particolare favorito è: "Perché non è il mio sito [che è stato costruito meno di una settimana fa] sulla prima pagina di Google?"

Il problema principale qui è che le cattive decisioni del cliente ti riguardano. Una parte fondamentale per attrarre nuovi clienti è avere un solido portafoglio di risultati passati. Ma se il tuo portafoglio è pieno di siti di grandi dimensioni che non si posizionano bene, attirerai solo più dello stesso tipo di cliente. Questo è esattamente l'opposto di ciò che dovresti, perché sono il peggior tipo di cliente per cui lavorare.

Quindi ignorare le follie dei tuoi clienti solo perché "è il loro problema", può essere un errore perché ti influenzerà in un modo o nell'altro. Dovrai valutare se è più costoso correggere il problema (possibilmente irritando il cliente) o ignorarlo (il sito non può essere aggiunto al portfolio, la reputazione potrebbe avere un impatto negativo se il cliente ti incolpa per il suo fallimento), e agire in accordo con.

immagine di cortesia per gentile concessione di

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.