Cambiamenti nelle tendenze dello shopping (e come puoi utilizzarle per incrementare le vendite!)

Le tendenze dello shopping, in effetti le tendenze dello shopping online, sono cambiate drasticamente negli ultimi anni. Quando in passato lo shopping online era limitato a pochi grandi negozi online, ora ci sono centinaia di migliaia di negozi che spediscono prodotti in tutto il mondo con un clic di un pulsante. Con l'aumentare della fiducia dei clienti nello shopping online e della sicurezza online, cresce anche l'esperienza di acquisto.

Quali sono alcuni dei principali cambiamenti nelle tendenze dello shopping online negli ultimi anni? Abbiamo dato un'occhiata ad alcuni studi e statistiche di qua e di là. Ecco i nostri approfondimenti su come cambiare le tendenze e su come ottimizzare l'esperienza di acquisto per gli acquirenti che li utilizzano.

1. Considera lo shopping mobile

Secondo un rapporto di iVentures, non considerando l'esperienza di shopping mobile mette in svantaggio i rivenditori. 91% dei siti web esaminati da questo studio sono stati ottimizzati per dispositivi mobili, il che significa che avere una versione mobile del tuo negozio di e-commerce è ora un must. Allo stesso modo, le app sono importanti, il che significa che devi avere un'app per iOS e Android per il tuo negozio per l'esperienza di acquisto ottimale.

I negozi che hanno sia punti vendita al dettaglio che negozi online hanno approfittato delle loro app per migliorare l'esperienza di acquisto in negozio, fornendo opzioni per pagamenti mobili, coupon e fornendo informazioni sugli store fisici agli acquirenti.

Non hai un'app? Va bene, ma almeno assicurati che il tuo sito web sia ottimizzato per i dispositivi mobili. Non ci vuole molto per rendere il tuo sito web reattivo, e alcuni plugin ti permetteranno di farlo gratuitamente. Considera di investire denaro e tempo nell'esperienza di acquisto da dispositivo mobile, ma se non puoi permetterlo, prova a offrire agli acquirenti un'esperienza mobile-friendly che puoi.

2. Personalizza l'esperienza

La personalizzazione è stata la più grande opportunità identificata dalla ricerca. L'utilizzo di dati comportamentali per presentare gli acquirenti con prodotti correlati che potrebbero piacere è un modo rapido per aumentare le vendite. Tuttavia, questo è solo un modo per personalizzare l'esperienza di acquisto online e molti negozi non ne approfittano.

Solo 13 dei siti 111 nello studio iVentures ha personalizzato l'esperienza di acquisto sulla base della cronologia degli acquisti o della cronologia di navigazione e anche un minor numero di personalizzazioni utilizzate nelle campagne di email marketing o sulle loro app mobili.

Questa è una grande opportunità per i rivenditori online, in quanto anche i grandi negozi non ne stanno ancora approfittando pienamente. Personalizza e-mail e coupon di marketing. Considera cosa stanno acquistando i tuoi acquirenti e cosa potrebbe suggerire sulle loro abitudini di acquisto. L'uso della pubblicità di retargeting è un modo per riavere indietro un acquirente nel tuo negozio dopo che hanno sfogliato un po '.

3. Concentrati sul contenuto

Il content marketing non è solo limitato ai post del blog. Giustamente, molti negozi di e-commerce fanno fatica a identificare gli argomenti sui quali possono scrivere sui loro blog e pensano che potrebbero anche rinunciare al content marketing piuttosto che fare un lavoro malandato.

Ma il content marketing non sta semplicemente scrivendo post lunghi. È anche contenuto visivo. E per l'e-commerce, non c'è niente di meglio. 65% dei siti recensiti da iVentures utilizzava la fotografia come un modo per comunicare con il proprio pubblico, come un lookbook, 50% offriva contenuti come suggerimenti utili e 61% aveva una rivista o un blog online. Questo è un ottimo modo per attirare i clienti mostrando come i prodotti possono essere utilizzati al meglio da loro, e fornendo indicazioni e consigli invece di andare per la vendita dura.

Esplora la creazione di un blog e cerca elementi visivi che puoi includere in esso. Non preoccuparti troppo di postare ogni giorno, concentrati invece sul postare una volta alla settimana, ma dai valore all'attesa. Metti in risalto come possono essere abbinati gli accessori alla moda, come possono essere utilizzati i prodotti e, in particolare, per le vacanze, considera la condivisione di elenchi di articoli da regalo.

4. Includi video del prodotto

iVentures ha rivelato le cinque caratteristiche comuni della maggior parte delle pagine dei prodotti che hanno esaminato; fotografia, descrizione qualitativa, specifiche quantitative, opzioni di prodotto e opzioni di condivisione dei social media. I video dei prodotti, tuttavia, sono anche apparsi abbastanza frequentemente, con 32% dei siti Web che hanno finalmente dei video per alcune pagine di prodotto.

Mentre la produzione di video di prodotti per tutti i prodotti potrebbe essere al di là delle tue capacità al momento, non si può ignorare che i clienti desiderano maggiori informazioni sui prodotti prima dell'acquisto. Con molti clienti che guardano lo stesso prodotto sui siti 2-3 prima di acquistare, avere un video sulla pagina del tuo prodotto potrebbe essere solo la spinta necessaria per spingere le vendite.

5. Consegna più veloce

Viviamo in un mondo di Amazon Prime. Gli acquirenti online vogliono i loro prodotti veloci, molto più velocemente che mai. La maggior parte dei negozi ora offre opzioni di spedizione di uno o due giorni, con alcune offerte anche gratuite. Amazon ha una consegna di un'ora a New York City!

Sono finiti i giorni in cui i clienti stavano bene aspettando da una a due settimane per i loro prodotti per arrivare a loro. Anche i clienti internazionali vogliono esplorare le opzioni di consegna più veloci. Questa è una grande tendenza da cui partire, poiché molto presto tutti consegneranno gli articoli entro 2-3 giorni lavorativi se non più velocemente. Fornisci l'elenco completo delle opzioni di spedizione, incluse le opzioni per la spedizione internazionale, sul tuo sito web.

6. Focus sul social media marketing

Uno dei più grandi strumenti di internet marketing è social media. Se utilizzati correttamente, i social media possono aiutare a incrementare le vendite, ma al momento è ancora una tendenza che molte aziende stanno appena iniziando a esplorare.

Piattaforme come Pinterest, Twitter e Instagram possono aiutare tutti gli sforzi di marketing. In realtà, secondo un altro studio, 75% delle vendite e-commerce sono generati da queste piattaforme.

Prendi in considerazione la pubblicità su queste piattaforme e condividi regolarmente le immagini e i video dei prodotti con il tuo pubblico per suscitare interesse. Con queste piattaforme che ora integrano i pulsanti di acquisto, il potenziale per spingere le vendite usando i social media crescerà solo.

I rivenditori online devono continuamente evolvere le loro strategie di marketing da quando le tendenze cambiano fino ad ora. Approfitta di queste informazioni per ottimizzare il tuo negozio online per 2016 e massimizzare il potenziale del tuo negozio.

Pensi che ci siamo persi qualcosa? Lascia un commento nel commento con una tendenza dello shopping online che avremmo dovuto includere ma che potresti aver dimenticato.

Caratteristica immagine riverente di Vic Bell

Nida Rasheed

Nida Rasheed è una scrittrice freelance con una seria dipendenza da caffeina. Ama i suoi cani, vuole viaggiare per il mondo e non ama riferirsi a se stessa in terza persona. Seguila su Twitter: @nidarasheed