Una breve guida ai problemi legali che i progettisti grafici potrebbero affrontare

Essere un designer nel 21st secolo è molto più difficile di quanto lo fosse in passato. In meno di 20 anni abbiamo visto il nostro settore evolvere rapidamente e per la maggior parte in modo dannoso. Una volta, gli studi di progettazione più piccoli hanno organizzato monopoli regionali virtuali per soddisfare le esigenze delle piccole imprese locali, mentre le grandi imprese hanno soddisfatto i loro bisogni con le superstar del design nazionale. Oggi siamo tutti in competizione in un mercato globale popolato da agenzie, freelance e freelance che fingono di essere agenzie.

Una delle maggiori sfide per i progettisti dell'era moderna è che devono avere una buona conoscenza delle leggi pertinenti applicabili a questo settore. Le leggi stanno diventando sempre più complesse, i termini delle licenze stanno diventando più rigidi ed è più facile che mai rilevare le violazioni.

Ma come designer nel tuo cammino nel mondo, probabilmente non hai il tempo di intraprendere un corso completo in studi legali, né è molto probabile che avrai risorse finanziarie sufficienti per assumere un team di avvocati per guardare costantemente il tuo sei. Con questo in mente, abbiamo messo insieme questa breve guida alle più importanti questioni legali che sarebbe utile a un designer per sapere.

Prima di iniziare, una parola di cautela

Si prega di essere consapevoli che non siamo noi stessi a sorpresa, gli avvocati di sorpresa, e ciò che state per leggere nei paragrafi seguenti non dovrebbe essere considerato un sostituto per la consulenza legale qualificata. Inoltre, le leggi possono variare notevolmente tra le diverse regioni, e quindi ciò che potrebbe essere valido in un territorio non è necessariamente valido in un altro.

Nonostante ciò, c'è una cosa chiamata Convenzione di Berna che può essere interpretata come una sorta di principio guida per la legge internazionale sul copyright (ma solo nei paesi 171 che ne sono firmatari). La Convenzione di Berna fu creata in 1886 e nei prossimi decenni un numero crescente di paesi divenne firmatari. Gli Stati Uniti sono stati uno degli ultimi paesi ad aderire come nazione della Convenzione di Berna, in attesa di tutti gli anni 113 di mettere nero su bianco. Di conseguenza, nella maggior parte del mondo sviluppato, e in una parte molto ampia del mondo in via di sviluppo, il copyright è universalmente riconosciuto come originato dal creatore di un lavoro pubblicato al momento della sua creazione, senza la necessità della registrazione obbligatoria del copyright.

Cosa importa

Per i progettisti, le normali priorità legali includono:

  • Proteggi il tuo lavoro dallo sfruttamento
  • Assicurandoti di essere equamente compensato per il tuo lavoro
  • Evitare violazioni accidentali di legge

La cattiva notizia è che tutte queste cose non sono in realtà così facili da ottenere. Le notizie approssimativamente buone riguardo all'ultimo è che i procedimenti giudiziari sono eventi relativamente rari anche nel mondo post DMCA, e le violazioni accidentali sono comunque molto difficili da perseguire. La mancanza di intenzione è spesso una difesa valida in una causa sul copyright o in procedimenti penali relativi a una violazione del copyright. Quindi se sei scivolato in su e qualcuno ti ha importunato per inseguirti fino in tribunale, non hai necessariamente bisogno di perdere il sonno preoccupandoti.

Non tutto può essere protetto da copyright

Potresti essere entusiasta del fatto che la Convenzione di Berna promette di ottenere automaticamente il copyright nel momento in cui crei qualcosa, ma questo è principalmente dovuto al fatto che la Convenzione di Berna è stata creata in 1886 prima che tutta quell'avidità e la corruzione avessero la possibilità di prendere possesso del mondo aziendale.

