Cubi in architettura moderna

È un fatto innegabile - evidenziato anche in 2004 "Content" da Rem Koolhaas - che "shape is easy". È riconoscibile; lavora con il nostro subconscio; e nel caso dei solidi platonici come la forma dei cubi è anche una nozione filosofica con numerose connotazioni - a partire da simmetria e regolarità; estendendosi fino alle nostre riflessioni. I cubi in particolare sono anche "facili" da costruire, ma crediamo che la loro importanza nelle menti degli architetti rimanga sul piano astratto. Sembra esserci una certa relazione intrinseca tra la geometria dei cubi e le nozioni di perfezione e chiarezza della struttura. Quindi, è vicino all'onore più alto tra gli edifici per essere a forma di cubo, in modo vistoso derivato dai cubi, o almeno recare un nome cubo.

Questo è un post per gli ospiti di Antonina di OpenBuildings - un'enciclopedia orientata alla comunità e pubblicamente modificabile di edifici di tutto il mondo.

Jakob + MacFarlane: The Orange Cube

immagine: Roland Halbe

70F Architecture: Pet Farm

immagine: Luuk Kramer

MAKE Architects: The Cube

immagine: MAKE Architects

Bohlin Cywinski Jackson: Apple Store

immagine: Apple Store

Tabanlioglu Architects: Dogan Media Center

immagine: Thomas Mayer

SANAA: Zollverein School of Management and Design

immagine: Hisao Suzuki

Sou Fujimoto Architects: Wooden House

immagine: Iwan Baan

Tham & Videgård Arkitekter: The Mirror Cube Tree Hotel

immagine: Tham & Videgård Arkitekter

Rintala Eggertsson Architects: Boxhome

immagine: Sami Rintala

Piet Blom: Cube Houses

immagine: mikerogers al panoramio

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.