Respirare nuova vita in un vecchio sito web

Tutti coloro che lavorano nello sviluppo sono obbligati a scoprire che stanno sborsando soldi per ospitare un vecchio sito web che è stato dimenticato.

Piuttosto che lasciare che questo investimento vada sprecato, potresti effettivamente far rivivere il vecchio sito aggiornandolo. Quello che fai dopo questo dipende interamente da te. Potresti venderlo a un nuovo proprietario, monetizzare il contenuto con la pubblicità, utilizzare il sito per promuovere un nuovo prodotto o servizio o semplicemente tenerlo come un esempio di portfolio del tuo lavoro.

Più a lungo il sito si è seduto, più lavoro dovrai fare per lavorare bene. Quelle che seguono sono le cose di base che devi controllare e i passaggi di base che puoi eseguire per correggere i problemi che incontri.

1. Assicurati di possedere effettivamente i diritti sul sito

Questo non è sempre così semplice come sembra. A volte potresti aver sviluppato il sito per conto di qualcun altro, nel qual caso potrebbero essere il legittimo proprietario del sito nella maggior parte delle circostanze.

Diventa complicato se:

  • l'azienda che ha contratto il sito originale cessa di esistere
  • il cliente non paga mai per il lavoro
  • il sito è stato sviluppato in partnership e l'altro partner si è ritirato dalla partnership

Se il sito è stato sviluppato interamente da solo e interamente per te stesso, puoi farlo come ti pare. In tutti gli altri casi, dovresti controllare la tua proprietà.

2. Cerca qualsiasi marchio o contenuto protetto da copyright

Questo è simile a quanto sopra. Non vuoi avere un problema da qualcun altro che afferma di aver violato il loro copyright o marchio. Inoltre, vorrai sapere se qualcun altro ha rubato il tuo contenuto e lo sta utilizzando su un altro sito.

illustrazione di Kyle Anthony Miller

3. Controlla i link non funzionanti o obsoleti

Il web è un luogo dinamico e i siti vanno e vengono continuamente e i proprietari dei siti a volte spostano i contenuti senza reindirizzarli correttamente. I collegamenti interrotti possono essere frustranti e penalizzano l'esperienza dell'utente, quindi dovremmo sempre cercare di correggere i collegamenti non funzionanti quando li troviamo sui nostri siti.

Questi sono i passi da compiere quando si scopre un collegamento interrotto:

  • Cerca di scoprire la nuova casa dei contenuti a cui il link doveva puntare
  • Prova a trovare una fonte di contenuti alternativa che sarebbe sufficiente
  • Cerca la Wayback Machine per scoprire se esiste una versione archiviata del contenuto a cui puoi collegarti.
  • Se tutto il resto fallisce, rimuovere il collegamento.

Ovviamente dovresti anche assicurarti che il link sia ancora pertinente a qualsiasi scopo per cui lo hai originariamente incluso, il che ci porta esattamente al nostro prossimo consiglio.

4. Assicurati che i contenuti e i collegamenti siano contemporanei

Se il tuo contenuto originale era tutto pronto per il 2014 Singapore Film Festival o un articolo che esaltava i pregi di XHTML come linguaggio di sviluppo perfetto, o raccomandavi Flash come strumento di animazione online perfetto, ti consigliamo di aggiornare quel contenuto e i link che andare con esso.

Il sito per l'2014 Singapore Film Festival potrebbe essere ancora online, quindi il link potrebbe non essere rotto, ma normalmente sarebbe più utile includere un link al Festival del cinema di Singapore, in programma o da poco ultimato.

Allo stesso modo potrebbero esserci ancora alcuni dinosauri che costruiscono siti in XHTML anziché HTML 5, e non c'è niente di sbagliato in questo, ma se stai esaltando le virtù delle tecnologie che la maggior parte dei codificatori considerano virtualmente obsolete, corre il rischio che tu appaia essere obsoleto

Mantenere i tuoi contenuti contemporanei e freschi è importante e un requisito spesso trascurato. È più evidente se parli di tecnologie, teorie scientifiche, problemi di salute e così via. Le nuove scoperte possono impedire ai contenuti del tuo sito di essere effettivi e, in quanto publisher, si ha la responsabilità di non presentare informazioni errate.

5. Non dimenticare i social media

Ci sono due modi in cui puoi avere problemi con i social media in relazione ai tuoi siti web. Il primo, e il più comune, è che il tuo sito non si collega ai tuoi social media (e il tuo social media non si collega al tuo sito). Questo è abbastanza semplice da correggere.

Il secondo problema che potresti affrontare è che il tuo sito potrebbe puntare ai social media sbagliati. Ad esempio, potresti avere una pagina di Facebook in 2012 e il tuo sito lo ha indicato, ma da allora non hai più il controllo di quella pagina di Facebook, anche se esiste ancora.

illustrazione di Csaba Gyulai

Questo è un problema perché il flusso di traffico non funziona per te, funziona per qualcun altro o funziona per Facebook. Dovresti risolvere questo tipo di problemi.

Dovresti anche prendere in considerazione la creazione di una nuova presenza sui social media specificamente per questo sito, in quanto ciò può darti il ​​massimo valore dal flusso del traffico.

6. Risolvere problemi di sicurezza e privacy

Ci sono cose che eravamo abituati a fare, come mettere il nostro indirizzo e-mail in una pagina, che non dovremmo fare ora. Potresti anche aver pubblicato contenuti in un'età più innocente che oggi sarebbe considerato un serio rischio per la tua privacy.

Dovresti controllare questo tipo di cose e rimuoverlo o censurarlo. Ci sono sicuramente modi migliori per consentire agli utenti di contattarti piuttosto che pubblicare il tuo indirizzo email in puro testo e quell'immagine della tua auto che mostra il numero di targa dovrebbe essere sottoposta a un trattamento che oscuri il numero e qualsiasi altra caratteristica dell'immagine che potrebbe metterti a rischio.

Non c'è bisogno di essere paranoici, ma le precauzioni ragionevoli non causeranno alcun danno. In mancanza di precauzioni, d'altra parte, è stato conosciuto per creare problemi per alcune persone.

illustrazione di Hurca

Dare il tuo vecchio sito una nuova prospettiva di vita può essere una buona cosa

La decisione se eliminare un sito o ripristinarlo dipende da molti fattori e non è sempre consigliabile mantenere il vecchio sito attivo e funzionante.

D'altra parte, se hai pagato per ospitarla, ha un buon posizionamento a metà di Google e ottiene una quantità ragionevole di traffico in entrata, sarebbe inutile sprecare l'opportunità di far rivivere quel vecchio sito web.

Puoi trarre vantaggio da questo traffico positivo e da un buon posizionamento di Google, e probabilmente il tuo vecchio sito può portare nuovo traffico ad altri siti che ti interessano. Potrebbe essere prudente esitare prima di premere il pulsante Elimina e pensare al valore potenziale il tuo vecchio sito è ancora valido.

immagine di cortesia per gentile concessione di Mansoor

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.