La maggior parte delle grandi aziende oggi, indipendentemente dalla loro ricchezza finanziaria, sono quasi completamente moralmente in bancarotta. Faranno qualsiasi cosa per fare soldi, e questo perché le leggi si sono evolute in un modo che le costringe a farlo, anche se gli individui che fanno parte del tutto potrebbero forse avere una pausa di riflessione. È perché le società hanno una responsabilità fiduciaria nei confronti dei loro azionisti che sostituisce la responsabilità morale, almeno in teoria.

Di conseguenza, la portata della Convenzione di Berna non era abbastanza ampia da comprendere l'intero spettro di ciò che potrebbe costituire un "lavoro". Significativamente, perché qualcosa possa essere un lavoro protetto da copyright, deve essere sostanzialmente originale, unico e non comune. Quindi è facile per l'autore di una canzone di copyright la canzone, ma è impossibile copyright una sola riga della canzone.

Più è breve il lavoro scritto, meno è probabile che sia sostanzialmente originale e unico, e quindi il copyright non funziona per titoli e slogan. Per cose del genere, abbiamo una legge sui marchi, in cui un'opera non deve necessariamente essere unica, ma deve semplicemente essere utilizzata in un contesto unico.

I requisiti per la progettazione grafica sono gli stessi. Un'illustrazione o una fotografia può essere protetta da copyright, ma deve essere sostanzialmente unica. Non è possibile, ad esempio, il copyright di un'illustrazione che presentava nient'altro che un semplice quadrato blu, perché i quadrati blu non sono sostanzialmente unici o originali.

Il sito web di Partner ICM getta alcuni buoni esempi di possibilità e impossibilità del copyright, e naturalmente gli esempi sono usati qui sotto giusto uso disposizioni.

doc87img01

Diamo un'occhiata a ciascun elemento specifico a sua volta e passiamo attraverso il copyright che potrebbe essere applicato. Possiamo iniziare con la combinazione di colori del logo, che viene anche utilizzato come sfondo per il contenuto della pagina.

Come spiegato in precedenza, un solido blocco di colore non sarebbe sufficiente per stabilire il copyright. Ma che dire della combinazione di questi tre colori nei loro rapporti esatti?

doc87img02

In realtà sarebbe improbabile che questo si reggesse sulla protezione del copyright o sulla protezione dei marchi perché semplicemente non è abbastanza originale che qualcuno non potrebbe usarlo senza che sia attribuito a una coincidenza. Se un tribunale dovesse difendere il diritto d'autore per questa combinazione di colori, creerebbe problemi nella comunità più ampia, e quindi ciò non sarebbe credibile.

Cosa succede se abbiamo aggiunto le lettere della firma sui blocchi?

doc87img03

È più probabile che questo sia protetto dalle leggi sul copyright e sui marchi, ma non è garantito. Se qualcuno ha creato un lavoro simile, si potrebbe sostenere che si trattava semplicemente di una coincidenza. Il tribunale dovrebbe prendere in considerazione diversi fattori, tra cui il grado di somiglianza (nel caso del copyright) e se ciò provocherebbe confusione nell'identità o un'implicazione ingannevole dell'associazione (nel caso dei marchi).

Elaborare esattamente dove viene tracciata la linea su questo tipo di problema non è facile. Guarda questo ad esempio:

doc87img04

Coca Cola ha sempre fatto una grande differenza sul fatto che il loro cosiddetto "ribbon device" fosse un marchio registrato della loro azienda. Eppure guarda cosa succede se elimini tutta la formulazione di entrambe le etichette:

doc87img05

Sottrarre un po 'di tonalità e leggerezza dall'etichetta Coca Cola:

doc87img06

E poi lanciate lo swoosh sull'etichetta Pocari Sweat, e otteniamo questo:

doc87img07

Se la parte bianca dell'etichetta Pocari Sweat ruotata dovesse essere ritagliata e spostata sull'etichetta Coca Cola, si inserirà comodamente all'interno del nastro bianco se posizionata correttamente. Pensa a ciò che vuoi, ma qualcuno in almeno una di queste aziende deve aver deciso che non c'è il rischio che un'associazione venga erroneamente ipotizzata da questa somiglianza.

Mentre siamo su questo argomento, considera l'evoluzione del logo Pepsi dal suo aspetto 1970s a come appare oggi. La doppia striscia bianca attraverso il disco tricolore è stata riorientata e negli anni è diventata sempre più simile a un nastro. Ci deve essere qualche ragione per cui le strisce bianche grasse sono viste come le "cose" dai produttori di bevande.

Quello che possiamo apprendere dall'esempio di Pocari Sweat è che se semplicemente producessimo una lattina di Coca Cola blu, avremmo chiaramente violato sia il copyright che il marchio. Se abbiamo alcune somiglianze ma è abbastanza diverso, allora probabilmente andrà bene. Il detentore del copyright o il proprietario del marchio potrebbe citarvi in ​​ogni caso, solo per il gusto di farlo, ma contano sull'intimidazione per ottenere la vittoria su di te piuttosto che avere un caso valido.

Ritornando all'esempio ICM originale, consideriamo il logo nella sua interezza:

doc87img08

Ora finalmente abbiamo qualcosa di chiaramente distinto da altri design e che ha attributi unici che potrebbero essere protetti indiscutibilmente dalle leggi sul copyright e sui marchi. Mentre le similitudini potrebbero esistere su uno o due fattori, la probabilità che tutti i fattori siano presenti come risultato della coincidenza sarebbe microscopica.

Se i colori fossero cambiati, ciò non farebbe alcuna differenza dal punto di vista della violazione del copyright.

doc87img09

O se solo le parole fossero modificate, non farebbe nemmeno la differenza.

doc87img10

L'unica difficoltà è in termini di applicazione. Anche il fatto che alcune similitudini siano permesse può creare problemi. Ad esempio, il prodotto della cola della Thailandia, EST, ha un'etichetta completamente diversa dalla Pepsi:

doc87img11

Eppure le somiglianze di carattere e colore sono sufficienti che molti thailandesi credono che siano lo stesso prodotto. In effetti EST è leggermente più dolce e ha meno retrogusto, ma la società che lo produce (Sermsuk Public Company) in precedenza ha imbottigliato Pepsi sotto contratto per 70 anni da 1952 fino a 2012. La percezione è tutto, e EST è di solito una frazione più economica della Pepsi, che può essere una distinzione importante in un'economia in via di sviluppo. EST ora esporta in Malesia e Indonesia e potrebbe non passare molto tempo prima che diventi una presenza globale.

In questo modo puoi proteggere le cose sul copyright e sui marchi, ma non ti offre necessariamente una protezione assoluta ed è difficile da applicare. Alcuni altri esempi:

  • Puoi copyright un design del calendario, ma non il formato della parte del calendario
  • Puoi copyright un libro e il design della copertina, ma
  • una volta che la copertina è stata applicata al libro, non ha diritti separati
  • il libro può avere diritti separati e può essere venduto con un nuovo design di copertina
  • Puoi copyright il contenuto di un libro, ma non lo stile del contenuto
  • Puoi copyright piani di costruzione, disegni architettonici e persino edifici fisici
  • Non puoi copyright tutto ciò che è già in uso pubblico
  • Non puoi copyright di qualsiasi cosa che non hai creato senza il permesso del creatore

Essere pagato per i tuoi disegni

Quando progetti qualcosa per un cliente specifico, con l'intesa che ti pagheranno prima di utilizzare il lavoro, hai assolutamente il diritto di riscuotere il pagamento. C'è un problema, però, che i clienti non sempre vogliono pagare, e potrebbero avere un po 'di vantaggio perché è altamente improbabile che tu abbia registrato il tuo copyright.

Aspettare…. Di cosa stiamo parlando qui? Non abbiamo appena visto come la Convenzione di Berna protegge un'opera d'autore dal momento della sua creazione? Beh, sì, certo. Non hai più l'obbligo di registrare il copyright per proteggere i tuoi interessi in un'opera che crei, a condizione che tu possa provare di averlo creato per primo. Tuttavia, quando il copyright non è registrato, non è possibile intraprendere azioni punitive nei confronti di qualcuno che viola il copyright. Tutto quello che puoi fare è ordinare loro di smettere di violare e, se persistono, allora potresti avere un reclamo contro di loro.

Se il tuo copyright è registrato, tuttavia, ottieni la possibilità di fare causa per i danni e semplicemente ottenere un ordine di "cessare e desistere". Se la violazione è stata sicuramente intenzionale e strumentale, il tribunale è probabile che aggiunga danni punitivi oltre ai danni effettivi.

Oltre ai problemi di copyright, dovresti anche prendere in considerazione l'idea di stipulare un contratto per qualcosa che va oltre i lavori più semplici. In questo modo se il cliente decide di non pagare e utilizza il design, hai la possibilità di citare in giudizio per violazione del contratto e violazione del copyright. Ma ricorda che un contratto funziona in entrambi i modi. Se non si riesce a consegnare come promesso, il cliente potrebbe citarti in giudizio per violazione del contratto.

Rimanere fuori dai guai

Ci sono molti modi in cui i designer possono creare problemi, tra cui:

  • Violazioni della licenza del software
  • Violazioni della licenza del font
  • Violazione del contratto
  • Creare un design offensivo

Con così tante eccellenti applicazioni software gratuite disponibili per i progettisti, non ci sono assolutamente scuse per le violazioni delle licenze software. Paga il tuo software o usa quelli gratuiti. Se vieni catturato usando software che non hai pagato, ti meriti assolutamente le conseguenze.

Le licenze dei font sono un po 'più complicate. Per prima cosa, molti creatori di font non fanno il lavoro più brillante di definire i termini della licenza, e talvolta le richieste che fanno sono in qualche modo irragionevoli. Tuttavia, se si desidera utilizzare ciò che hanno creato, si dovrà rispettare qualsiasi condizione venga con l'uso. Quello che devi fare qui è leggere attentamente i termini della licenza prima di impegnarti a usare un font per assicurarti di non essere in pericolo di essere citato in giudizio.

La violazione del contratto è stata discussa in precedenza. Basta mantenere le tue promesse. Ciò vale anche quando non sei ancora stato pagato, purché il mancato pagamento non sia di per sé una violazione del contratto da parte del cliente.

Finalmente arriviamo alle cose davvero divertenti, ai disegni offensivi. Questi sono disegni che creano indignazione morale, offendono la sensibilità pubblica o in qualche modo violare la legge. Un esempio è un disegno che promuove l'intolleranza razziale o religiosa o che discrimina le persone sulla base dell'età, del genere o della sessualità.

A seconda di dove vivi e della natura del tuo impiego, potresti non essere personalmente responsabile di un disegno offensivo che crei per conto di qualcun altro. Ci sono leggi sulla responsabilità indiretta che potrebbero spingere tutte le responsabilità al proprio datore di lavoro. Se sei un lavoratore autonomo e ti assumi i clienti, potresti essere coperto da responsabilità indiretta se la tua azienda è strutturata come una società a responsabilità limitata (ma non se sei un unico operatore o in una partnership). Questo limita la tua responsabilità legale per la quantità di capitale versato nella tua attività, che in alcuni paesi può essere legalmente a partire da $ 1.

Non importa cosa, però, non è mai una buona idea creare intenzionalmente un design offensivo, anche quando un cliente lo richiede. È solo un percorso folle da percorrere. La responsabilità legale è solo una considerazione, ma dovresti anche pensare al danno che può fare alla tua reputazione e alla possibilità di attirare una vendetta personale contro te stesso.

Bogdan Rancea

Bogdan è membro fondatore di Inspired Mag, avendo accumulato quasi 6 anni di esperienza in questo periodo. Nel tempo libero ama studiare musica classica ed esplorare le arti visive. È piuttosto ossessionato dai fissaggi. Possiede già 5.